Barcellona, l'ex Rochemback arrestato per combattimenti tra galli

Il brasiliano, che militò in blaugrana per 2 anni, è finito in manette dopo essere stato colto in flagrante dalla polizia. Dovrà rispondere di crimini ambientali.

1k condivisioni 138 commenti

di

Share

Incredibile disavventura per un ex giocatore del Barcellona. Il brasiliano Fabio Rochemback è stato arrestato la scorsa notte nel suo paese natale con l'accusa di aver organizzato dei combattimenti clandestini fra galli.

Il classe 1981, ritiratosi dal calcio ormai 3 anni fa, è stato colto in flagrante in un blitz della polizia brasiliana nel Rio Grande do Sul. Secondo quanto riportato da Globo, oltre all'ex centrocampista sono finite in manette altre 57 persone che erano con lui per scommettere sui combattimenti.

Rochemback, che ha militato tra le fila del Barcellona dal 2001 fino al 2003, aveva chiuso la sua carriera da calciatore professionista nel 2014 giocando nella Chinese Super League con la maglia del Dalian Yifang Zuqiu Julebu.

Rochemback a Barcellona
Rochemback con la maglia del Barcellona

Barcellona, l'ex Rochemback finisce in manette per combattimenti fra galli

Nell'operazione svolta dalla polizia brasiliana, sono stati sequestrati 89 galli e 100mila dollari in contanti (circa 30mila euro). Rochemback purtroppo era già noto alle forze dell'ordine per reati simili, dato che nel 2011 fu condotta un'operazione analoga nella sua fattoria.

L'ex centrocampista del Barcellona, che vanta anche 7 presenze con la Nazionale verdeoro, è attualmente detenuto nel carcere di Palmeiras Das Missoes e dovrà apparire in corte per rispondere all'accusa di crimini ambientali e di aver messo su un giro di scommesse clandestine, pratica tristemente comune nelle zone rurali del Brasile.

La pena per chi viene coinvolto nel combattimento fra animali va dai 3 ai 12 mesi di reclusione, accompagnati da una salata sanzione pecuniaria. Uno dei poliziotti coinvolti nel blitz ha rivelato come l'evento messo su da Rochemback fosse particolarmente grande e che per assistere o scommettere fossero arrivate persone anche da altri stati brasiliani come Santa Catarina e Parana.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.