Balotelli sfida la Lazio: "Non pensavo di trovarmi così bene qui"

Giovedì Balotelli sfiderà la Lazio in Europa League: sarà anche la sfida ravvicinata con Ciro Immobile. Ma Super Mario è sereno, e per lui non è una rivincita.

666 condivisioni 4 commenti

di

Share

Ciro Immobile contro Mario Balotelli. La Lazio contro il Nizza. In Europa League ci si gioca il primo posto nel girone. Entrambe a sei punti dopo due partite, entrambe già a un passo dalla qualificazione. I due attaccanti italiani giocheranno uno contro l’altro. Stanno andando fortissimo entrambi, per questo la sfida è intrigante.

Balotelli in questa stagione sembra aver ritrovato l’antico splendore. Ed è lui l’uomo che preoccupa di più in casa Lazio. Ha segnato cinque gol in sei partite di campionato, in stagione sono 7 reti in 10 presenze. Non siamo ai livelli di Immobile, che ha trascinato la Lazio con una rete ogni 59 minuti giocati fra campionato e coppa, ma sono comunque numeri ottimi.

A Nizza sono tutti entusiasti di lui. Compagni di squadra, tifosi, allenatore e anche dirigenti. Era una scommessa, forse perfino un azzardo, ma è andato bene, molto bene. L’anno scorso, certo, ma ora anche in questa stagione. È il valore aggiunto della squadra, che punta, ancora una volta, ad arrivare in Europa.

Vota anche tu!

Balotelli meriterebbe di tornare in nazionale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Lazio, attenta a Balotelli: “A Nizza mi sento benissimo”

In Italia siamo abituati a vedere un Balotelli sempre piuttosto sicuro di sé, a limiti dell’arroganza. Ma a Nizza Super Mario sembra essere cambiato. Al punto che al magazine ufficiale del club racconta alcuni curiosi retroscena:

Se fossi il mio tecnico limiterei i complimenti e romperei di più le scatole: mi conosco, quando tutto va bene, c’è un problema.

Mister Favre lo accontenta e lo riprende quando non segue le direttive. Ma ormai capita di rado:

Se qualcuno mi scassa, mi innervosisco ma do di più. Ho bisogno che mi si parli più dei miei errori che di ciò che faccio bene: dagli errori si impara.

E in estate Balotelli ha deciso di non lasciare Nizza proprio perché sta continuando a crescere, finalmente sta imparando:

Sono rimasto perché qui sto bene, con compagni, tifosi e allenatore. Quando firmai la prima volta, mai avrei immaginato di sentirmi così. Sono sorpreso e felice.

Ciro Immobile e la Lazio vogliono dargli un piccolo dispiacere. Quella in Europa League è una gara importante. Lì ci si gioca la testa del girone.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.