Serie A, Montella: "D'Ambrosio furbo, se rivedo l'azione sto male"

Fa discutere il rigore assegnato all'Inter nel finale del derby. Montella non lo digerisce, Fassone prova a tranquillizzare i tifosi dopo la falsa partenza.

1k condivisioni 224 commenti

di

Share

Quando dice male, dice male. Il Milan ne sa qualcosa: contro la Roma ha giocato bene, era in partita, meritava anche il vantaggio ma all’improvviso si è ritrovato sotto e ha perso a causa di un tiro deviato. Ieri, nel posticipo della Serie A, specie nel secondo tempo, ha schiacciato l’Inter ma alla fine ha perso ancora una volta.

Le parate di Handanovic (quella non è sfortuna, perché la bravura del portiere avversario fa parte del gioco) e il palo di André Silva hanno freno il Milan, che stava spingendo al massimo a caccia della vittoria. Raggiunto il pareggio, a pochi minuti dalla fine, sembrava comunque un punto da cui ripartire.

Poi però è arrivato quel rigore per il fallo di Ricardo Rodriguez. Perdere così, all’ultimo secondo dopo aver giocato bene, fa male. Ancora di più se il rigore che è costato la sconfitta (terza di fila in Serie A) non sembra essere poi così evidente. Come conferma Vincenzo Montella al termine della partita. A lui, perdere così, proprio non va giù.

Serie A, il Milan mastica amaro: quel rigore proprio non gli va giù

Amareggiato, perfino infastidito, perché il rigore che ha tagliato le gambe al suo Milan è davvero al limite. Montella a fine partita ha ammesso di non riuscire a digerirlo:

Non vorrei parlarne, ma D’Ambrosio è stato scaltro a procurarselo… Se lo rivedo mi fate stare male, meglio i gol di Icardi. Ho visto una grande reazione nel secondo tempo, sono orgoglioso della squadra. I ragazzi hanno giocato con l’anima da Milan, purtroppo non è arrivato il risultato che volevamo, ma io resto ottimista.

Vota anche tu!

Il Milan arriverà in Champions League?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Non solo Montella però, ottimista lo è anche Fassone, amministratore delegato del Milan. Il gioco, piano piano, sta arrivando. Normale ci voglia tempo per una squadra che è stata stravolta in estate. L’a.d. rossonero ha voluto mandare un messaggio di fiducia ai tifosi:

Il rigore dato all'Inter nel finale fa male, come guardare la classifica ma in assoluto. Le ultime due partite perse in Serie A lasciano intravedere che stiamo costruendo, che diventeremo squadra. Se non andassimo in Champions vorrebbe dire posticipare di un anno il progetto della società, ma non sarebbe un dramma.

D’altronde nel calcio i risultati vanno accettati. Anche quando dice proprio male. Visto quanto ha speso il Milan però, i rossoneri devono cominciare ad ingranare...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.