Real Madrid, Cristiano Ronaldo non patteggerà con il fisco

Accusato di aver evaso più di 14 milioni di euro, il portoghese ha deciso di non patteggiare con il fisco. CR7 vuole far decadere il processo a suo carico.

709 condivisioni 3 commenti

di

Share

Dall'accusa alla difesa. Sì, Cristiano Ronaldo è un osso duro per tutti. Calciatori e non solo. Perché il portoghese, accusato di aver evaso più di 14 milioni di euro, ha deciso di non patteggiare con il fisco. 

L'erario spagnolo, per la precisione, gli contesta il mancato versamento di 14,7 milioni di euro per tasse sui diritti di immagine risalenti al periodo compreso tra il 2011 e il 2014. E Cristiano Ronaldo, che quest'estate aveva deciso di accettare il rischio di un processo, adesso cambia idea: secondo Mundo Deportivo e diversi media spagnoli, CR7 ritiene il procedimento a suo carico senza alcun fondamento e ingiusto.

Ronaldo è accusato di aver commesso quattro reati fiscali. Il calciatore è già stato chiamato a testimoniare davanti alla corte, confermando di aver sempre dichiarato i propri redditi in modo volontario. Specificando che chi lo conosce sa cosa vuole dai propri assistenti fiscali: ovvero che gli controllino tutto quotidianamente e che paghino correttamente per non incorrere in alcun problema con la legge.

Cristiano Ronaldo non ci sta

Cristiano Ronaldo vuole andare fino in fondo. Si sente innocente, pulito, ne è assolutamente convinto. E così il numero 7 ha chiesto con molta determinazione la caducazione di tutto il procedimento.

Intanto il presente, quello del tribunale misto al campo. Ah, Cristiano Ronaldo per ora pensa solo al Tottenham. Al Bernabeu, per la terza giornata di Champions League, arrivano gli Spurs in una partita sulla carta pronta a regalare spettacolo. Ritmo e velocità. Con CR7 pronto a giocare di rabbia, con l'obiettivo di non farsi distrarre da quella scomoda accusa.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.