Brasile, il ct Tite: "Ecco in che modo Medel ha offeso me e Neymar"

Nella conferenza stampa dopo la sfida tra Brasile e Cile, il ct della Seleçao ha spiegato l'ammonizione di O'Ney.

968 condivisioni 25 commenti 0 stelle

di

Share

Se da una parte, tra Colombia e Perù, i dialoghi in campo sono stati all’insegna di un biscottato “volemose bene”, per lasciare inalterato il risultato di 1-1 e staccare così, entrambe, il biglietto di qualificazione per i prossimi Mondiali (anche se i peruviani dovranno passare prima per il Playoff con la Nuova Zelanda), in un’altra partita delle qualificazioni al Mondiale tra sudamericane, l’entità dei discorsi in campo è stata di ben altro tenore. 

Già, scordatevi il botta e risposta tra il colombiano Falcao e il peruviano Tapia, perché nel corso della partita tra il Brasile e il Cile, l’esclusione dal Mondiale dei vincitori delle ultime due edizioni della Coppa America ad opera di una selezione verdeoro già matematicamente primo ha generato un bel po’ di nervosismo.

Inevitabile sia così. Sarebbe stato sufficiente un punto nell’ultima partita, al Cile, per superare il Perù (che sarebbe stato automaticamente eliminato), raggiungere la Colombia a quota 27 e sorpassarla per via della differenza reti. Teoricamente sarebbe stata sufficiente anche la sconfitta, ma con una sola rete di scarto, per andare almeno agli spareggi con la Nuova Zelanda. E invece il Brasile di Neymar (giustamente) non si è mosso a compassione, ha fatto il suo dovere e battuto 3-0 la Roja, con la rete di Paulinho e la doppietta di Gabriel Jesus.

Brasile vs Cile, uno dei due gol di Gabriel Jesus
Uno dei due gol di Gabriel Jesus nella sfida tra il Brasile e il Cile

Le offese di Medel a Tite e Neymar

Così, la partita valida per la qualificazione ai Mondiali tra Brasile e Perù, si è trasformata presto in un incubo per gli ospiti, innescando attimi di tensione. Da uno di questi è nata un’ammonizione per Neymar, che il ct della Seleçao Tite ha giustificato successivamente in conferenza stampa, riconducendola a una provocazione di Medel in uno dei tanti momenti di nervosismo della partita:

Bisogna essere molto freddi quando qualcuno offende tua madre. A mia mamma in particolare e quella di Neymar. Parlo di Medel. Le nostre madri meritano rispetto. Allo stesso tempo però siamo consapevoli che possano capitare certe cose e dobbiamo pensare solo a giocare. Senza disperarci.

Medel, insomma, secondo quanto raccontato dal ct brasiliano Tite, si sarebbe reso protagonista di questo tipo di offese nei confronti delle mamme dello stesso commissario tecnico e di Neymar. E mentre l’allenatore è riuscito a mantenere i nervi saldi, l’attaccante del Paris Saint-Germain invece non è riuscito a restare lucido, cadendo nella provocazione del cileno ex Inter. Alla fine, però, a ridere sono stati solo i brasiliani. Madri comprese.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.