Bundesliga, il Gladbach espugna Brema: 2-0 al Werder

Sblocca la partita una magia di Lars Stindl, poi la chiude Vestergaard. Il Gladbach è quinto in classifica. Il Werder Brema resta invece al penultimo posto.

60 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel posticipo dell'ottava giornata di Bundesliga il Borussia Moenchengladbach batte 2-0 il Werder Brema e sale al quinto posto in classifica. Decide una magia di Stindl al 27', poi raddoppiano gli ospiti con Vestergaard al 34'. Il Gladbach, alla seconda vittoria di fila, supera lo Schalke ed è a un solo punto dall'Hoffenheim quarto. Il Werder resta al penultimo posto. Peggio ha fatto solo il Colonia.

Bundesliga, il Borussia Moenchengladbach batte il Werder Brema: la gara

La partita l’ha fatta fin dall’inizio il Borussia Moenchengladbach, con un possesso palla molto fitto, che si infrangeva però al momento di entrare in area di rigore. Il Werder, schierato con una difesa a tre, copriva benissimo gli spazi, non permettendo agli ospiti di creare palle gol nonostante il predominio territoriale. Allo stesso tempo il Werder, che provava a colpire in contropiede, attaccava con troppi pochi uomini per creare davvero problemi agli avversari. Al 21’ la prima palla gol è dei padroni di casa, ma Sommer blocca il colpo di testa di Delaney. Al 24’ la risposta del Gladbach, con Raffael che, servito da Kramer, calcia fuori di poco. Al 27’ il Borussia colpisce in contropiede: porta palla Hazard e calcia verso la porta avversaria, il portiere del Werder respinge di piede, il pallone arriva a Stindl che si libera di Bauer con una magia di tacco e calcia con potenza sul secondo palo per l’1-0. La risposta del Werder non c’è, e anzi arriva il raddoppio: Pavlenka manda in angolo il colpo di testa di Ginter, ma poi è Vestergaard, sempre di testa, a fare il 2-0.

La ripresa

Nel secondo tempo il Gladbach sfiora subito il 3-0: prima Hazard (49’) poi Wendt (53’) falliscono però due buone occasioni da gol. Solo al 56’ si rivede il Werder: Vestergaard respinge in angolo un tiro di Kainz. Al 62’ ci prova Junuzuvic, ma nemmeno il suo tiro dalla distanza basta per riaprire la gara. Al 67’ ci prova Hazard, ma è bravo Pavlenka a dire di no. Da quel momento il Werder sparisce dal campo: il Gladbach gestisce il pallone e sfiora ancora il 3-0 prima con Stindl (palo di testa all’84’), e Kramer poco dopo non riesce a spingere in rete la palla su passaggio di Wendt. Finisce così, col Gladbach che vola, e i Werder che pensa all’esonero di Nouri…

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.