Gli Elio e le Storie Tese si sciolgono: 35 anni tra musica e sport

La band milanese annunciano l'ultimo concerto, che si terrà il 19 dicembre. Una carriera legata a doppio filo con lo sport, dal calcio fino al baseball.

Gli Elio e le Storie Tese si sciolgono

66 condivisioni 0 commenti

di

Share

Gli Elio e le Storie Tese hanno annunciato che il 19 dicembre terranno il loro ultimo concerto. L'annuncio è arrivato durante un'intervista a "Le Iene" in cui il frontman Elio, il chitarrista Cesareo e il bassista Faso hanno rivelato (non si sa ancora quanto seriamente) la loro decisione di sciogliere il gruppo.

La band milanese, nata nel 1979 ma che formerà il suo nucleo storico qualche anno dopo, è stata una delle protagoniste della scena della musica italiana grazie ai suoi testi dissacranti e all'incredibile capacità tecnica di tutti i membri che la compongono.

La carriera degli Elio e le Storie Tese è stata spesso legata al mondo dello sport: dalla notorietà grazie alla partecipazione a trasmissioni calcistiche, passando per le tantissime canzoni che parlano del mondo del pallone, fino al grande amore per il baseball MLB di Elio e Faso.

Gli Elio e le Storie Tese
Il nucleo storico degli Elio e le Storie Tese

Gli Elio e le Storie Tese e il calcio: da "Ti amo campionato" all'inno dell'Inter

Dopo i primi anni di carriera, la notorietà degli Elio e le Storie Tese arrivò grazie alle molte partecipazioni in alcune trasmissioni televisive, specialmente "Mai Dire Gol", per cui composero la sigla in più di un'edizione e dove presentarono molte canzoni a tema calcistico: "Nessuno allo Stadio" fu scritta in vista dei Mondiali del 1994, "Sunset Boulevard” racconta la vita di calciatore la cui carriera è ormai sul viale del tramonto, "Amico Uligano" parla dei tifosi violenti, mentre "La gente vuole il gol" diventò l'inno ufficiale per le partite della Nazionale italiana durante gli Europei del 2000.

Ma la canzone a tema calcistico degli Elii rimasta più impressa nell'immaginario collettivo è "Ti amo campionato", presentata dal vivo nell'ultima puntata di "Mai Dire Gol" dell'annata 1997/1998. Durante il pezzo Elio (notoriamente interista) elenca tutti gli episodi arbitrali che avevano sollevato polemiche sulla Juventus in quella stagione, compreso il famoso scontro tra Ronaldo e Iuliano. La canzone diventò una sorta di inno per gli sfottò contro i tifosi della Vecchia Signora e ritrovò popolarità durante il periodo dello scandalo di Calciopoli.

L'amore per i colori nerazzurri portò Elio ad incidere quello che sarebbe diventato l'inno ufficiale dell'Inter, in collaborazione con il cantante rock Graziano Romani, intitolato "C'è Solo l'Inter" e dedicato alla memoria del vicepresidente Prisco, morto pochi mesi prima.

Faso e il baseball
Faso commenta l'MLB su Fox Sports

Faso e il baseball MLB su Fox Sports

Ma tra i membri degli Elio e le Storie Tese lo sport prediletto non è il calcio, ma il baseball. Il Elio e Faso sono infatti dei grandissimi appassionati dello sport, sia di quello giocato nella MLB che di quello nostrano: il frontman e il bassista sono rispettivamente vicepresidente e presidente della squadra dell'Ares Milano Baseball, in cui hanno anche giocato.

Entrambi hanno peraltro commentato per anni la disciplina sulle reti satellitari e Faso è ancora oggi telecronista della MLB per i microfoni di Fox Sports, curando anche una rubrica a tema di 15 minuti intitolata "Fox-Files: Faso suona il baseball".

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.