Champions League, Chelsea-Roma: Morata è pronto

L'attaccante spagnolo, fuori per infortunio dal 30 settembre, ha recuperato in tempo record per la sfida contro la Roma e con molte probabilità sarà in campo dal 1'.

289 condivisioni 1 commento

di

Share

Le chance di vedere Alvaro Morata titolare nel match di Champions League che attende stasera il Chelsea aumentano fortemente. A confermarlo è il tecnico dei Blues Antonio Conte, che in conferenza stampa ha lanciato segnali molto positivi in merito al recupero del suo centravanti per Chelsea-Roma.

Poco più di due settimane fa il 24enne ex Juventus era stato sostituito dopo appena 35 minuti nella sconfitta del Chelsea contro il Manchester City, prima della sosta per le nazionali. La Federazione Spagnola aveva previsto almeno quattro settimane di stop, ma il recupero di Morata è stato molto più veloce del previsto.

Lo spagnolo tornerà in campo proprio in Champions League, dove era stato protagonista nella sfida contro l'Atletico Madrid andando in gol nel secondo tempo.

Alvaro è pronto e si gioca un posto da titolare. Si è allenato con noi, può scendere in campo dal primo minuto.

Champions League: non solo Morata, problema infortuni per i Blues

Recuperato il numero nove, il Chelsea deve fare i conti con altri due infortuni pesanti, quelli di Moses e di Kanté, due fattori su cui l'anno scorso l'allenatore pugliese ha costruito la squadra poi divenuta campione d'Inghilterra. Per Chelsea-Roma al posto di Moses probabile la presenza di Davide Zappacosta, mentre vista l'ulteriore assenza di Danny Drinkwater a centrocampo vedremo uno tra David Luiz e Andreas Christensen.

Conosciamo tutti la nostra situazione, ci sono infortuni importanti e per noi è davvero difficile. Dobbiamo però fare il nostro meglio, anche se l'assenza di calciatori fondamentali come Kanté complica le cose.

Conte spiega il problema infortuni.

E di fronte alla domanda sul perché di tanti infortuni, Conte ha ribadito la sua posizione nei confronti di una sessione estiva di mercato dispendiosa ma poco funzionale, che ha lasciato all'ex ct dell'Italia una rosa ristretta. 

Sono costretto a mettere in campo sempre gli stessi calciatori e alcuni non sono abituati a giocare tre partite di fila. Per Kanté questa era la prima volta, così come per Moses e Alonso. Morata è la prima volta che gioca regolarmente per la sua squadra. Quando hai tante partite hai bisogno di far ruotare i giocatori e se non è possibile io devo correre dei rischi.

Chelsea-Roma, due squadre a caccia di vittoria

Vista la scarsa prestazione di Batshuayi nell'ultima giornata di Premier League contro il Crystal Palace, Conte proporrà con molta probabilità Morata dal primo minuto per sfidare la squadra di Eusebio Di Francesco, reduce anch'essa da una sconfitta pesante contro il Napoli. Tutte e due vengono quindi da risultati negativi e vogliono ritrovare continuità a partire da questo incontro. Chelsea-Roma, un match che potrà dire molto per il percorso di entrambe le squadre in Champions League. Appuntamento alle 20:45 a Stamford Bridge.

Le probabili formazioni

Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Florenzi, Dzeko, Perotti. 

Chelsea (3-4-3): Courtois; Rüdiger, Cahill, David Luiz; Azpilicueta, Fabregas, Bakayoko, Alonso; Willian, Morata, Hazard.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.