Mondiali Russia 2018: Svezia-Italia, dal biscotto del 2004 a Eder

Nella loro storia gli Azzurri hanno affrontato 23 volte gli scandinavi: il bilancio è di 11 vittorie italiane, 6 pareggi e 6 sconfitte. L'ultimo incontro ad Euro 2016.

170 condivisioni 2 commenti

di

Share

L'ultimo ostacolo che si frappone fra l'Italia di Ventura e i Mondiali di Russia 2018 sarà rappresentato dalla Svezia. Il sorteggio di Zurigo, tenuto dall'ex capitano del Real Madrid Fernando Hierro, ha infatti sentenziato che saranno gli scandinavi a sfidare gli Azzurri nello spareggio di metà novembre.

La squadra allenata da Jan Andersson è arrivata seconda nel suo girone eliminando l'Olanda, guadagnandosi l'accesso ai playoff. La Svezia giocherà l'andata il 10 novembre in casa, mentre il ritorno sarà in Italia 3 giorni dopo, nello stadio San Siro di Milano.

Le due partite dello spareggio che varrà l'accesso ai Mondiali di Russia 2018 saranno solo l'ennesimo confronto fra le due Nazionali, che nella loro storia si sono incontrate ben 23 volte, con il bilancio favorevole agli Azzurri, che vantano 11 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte.

Eder contro la Svezia
Eder ad Euro 2016

Mondiali Russia 2018, lo spareggio sarà Svezia-Italia: i precedenti

Di queste 23 partite, ben 11 sono amichevoli (5 vittorie per gli Azzurri, 4 pareggi e 2 sconfitte) ed è proprio in una di queste partite, quella del 1998 a Goteborg, che la Svezia ha trovato il suo ultimo successo ai danni dell'Italia col risultato di 1-0. Per quanto riguarda le gare ufficiali, il primo confronto arriva nel 1912, durante le Olimpiadi di Stoccolma e vede l'Italia vincitrice. Le due squadre si incontreranno di nuovo in Coppa del Mondo nel 1950 e nel 1970, con una vittoria a testa. Da quel momento in poi, tutte le altre partite arriveranno in ambito europeo: le successive 6 saranno tutte svolte durante le qualificazioni per il torneo continentale, durante le quali la formazione scandinava mette sempre in difficoltà gli Azzurri (2 vittorie, 1 pareggio e ben 3 sconfitte).

Gli ultimi 3 incroci ufficiali sono arrivati direttamente agli Europei: il primo arriva in Olanda nel 2000 e vede gli Azzurri vittoriosi, ma ad essere rimasto tristemente impresso nelle menti dei tifosi italiani è quello del 2004. L'1-1 arrivato nella fase a gironi e firmato dall'incredibile gol di tacco di Zlatan Ibrahimovic (che fortunatamente per noi non ci sarà nello spareggio), risulterà decisivo per l'eliminazione degli Azzurri per via del pareggio "biscotto" fra Svezia e Danimarca all'ultima giornata.

Ma a far sorridere l'Italia è il ricordo dell'ultimo precedente, risalente all'estate scorsa durante i gironi di Euro 2016, in cui l'Italia di Antonio Conte sconfisse per 1-0 la Svezia grazie a un gol di Eder negli ultimi minuti. La Nazionale poi perse l'ultima partita del gruppo contro l'Irlanda, sancendo di fatto l'eliminazione degli scandinavi, in una sorta di piccola vendetta per il pareggio del 2004.

Ora Italia e Svezia si incontreranno ancora due volte, con in palio il biglietto che vale i Mondiali. E questa volta non ci sarà la possibilità per nessuna delle due di "fregare" l'altra in partite successive: i ragazzi di Ventura si giocheranno l'accesso a Russia 2018 e hanno l'obbligo di arrivare pronti agli appuntamenti del 10 e del 13 novembre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.