MotoGP: miracolo a Motegi, Dovizioso beffa Marquez! Caduto Rossi

Quinta vittoria per il forlivese che batte il rivale della Honda e riapre il discorso mondiale: sono 11 i punti di distanza dal campione del mondo in carica. Terzo Petrucci.

Andrea Dovizioso

1k condivisioni 14 commenti

di

Share

Lo tsunami rosso si abbatte sul Giappone. Dovizioso vince una gara pazzesca sotto la pioggia di Motegi. Ultimo giro incredibile, con Marquez davanti, superato all'ultima curva. Aveva provato a rispondere il campione del mondo, ma contro un Dovi così c'è poco da fare. Applausi per il pilota di Forlì, che riapre il mondiale. Adesso sono 11 i punti di distanza dal campione del mondo.

Non solo Andrea. Sono tre gli italiani nelle prime quattro posizioni: Petrucci chiude il podio, dietro di lui c'è il redivivo Iannone. Male Valentino Rossi che commette un errore e scivola sull'asfalto umido. Il Dottore dice così addio alle residue speranze di lottare per il decimo titolo.

MotoGP: la cronaca della gara

Cambiano subito le posizioni con la partenza del GP di Motegi, con Marquez che difende la testa della corsa da Petrucci e Zarco. Subito aggressivo Jorge Lorenzo: il pilota della Ducati conferma di essere performante sin dai primi giri, mettendosi alle spalle del campione del mondo.

Lorenzo passa in testa, Marquez è braccato da Petrucci che sfrutta a meraviglia la gomma ultra soft sul bagnato. Dalle retrovie spuntano la Suzuki di Andera Iannone e la Ducati di Andrea Dovizioso. Male le due Yamaha: Vinales e Rossi in nona e decima posizione.

Danilo Petrucci è indiavolato: saltati Marquez e Lorenzo, si prende la testa della gara e mette un bello spazio tra sé e il resto della compagnia. Intanto prosegue la rimonta di Dovizioso, che supera sia Iannone che Zarco.

Il discorso mondiale è ancora aperto, merito di un Dovizioso che non si dà per vinto: gomito a gomito con Marquez, i leader della classifica, dopo un botta e risposta, si sbarazzano di Lorenzo e si mettono all'inseguimento di Petrucci in versione lepre.

Cade Valentino Rossi. L'asfalto bagnato tradisce il pilota di Tavullia che si ritrova nella ghiaia: prova a risalire in sella, ma la moto si è spenta. Altro zero in questa stagione, è la terza volta che non va a punti: addio sogni di gloria, addio decimo titolo.

Cristallizzate le posizioni di testa: Petrucci comanda la gara, Marquez lo mette nel mirino e Dovizioso studia la situazione dalla terza posizione. Il terzetto fa elastico, si avvicinano e si allontanano, ma senza arrivare a duellare.

Marc rompe gli indugi a 12 giri dalla fine. Si infila la Honda numero 93, Petrucci prova a rispondere ma non c'è niente da fare. E passa anche Andrea Dovizioso in fondo al rettilineo. Classifica ridisegnata: comanda Marquez, inseguito da Dovizioso. Terzo Petrucci, ormai la gomma ha dato quello che doveva.

Il campione del mondo e leader della classifica prova a scappare, ma Dovizioso non molla. Lo segue da vicino, risponde colpo su colpo. Prima la Honda, seconda la Ducati, la lotta a distanza continua. Giro veloce di Andrea a 6 giri dalla fine.

Si butta dentro Dovizioso, preciso, puntuale, impeccabile. Cucito al cordolo nonostante il calo della gomma, Marquez gli lascia lo spazio e Andrea ci si infila con tutta la Ducati.

Duello pazzesco a tre giri dalla fine: Marquez non si arrende e riprende la prima posizione. Botta e risposta con Dovizioso è una lotta senza esclusione di colpi.

Ultimo giro. Marquez è lontano, ma commette una piccola sbavatura. Dovizioso torna sotto e in fondo al rettilineo si butta dentro, Marc non ci sta e prova il tutto per tutto all'ultima curva. Incrocio di traiettorie, il motore della Ducati spinge Andrea che taglia il traguardo per primo. Marquez beffato, è trionfo italiano.

Classifica piloti motomondiale

  1. Marc Marquez (Honda) - 244 punti
  2. Andrea Dovizioso (Ducati) - 233 punti (-11)
  3. Mavarick Vinales (Yamaha) - 203 punti (-41)
  4. Dani Pedrosa (Honda) - 170 punti (-74)
  5. Valentino Rossi (Yamaha) - 168 punti (-76)

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.