China Station: Guangzhou Evergrande a un passo dal settimo titolo

Vince senza convincere l'Evergrande, che grazie al successo sullo Yanbian Fude, vede da vicino il settimo campionato consecutivo.

Il gol che può regalare il campionato al Guangzhou Evergrande

204 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel momento in cui le condizioni sembravano favorevoli per il definitivo sorpasso dello Shanghai SIPG, il Guangzhou Evergrande riesce ad allungare il distacco dall'unica inseguitrice rimasta e ipotecare il settimo titolo consecutivo. Una giornata ricca emozioni quella appena trascorsa in Chinese Super League, che ha visto il Guangzhou avere ragione dello Yanbian Fude solo al 92' e lo Shanghai rimanere bloccato sul 3-3 in casa del Liaoning. La cosa interessante è che le prime due in classifica affrontavano le ultime due, quelle che se dovesse terminare così il campionato, verrebbero retrocesse in seconda divisione, in quella League One quest'anno dominata da Beijing Renhe e Dalian Yifang (entrambe hanno raggiunto la promozione e giocheranno la prossima stagione nella massima serie).

Se nel prossimo turno all'Evergrande basterà una vittoria contro il Guizhou per laurearsi Campione di Cina, la situazione legata al terzo posto è ancora in divenire, non solo per le tante squadre coinvolte, ma pure perché se lo Shanghai SIPG dovesse vincere la finale di coppa nazionale contro lo Shanghai Shenhua, che si disputerà a campionato finito, ai preliminari della Champions League asiatica accederebbe automaticamente anche la quarta classificata.

La favorita per arrivare subito dietro lo Shanghai SIPG è l'Hebei, che nel week-end ha battuto 3-2 il Jiangsu. Il distacco dal Tianjin Quanjian è adesso di quattro punti, mentre sono sei le lunghezze di vantaggio da Shandong Luneng e Guangzhou R&F.

Guangzhou Evergrande-Yanbian Fude 4-3

SteveCopyright Twitter
Steve segna il provvisorio 3-3

Se il match tra Evergrande e Yanbian è stato a sorpresa uno dei più divertenti del campionato, il merito è da attribuire in particolar modo a due protagonisti, entrambi inattesi. Uno è il gambiano Steve Trawally, attaccante dello Yanbian che prima di venerdì era a quota undici gol nella classifica marcatori. L'altro è Liu Jian, difensore centrale del Guangzhou, responsabile di tutte e tre le reti subite dalla sua squadra e allo stesso tempo autore del primo e dell'ultimo gol del match. Ma la pazzia della partita emerge anche dalle varie rimonte e contro rimonte: dopo il citato vantaggio di Jian, al 13', Steve batte due volte Cheng tra il 31' e il 50'. Goulart propizia l'autogol di Guanghui al 59', e all'87' il neo entrato Muriqui porta il punteggio sul 3-2 per i padroni di casa. La terza rete di Steve arriva subito dopo, precisamente all'89', appena tre minuti prima della doppietta di Jian, in pieno recupero.

Liaoning-Shanghai SIPG 3-3

Non è stata meno divertente la sfida tra Liaoning e Shanghai SIPG, con il primo tempo che si è concluso sul 3-2 per gli ospiti (senza Hulk ma con il recuperato Oscar) dopo i gol di Yanqiang, Elkeson, Wu Lei, Boumal e ancora Wu Lei. Nella ripresa è Zhang Ye a firmare il 3-3, risultato che reggerà fino al triplice fischio dell'arbitro Huang Yejun.

Tianjin Quanjian-Shandong Luneng 0-0

Witsel e TardelliCopyright Twitter
Un duello a centrocampo tra Axel Witsel e Diego Tardelli

A proposito di arbitri, visti i tanti errori dei fischietti locali, per questa giornata la federazione cinese ha deciso di affidarsi a due direttori di gara stranieri: il francese Tony Chapron per Shanghai Shenhua-Tianjin Teda e lo svedese Jonas Eriksson per Tianjin Quanjian-Shandong. Il derby italiano tra Pellè e Cannavaro si è concluso senza nessuna rete, e le uniche emozioni sono arrivate da un bolide di Xuri, terminato sulla traversa, e da una conclusione ravvicinata di Diego Tardelli, parata dall'ex Inter Wang Dalei. Non sono riusciti a incidere neanche Pellè, Modeste e Witsel, mentre Pato, non al meglio, ha assistito alla gara da bordocampo.

Le altre gare

Lavezzi e AloisioCopyright Twitter
L'alchimia tra Ezequiel Lavezzi e il suo compagno di squadra Aloisio

Hanno inciso eccome, al contrario, gli stranieri dell'Hebei – M'Bia, Aloisio e Lavezzi –, protagonisti con un gol a testa del successo dell'Hebei sul Jiangsu. Gli uomini di Pellegrini hanno però tremato nel finale, dopo i gol di Alex Teixeira e Roger Martinez. Nonostante il ko, Capello resta tranquillo: al tecnico italiano manca infatti una vittoria per raggiungere la salvezza matematica.

Il secondo 3-2 di giornata è stato quello del Changchun Yatai in casa del Guizhou, dove Ighalo si è messo in mostra con una bella doppietta. Lo stesso risultato è arrivato da Guangzhou, dove l'R&F di Zahavi (un assist) e Renatinho (due gol) ha superato l'Henan Jianye di Vaz Te e Bassogog (una rete a testa). Lo Shanghai Shenhua è invece caduto in casa, perdendo 2-1 contro il rinvigorito Tianjin Teda di Stielike. Nonostante la presenza in campo di Guarin, Martins e Tevez, a rubare la scena è stato un altro ex juventino: il giramondo Mbaye Diagne, a segno con una doppietta.

La classifica della Chinese Super League

Guangzhou Evergrande 61, Shanghai SIPG 55, Hebei 49, Tianjin Quanjian 45, Shandong e Guangzhou R&F 43, Guizhou 39, Beijing Guoan* 37, Chongqing* e Changchun 35, Shanghai Shenhua 28, Henan 27, Jiangsu 26, Tianjin Teda 25, Yanbian 19 e Liaoning 18. (*: una gara in meno; Beijing Guoan-Chongqing Lifan, inizialmente prevista per questo week-end, si recupererà il 25 ottobre).

I prossimi appuntamenti

HulkCopyright GettyImages
L'esultanza di Hulk nell'andata tra Shanghai SIPG e Urawa Reds, gara terminata 1-1

Il prossimo mercoledì verrà giocata la semifinale di ritorno tra gli Urawa Red Diamonds e lo Shanghai SIPG (1-1 all'andata). La vincitrice affronterà nella finalissima di AFC Champions League una tra Al Hilal e Persepolis, probabilmente la prima, dopo il 4-0 dell'andata. La prossima giornata di Super League, la 28°, inizierà invece venerdì 20 con l'anticipo tra Shandong e Liaoning (ore 13.35). Sabato toccherà a Yanbian-Henan (ore 9.30) e Tianjin Quanjian-Hebei (13.35). Domenica le restanti gare: Changchun-Jiangsu alle 9.30, Chongqing-Shenhua, Guangzhou Evergrande-Guizhou, Teda-Gouan e Shanghai SIPG-Guangzhou R&F alle 13.35. Nel prossimo turno, per la prima volta nella storia del campionato cinese, verrà introdotta la tecnologia VAR: resta ancora da capire, tuttavia, se l'ausilio elettronico sarà presente in tutti i campi o soltanto in alcuni incontri.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.