Champions League, il Real Madrid sbatte sul Tottenham: 1-1 al Bernabeu

Pareggio degli Spurs al Bernabeu: i Blancos non vanno oltre l'1-1 nella sfida valida per la 3a giornata della fase a gironi. Prima l'autogol di Varane, poi Cristiano su rigore.

Cristiano Ronaldo immortalato in Real Madrid-Tottenham

473 condivisioni 6 commenti

di

Share

Il Tottenham sfiora il colpo grosso al Santiago Bernabeu. Gli uomini di Mauricio Pochettino fermano il Real Madrid in terra spagnola grazie ad una prestazione davvero solida che permette ai londinesi di restare in testa alla classifica del girone H con 7 punti, a pari merito con gli avversari odierni. Terza giornata di Champions League indigesta per Zinedine Zidane, che cambia ancora modulo e schiera un 4-3-1-2 con la sorpresa Achraf Hakimi sull'out di destra e l'accoppiata offensiva formata da Cristiano Ronaldo e Benzema, con Isco ad ispirare nel ruolo di trequartista. Spurs che invece scendono in campo con un consueto 4-2-3-1, con Vertonghen nel ruolo di terzino sinistro e Kane a fare il falso rifinitore alle spalle di un Fernando Llorente che spesso gli cede i galloni di n.9.

Partono subito fortissimo i padroni di casa, che già al 5' colgono un palo con Cristiano Ronaldo, lesto ad avventarsi sul traversone del diciottenne Achraf, che nel complesso disputa una prova più che discreta. Sulla respinta Benzema non riesce clamorosamente a correggere in rete, e così si conclude una delle innumerevoli manovre offensive dei Galacticos. Tottenham che sa di non poter gestire il giropalla e si affida dunque alle ripartenze, punendo - dopo aver scaldato un paio di volte i guantoni di Navas - il Real al 28'. Aurier mette un pallone in mezzo per Kane, con Varane che manda la sfera nella propria porta nel tentativo di anticipare il colpo di tacco del centravanti d'oltremanica.

Tottenham in vantaggio dunque, a sorpresa in questa terza giornata della fase a gironi di Champions League. Real Madrid che risale prepotentemente in cattedra non appena assorbito il colpo, trovando il pari al 43' su calcio di rigore. Fallaccio di Aurier su Kroos, falciato in scivolata dall'ivoriano ex PSG che viene ammonito. Palla dagli undici metri a CR7, che mette dentro il suo quinto gol nella competizione confermandosi momentaneamente capocannoniere accanto al rivale odierno Harry Kane. Seguirà un secondo tempo pieno di occasioni da una parte e dall'altra, che altro non farà se non confermare l'ottima condizione di ambedue gli estremi difensori nella serata vissuta in terra iberica. Situazione che alla fine dei giochi resta comunque invariata nella vetta del gruppo H, con Real e Tottenham in testa a 7 punti e Borussia Dortmund e Apoel Nicosia fermi a un punto ciascuno in virtù del pareggio scaturito in terra cipriota.

Champions League: passo falso Real Madrid o impresa Tottenham?

Difficile capire se vi sia stato più un mezzo passo falso del Real o un'impresa del Tottenham, che veniva sì a fare la propria partita al Bernabeu ma non poteva certo aspettarsi di giocare alla pari con i sei volte vincitori della Champions League. Poco o nulla da recriminare per gli uomini di Zidane, che hanno impattato su uno Lloris in serata di grazia, al pari del collega Navas. Per quello che s'è visto nei 90 minuti il pareggio appare in fin dei conti il risultato più giusto, con i Blancos che torneranno in campo domenica prossima per sfidare l'Eibar a Madrid in un match valido per la nona giornata di Liga. Spurs che invece se la vedranno con il Liverpool di Jurgen Klopp al Wembley Stadium, nel posticipo domenicale di Premier League delle ore 17:00.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.