WWE SmackDown, Sami Zayn spiega quanto accaduto a Hell in a Cell

Ecco perché il canadese ha aiutato Kevin Owens nel match con Shane McMahon. E c'è la rivincita tra AJ Styles e Baron Corbin.

Sami Zayn insieme a Kevin Owens a WWE SmackDown

133 condivisioni 1 commento

di

Share

Solo due giorni fa, nella Little Caesars Arena di Detroit, in Michigan, è andato in scena Hell in a Cell, il Pay-Per-View WWE dedicato a SmackDown. Oggi il roster blu del mondo del wrestling torna di nuovo in azione, dalla Van Andel Arena di Grand Rapids, per raccontare gli sviluppi di quanto accaduto nella gabbia infernale. 

Sono due i titoli passati di mano nel corso del PPV, che vede invece Jinder Mahal conservare ancora quello WWE: quello di campione degli Stati Uniti di AJ Styles, conquistato da Baron Corbin, e quelli dei campioni di coppia di SmackDown, con gli Usos che sono subentrati al New Day. 

Ma soprattutto, da Hell in a Cell ci portiamo in eredità quanto accaduto nel Main Event, il match nella gabbia tra Shane McMahon e Kevin Owens, con l’incredibile intervento di Sami Zayn in soccorso di KO. Per capire quali siano gli sviluppi del suo gesto, non ci resta che cominciare il racconto della puntata, come sempre su WWE-ek SmackDown, la rubrica a cura di FOX Sports.

WWE SmackDown dopo Hell in a Cell

I primi a salire sul ring sono i nuovi campioni di coppia, gli Usos, che dopo averci ricordato che avevano previsto la loro vittoria a Hell in a Cell, chiamano sul ring il New Day. Adesso sono faccia a faccia, Jey e Jimmy parlano a Big E, Xavier Woods e Kofi Kingston, spiegando loro che dopo il match nella gabbia si sono meritati il loro rispetto e che sono senza dubbio le coppie migliori dell’intera divisione. 

Si stanno per dare la mano, ma vengono interrotti dall’ingresso degli Hype Bros, seguiti in rapida successione da Chad Gable e Shelton Benjamin, i Breezango (gli unici considerati “cool” da parte di Usos e New Day) e gli Ascensions, con tutti che vogliono una chance. 

Gli Usos sembrano pronti a dargliela, ma vengono fermati dall’ingresso di Daniel Bryan, che manda sia gli Usos che il New Day fuori dal ring. Poi annuncia un Fatal 4-Way Tag Team Match per determinare i prossimi primi sfidanti degli Usos. Un incontro che partirà… ora!

The Ascensions vs The Hype Bros vs Breezango vs Chad Gable e Shelton Benjamin

1# Contendership Fatal 4-Way Tag Team Match

Match molto confusionario, con l’ennesima incomprensione tra Zack Ryder e Mojo Rawley. Alla fine sono i Breezango e Chad Gable con Shelton Benjamin ad affrontarsi per ultimi sul ring, con quest’ultimi che riescono ad avere la meglio dominando la fase finale concludendo con la Tech Fall e lo schienamento di Shelton Benjamin su Tyler Breeze.

Shelton Benjamin e Chad Gable vincono il match e diventano i primi sfidanti degli Usos per i titoli di coppia di SmackDown.

Backstage

Vediamo inquadrata Natalya, che si vanta con Lana e Tamina della sua cintura. Viene raggiunta da Carmella, che mostra ancora una volta la sua valigetta. Natalya prova a raggirarle dicendo che tutte loro meritano la cintura più di Charlotte, che si presenta e attacca la campionessa. Alla rissa generale si aggiungono anche Naomi e Becky Lynch.

Dopo viene intervistato Baron Corbin, che si affronterà con AJ Styles per l’immediato rematch per il titolo di campione degli Stati Uniti conquistato a Hell in a Cell. The Lone Wolf dice di non aver paura e che non avrà bisogno di scorciatoie, così come non gli sono servite a HIAC.

