NFL Week 5: Prof. Rodgers a Dallas, Chiefs, Eagles e Panthers lanciati

La 5a giornata regala grandissime emozioni come la vittoria con brivido dei Packers a Dallas, la serataccia di Big Ben, l'ascesa di Wentz e Newton e i record di Watson.

Winning drive per Rodgers che schianta i Cowboys

22 condivisioni 0 commenti

di

Share

Se qualcuno avesse detto a inizio stagione che l’unica squadra NFL 5-0 sarebbe stata Kansas City, perlomeno lo avrebbero deriso, innanzitutto per la prima partita giocata a casa dei Patriots grandi favoriti, ma dopo il dominio di Foxborough nulla è stato più in dubbio e anche nel Sunday Night di questa quinta giornata, la sparatoria contro i Texans è andata ad Alex Smith e compagni. I due quarterback si sono dati ampiamente battaglia con il sempre più stupefacente DeShaun Watson che lancia per 5 TD, nonostante un non entusiasmante 16-31 per 261 yards, mentre dall’altra parte un sempre più MVP candidate Alex Smith colpisce con un ottimo 29-37 per 324 yds e 3 TD nella vittoria per 42-34. L’attacco dei Chiefs è letteralmente esplosivo e anche se Hunt non realizza (comunque 29x107 yds), ci sono West e Thomas a fare i jolly. Nel quarto periodo c’è stato un flebile tentativo di rimonta dei Texans, ma che non ha mai davvero impensierito Andy Reid.  

Chi invece guarda tutti dal basso è la New York sponda Giants che concede anche a Philip Rivers e i Chargers la possibilità di festeggiare una vittoria con il 27-22 finale, dopo che gli ospiti avevano iniziato il match con una safety e Rivers si era poi fatto intercettare in endzone su un drive importante del primo tempo. Beckham Jr mette a segno un bel touchdown e si diletta un divertente festeggiamento che non gli costerà soldi come il gatto che urina, ma nel quarto periodo deve abbandonare il match per un grave infortunio alla caviglia. Melvin Gordon ne approfitta poco dopo per andare in endzone e firmare la segnatura del match.

Anche i Carolina Panthers continuano a stupire e sbancano il Ford Field di Detroit con un’altra prova solida. Newton gioca una partita di altissimo livello con 26/33 per 355 yds e 3 touchdown di cui un paio di notevole fattura: uno per Funchess con un’ottima lettura e l’altro per Benjamin con un sontuoso lancio di tocco che finisce docilmente nella mani del ricevitore. I due touchdown di Fells nel quarto periodo riaccendono le speranze di casa, ma il terzo down convertito nel finale da Newton manda in archivio la pratica e i Panthers volano 4-1.

Davante Adams e il TD decisivo

Alla cattedra NFL: il professor Aaron Rodgers

Cowboys stadium is the Aaron Rodgers home court advantage.

Così un tweet recitava oggi nel più celebre social network usato dagli americani ed è proprio il caso di dire che sia una verità assoluta. A-Rod a Dallas infatti nel 2011 ha vinto il Super Bowl, l’anno scorso ha vinto l'NFL divisional round e quest’anno ha architettato l’ennesimo winning drive di carriera (solo lui e Brady in questa stagione ci sono riusciti nell’ultimo minuto). Dopo un primo tempo quasi dominato da Elliott e Prescott (21-6 il parziale a un certo punto), è arrivata la rimonta nonostante ben due addizionali sbagliati da Mason Crosby).

Improvvisamente Dallas si blocca in attacco, cosa non nuova in stagione, e Rodgers mette in moto prima Jordie Nelson e poi Martellus Bennet. Il pick-six di Randall manda avanti i Packers nel quarto periodo, ma per i Cowboys c’è spazio. Garrett si affida a moltissime corse perché non vuole lasciare tempo a Rodgers di replicare, manifestando chiara paura dell’avversario, ma chiamando un lancio concluso incompleto commette l’errore capitale che gli costa il match.

Prescott vola in endzone per il 31-28, ma manca ancora 1.13’. Rodgers deve giocare senza Nelson accomodato sulla sideline per il drive più importante e così inanella 12 yards per Adams, 14 per Bennett, uno scramble da 18 yards su un 3&8 per arrivare al tentativo finale per la vittoria. Il primo passaggio per Adams è chiuso bene da Lewis, ma la fotocopia successiva è ancora più accurata e imprendibile, così lo stesso Adams compie il sorpasso in un nero dejavu per il Cowboys Stadium. Con 11 secondi Prescott non può nulla e Green Bay vince in Texas…ancora.

Carson Wentz leader degli Eagles

Eagles a tutto Wentz

La squadra di Pederson è la rivelazione di questo inizio e fa un sol boccone dei Cardinals nella seconda partita casalinga stagionale volando 4-1 in testa alla NFC East e quasi in fuga. Wentz conferma la sua arte del terzo down (11-12 per 225 yards) e ne converte ben tre in touchdown nel solo primo quarto pescando Burton, Ertz e Smith. Completa poi il capolavoro con un tracciante per il notevole giro di valzer di Nelson Agholor nel terzo periodo che chiude il match. Il quarterback da North Dakota State conclude con 21-30 per 304 yards, 4 TD e 1 INT. I suoi Eagles sono assieme a Packers e Panthers a quattro vittorie e nel prossimo NFL Thursday Night lo scontro diretto con Carolina ne farà rimanere una sola. Anche per la prossima settimana ci si attende tanto grande football.  

Risultati:

Patriots@Buccaneers 19-14
Bills@Bengals 16-20
Jets@Browns 17-14
Panthers@Lions 27-24
Niners@Colts 23-26 OT
Titans@Dolphins 10-16
Chargers@Giants 27-22
Cardinals@Eagles 7-34
Jaguars@Steelers 30-9
Seahawks@Rams 16-10
Ravens@Raiders 30-17
Packers@Cowboys 35-31
Chiefs@Texans 42-34
Vikings@Bears 20-17

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.