Balotelli sfida la Lazio: "Non pensavo di trovarmi così bene qui"

Giovedì Balotelli sfiderà la Lazio in Europa League: sarà anche la sfida ravvicinata con Ciro Immobile. Ma Super Mario è sereno, e per lui non è una rivincita.

666 condivisioni 4 commenti

di

Share

Ciro Immobile contro Mario Balotelli. La Lazio contro il Nizza. In Europa League ci si gioca il primo posto nel girone. Entrambe a sei punti dopo due partite, entrambe già a un passo dalla qualificazione. I due attaccanti italiani giocheranno uno contro l’altro. Stanno andando fortissimo entrambi, per questo la sfida è intrigante.

Balotelli in questa stagione sembra aver ritrovato l’antico splendore. Ed è lui l’uomo che preoccupa di più in casa Lazio. Ha segnato cinque gol in sei partite di campionato, in stagione sono 7 reti in 10 presenze. Non siamo ai livelli di Immobile, che ha trascinato la Lazio con una rete ogni 59 minuti giocati fra campionato e coppa, ma sono comunque numeri ottimi.

A Nizza sono tutti entusiasti di lui. Compagni di squadra, tifosi, allenatore e anche dirigenti. Era una scommessa, forse perfino un azzardo, ma è andato bene, molto bene. L’anno scorso, certo, ma ora anche in questa stagione. È il valore aggiunto della squadra, che punta, ancora una volta, ad arrivare in Europa.

Vota anche tu!

Balotelli meriterebbe di tornare in nazionale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Lazio, attenta a Balotelli: “A Nizza mi sento benissimo”

In Italia siamo abituati a vedere un Balotelli sempre piuttosto sicuro di sé, a limiti dell’arroganza. Ma a Nizza Super Mario sembra essere cambiato. Al punto che al magazine ufficiale del club racconta alcuni curiosi retroscena:

Se fossi il mio tecnico limiterei i complimenti e romperei di più le scatole: mi conosco, quando tutto va bene, c’è un problema.

Mister Favre lo accontenta e lo riprende quando non segue le direttive. Ma ormai capita di rado:

Se qualcuno mi scassa, mi innervosisco ma do di più. Ho bisogno che mi si parli più dei miei errori che di ciò che faccio bene: dagli errori si impara.

E in estate Balotelli ha deciso di non lasciare Nizza proprio perché sta continuando a crescere, finalmente sta imparando:

Sono rimasto perché qui sto bene, con compagni, tifosi e allenatore. Quando firmai la prima volta, mai avrei immaginato di sentirmi così. Sono sorpreso e felice.

Ciro Immobile e la Lazio vogliono dargli un piccolo dispiacere. Quella in Europa League è una gara importante. Lì ci si gioca la testa del girone.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.