Bayern Monaco, pokerissimo Heynckes alla "prima": 5-0 al Friburgo

La quarta avventura del tecnico 72enne parte con una goleada: i bavaresi dilagano grazie a un autogol e alle reti di Coman, Thiago Alcantara, Lewandowski e Kimmich.

669 condivisioni 6 commenti

di

Share

Tornare dopo quattro anni, quattro mesi e 16 giorni. A 72 anni e 158 giorni. E ripresentarsi con un pokerissimo. La nuova "prima" volta di Jupp Heynckes, l'uomo del triplete 2013, fa subito rima con i tre punti: il Bayern Monaco supera 5-0 il Friburgo e torna a sorridere, dopo aver chiuso definitivamente la parentesi Ancelotti. Dopo tre giornate, ecco di nuovo la vittoria.

Si parte subito con un autogol del malcapitato Schuster, per il raddoppio ci pensa il volo d'angelo di Coman: nella ripresa via alla goleada con la splendida conclusione da fuori area di Thiago Alcantara, l'immancabile firma di Lewandowski e il sigillo finale di Kimmich.

I bavaresi salgono ora a 17 punti, due in meno del Borussia Dortmund capolista (in attesa dello scontro tra le Vespe e il Lipsia). Per il terzo allenatore più anziano della storia della Bundesliga, la corsa al titolo vale doppio: nelle tre esperienze precedenti sulla panchina dei Roten, non ha mai vinto il titolo al primo anno. E mercoledì, all'Allianz Arena, arriva il Celtic: il vecchio Jupp riabbraccerà con gusto anche la Champions League. 

Bundesliga, Heynckes vince la sua "prima" con il Bayern Monaco

Sorrisi in campo, sorrisi in panchina: la quarta era Heynckes comincia all'insegna della serenità ritrovata. "I giocatori sono tornati a divertirsi", aveva dichiarato nella conferenza pre partita. il tecnico classe '45 riparte da Boateng-Hummels, la coppia di centrali della Champions vinta quattro anni fa, e riporta Javi Martinez in mediana. Davanti, spazio al trio Robben-Muller-Coman alle spalle di Lewandowski.

La gara con il Friburgo parte nel migliore dei modi: dopo appena 8 minuti, il Bayern Monaco è già avanti. Merito - o colpa, dal punto di vista del Friburgo - di Julian Schuster: sul cross di Alaba, il suo tocco beffa Schwolow. Per il capitano dei Grifoni, si tratta della seconda autorete consecutiva: un periodo decisamente no. Qualche secondo più tardi, ci prova Thiago Alcantara con un destro da fuori: il primo tentativo non va a segno, libererà l'urlo in gola nel secondo tempo.

A esultare, nel finale di frazione, è invece Kingsley Coman: la respinta di Schwolow sulla conclusione di Robben è centrale, l'ex Juve ne approfitta con un tuffo di testa. Il talento francese non poteva festeggiare meglio la sua 50ª presenza in Bundesliga. Poco prima, il Friburgo aveva sfiorato addirittura il pareggio: sul cross di Frantz, Günter manca di testa lo specchio di un soffio.

La goleada nel secondo tempo

La prima emozione della ripresa vede protagonista il VAR: l'arbitro Willenborg prima assegna il rigore al Bayern Monaco, poi si affida alle immagini e reputa involontario il tocco di mano di Söyüncü. Poco male per i bavaresi, di gol ne arriveranno comunque altri due. Il 3-0 è firmato Thiago Alcantara: stavolta il destro del nazionale spagnolo va a segno, per il suo primo gol in questa Bundesliga.

C'è gloria anche per l'immancabile Robert Lewandowski: la conclusione a tu per tu con Schwolow vale il nono centro in campionato e il quinto nelle ultime cinque partite. Il sigillo finale è invece di Joshua Kimmich, che chiude i conti allo scadere. La quarta avventura di Jupp Heynckes sulla panchina dei campioni di Germania comincia da un pokerissimo. La corsa al Borussia Dortmund è ufficialmente ripartita.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.