NFL Week 6: Brown abbatte i Chiefs, Rodgers fa crack, volano i Rams

È un'altra giornata ricca di sorprese con la caduta dell'ultima squadra imbattuta, il ritorno degli Steelers, il volo dei Rams e la bruttissima notizia dell'infortunio di Aaron Rodgers.

Prima sconfitta per i Chiefs

18 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non passa giornata senza emozioni in NFL e anche questa non ha fatto eccezione. I Rams passano a Jacksonville in una partita divertentissima sin dalle prime battute, infatti è la prima nell’era del Super Bowl in cui vengono realizzati due touchdown nei primi 25” di partita con un kick return di Pharoh Cooper e una corsa da 70 yards di Leonard Fournette. Con la vittoria per 27-17 i Rams volano così in testa alla NFC West con un record di 4-2 e un ruolino di marcia perfetto in trasferta. Chi invece si lecca per l’ennesima volta le ferite è Atlanta che gioca un primo tempo perfetto dominando la scena come si addice a uno scontro che li vedeva chiaramente favoriti. Coleman e Freeman macinano yards di corsa, mentre i ricevitori colpiscono come nella splendida combinazione Matt Ryan-Marvin Hall per il touchdown da 40 yards. 

Il primo tempo finisce 17-0 e sembra non esserci storia, ma sebbene Cutler apra il secondo tempo con un intercetto, i Dolphins rimangono in partita con la difesa e si riportano prima a contatto e poi in parità con il field goal di Cody Parker. Poco dopo arriva anche il sorpasso sul 20-17, anche se Ryan ha l’ultima parola. Reshad Jones (nativo di Atlanta), però, ha altre idee e intercetta Matty Ice nel drive finale per sigillare la vittoria e la quinta rimonta subita dal QB dei Falcons con diciassette o più punti di vantaggio (cifra più alta nella storia NFL). 

Un altro risultato che ha ribaltato il pronostico è la seconda vittoria dei Los Angeles Chargers a casa degli Oakland Raiders. La presenza di Carr nella tasca faceva ben sperare i bianconeri, ma la squadra non è più quella macchina da guerra d’inizio stagione e nonostante il vantaggio iniziale non è mai riuscita a capitalizzare e chiudere la contesa, dando a Rivers diverse possibilità di rimonta. I due touchdown di Gordon (quattro in ricezione totali contro i due racimolati nelle due intere stagioni precedenti) avevano illuso i Chargers, ma una splendida catch and run di Patterson ha rimesso tutto a posto con i padroni di casa in vantaggio. Rivers però inscena il drive necessario per permettere a Novak d’infilare il field goal della vittoria, proprio mentre il cronometro va a zero. Esplode la felicità di Rivers in panchina e i suoi festeggiano un’altra vittoria.

Rivers conduce alla rimonta vincente i Chargers

NFL upset, Chiefs fermati dagli "indigeSteelers"

Era l’unica squadra imbattuta Kansas City, ma come avevamo detto in sede di preview, gli Steelers sono storicamente maestri nel fermare le corazzate in piena corsa e i Chiefs contro di loro sono 0-3 negli ultimi tre incontri mentre mettono insieme un notevole 17-3 contro tutte le altre. I protagonisti del match sono Antonio Brown che compie una ricezione a una mano e conseguente fuga verso la vittoria, da far rabbrividire anche Odell Beckham Jr in ospedale, mentre il compagno Le’veon Bell completa l’impresa di una coppia che confeziona 150 yards ricevute e corse nella stessa partita.

Dall’altra parte Kareem Hunt diventa il primo rookie nella storia NFL a totalizzare più di 100 yards all-purpose nelle prime sei partite di carriera, anche se questo non basta ad evitare una sconfitta in un match giocato al ritmo degli Steelers, che impacchettano la settima vittoria della loro storia contro una squadra imbattuta alla sesta partita. KC inoltre guarda alla cabala con relativo ottimismo, perché gli ultimi a vincere il Super Bowl come ultima squadra imbattuta in Regular Season furono gli Indianapolis Colts nel 2006. Di buono per loro c'è il fatto di essere rimasti in partita sino alla fine dopo un primo tempo orrendo da sole sei yards guadagnate.

L'infortunio di Rodgers cambia la stagione NFL

Disdetta Rodgers, sparatoria ad Arizona

La stagione NFL perde uno dei più grandi protagonisti possibili, infatti nel primo tempo di Packers-Vikings Aaron Rodgers è stato costretto ad abbandonare la sua squadra venendo portato fuori in barella. L’esito è traumatico: rottura della clavicola, stagione finita per lui…e molto probabilmente per i Packers. L’ultima volta che A-Rod è mancato per sette partite i backup dei Packers hanno totalizzato un 25 di qb rating medio, non rendendo tifosi e staff necessariamente ottimisti, anche perché GB dal 1992 è la squadra che ha avvicendato meno quarterback di tutte con solamente sei.

Ad Arizona invece regna lo spettacolo in una vera e propria sparatoria offensiva. Anche qui s’infortuna un quarterback ed è Jameis Winston che lascia a Ryan Fitzpatrick il comando delle operazioni. Fitz mette a segno un TD nella settima squadra della sua carriera e prova un'incredibile rimonta nel quarto periodo fatturando 27 punti, ma la precisione chirurgica di dodici passaggi consecutivi di Palmer e il dominio da 31-0 in apertura di terzo quarto sono un K2 troppo alto da recuperare, anche per dei Cardinals che fanno di tutto per rendere interessante la partita. 

Risultati

Eagles@Panthers 28-23
Niners@Redskins 24-26
Bears@Ravens 27-24 OT
Browns@Texans 17-33
Dolphins@Falcons 20-17
Lions@Saints 38-52
Packers@Vikings 10-23
Patriots@Jets 24-17
Buccaneers@Cardinals 33-38
Rams@Jaguars 27-17
Chargers@Raiders 17-16
Steelers@Chiefs 19-13
Giants@Broncos 23-10
Colts@Titans 22-36

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.