Carmella (con James Ellsworth) vs Becky Lynch

Single Match

Le conseguenze della maxi rissa tra donne nel backstage sono un scontro tra Carmella, con James Ellsworth come sempre legato a un angolo ma comunque fastidioso, e Becky Lynch. A vincere è Becky grazie alla Dis-Arm-Her.

Becky Lynch batte Carmella

Sami Zayn spiega l’aiuto a Kevin Owens

Kevin Owens si presenta sul ring visibilmente provato per l’incontro a Hell in a Cell contro Shane McMahon. Lo racconta, dicendo di aver fatto quanto promesso, ma vuole ringraziare il suo angelo custode, Sami Zayn. Lo chiama sul ring e lo ringrazia. Poi tocca a Sami parlare, dicendo che la Powerbomb subita proprio da KO gli ha aperto gli occhi: lui è sempre stato il bravo ragazzo, ha sempre aspettato il suo momento, senza prendere scorciatoie. E questo non lo ha portato a niente, se non alla mediocrità. 

A differenza di Kevin Owens, che è diventato Intercontinental, Universal e United States Champion. Poi la settimana scorsa ha messo in guardia Shane, che lo ha ignorato. Ecco, quello gli ha fatto capire ancora una volta che non è mai stato preso in considerazione da quando è approdato a SmackDown, nella terra delle opportunità.

Così si è messo a guardare il match come tutti. E come tutti tifava per Shane. Poi però, quando ha realizzato che McMahon aveva vinto, ma ha deciso comunque di salire sulla gabbia con l’intento di terminare la carriera di Kevin Owens, ha deciso di intervenire. Per salvare colui che è stato comunque il suo miglior amico, il suo peggior nemico, ma soprattutto suo fratello. E così ha salvato suo fratello da uno psicopatico, perché era la cosa migliore da fare. I due si abbracciano, il pubblico li fischia entrambi.

Rusev e Aiden English vs Randy Orton e Shinsuke Nakamura

Tag Team Match

Randy Orton e Shinsuke Nakamura in coppia, contro Rusev e Aiden English. I due heel lavorano bene in tandem, distraendo l’arbitro e guadagnandone vantaggi. The Viper e il giapponese però riescono comunque ad avere la meglio, dopo un RKO su Rusev e la Kinsasha decisiva su English.

Randy Orton e Shinsuke Nakamura battono Rusev e Aiden English.

Backstage

AJ Styles viene intervistato e dice che a HIAC non è stato schienato e che nell’uno contro uno ristabilirà gli equilibri, riprendendosi la cintura. Subito dopo un inquietante promo ci mostra il prossimo rientro del tandem formato da Erick Rowan e Luke Harper.

Bobby Roode sul ring

Bobby Roode sale sul ring e si dice estremamente soddisfatto per la vittoria nel suo primo PPV WWE. Almeno fino al conteggio di tre, perché subito dopo Dolph ZIggler lo ha aggredito alle spalle. Così lo chiama per risolvere la questione. Ziggler non si fa attendere, con la sua entrata senza luci e musiche. 

Lo accusa di essere un baro e mostra il fotogramma in cui si aggrappa al suo costume per lo schienamento decisivo a Hell in a Cell. 

Glorious dice di essere stato semplicemente più furbo, Dolph risponde che non c’è nessuno più scaltro di lui. Roode risponde che si è stufato di parlare e che se vuole un rematch, lo avrà. Anche subito. Si toglie l’accappatoio, Dolph Ziggler fa lo stesso con la felpa, ma poi ci ripensa e torna indietro. Il rematch si farà alle sue condizioni, quando e dove vorrà lui.

AJ Styles vs Baron Corbin (C)

United States Championship Match

Siamo arrivati al main event della serata, il rematch per la United States Championship tra Baron Corbin e AJ Styles, dopo il passaggio di cintura a Hell in a Cell. Questa volta The Lone Wolf non cerca scorciatoie e in un incontro molto combattuto riesce ad avere la meglio con la End of Days. Al termine della sfida ride del pubblico, perché il titolo è rimasto ben saldo intorno alla sua vita nonostante tutti tifassero per The Phenomenal.

Baron Corbin batte AJ Styles e resta campione degli Stati Uniti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.