Serie A, Insigne: "Mi dispiace Napoli, ma il mio idolo è Del Piero"

Il fantasista partenopeo rivela il suo eroe durante un'intervista: "So che ai miei tifosi dà fastidio, ma penso sia un grande giocatore e un grande uomo".

Serie A, Napoli: l'Idolo di Insigne è Del Piero

1k condivisioni 38 commenti

di

Share

Le prime volte non si scordano mai e lo stesso vale per Lorenzo Insigne. È stato proprio questo il tema di una breve ma curiosa intervista di cui si è reso protagonista il fantasista del Napoli in un video pubblicato dal canale societario sul portale DugOut.

Il classe '91 ha parlato delle varie tappe della sua carriera come la prima squadra e la prima delusione legata al mondo del calcio, rivelando anche un curioso retroscena di quando fu vicino ad altre società di Serie A come Torino e Inter.

Inoltre ad Insigne è stato chiesto chi sia stato il suo primo idolo e la risposta del partenopeo potrebbe non far piacere ai suoi tifosi, dato che il nome fatto è quello di una leggenda della Juventus come Alex Del Piero.

Lorenzo Insigne
Del Piero è stato l'idolo di Insigne

Serie A, Insigne: "Mi dispiace tifosi del Napoli, ma il mio idolo è Del Piero"

La rivalità fra Napoli e Juventus è una delle più accese di tutta la Serie A, e i tifosi azzurri non hanno mai avuto esattamente in simpatia giocatori e tifosi bianconeri. Eppure, come già rivelato più volte in passato, l'idolo di infanzia di Insigne è stato lo storico numero 10 della Vecchia Signora.

Ho sempre detto, anche se ai napoletani dà fastidio, che il mio idolo è Del Piero. Per me è un grande giocatore e un grande uomo.

Durante l'intervista, Insigne ha raccontato tutti i suoi ricordi legati al mondo del calcio, parlando anche della prima scuola calcio in cui ha militato e della prima rete messa a segno in Serie A con la maglia della squadra di cui è tifoso fin da bambino.

La mia prima squadra è stata l’Olimpia Grumese, una scuola calcio in cui sono cresciuto e che mi ha aiutato tanto prima del mio passaggio al Napoli. Il mio primo gol in maglia azzurra l’ho fatto al San Paolo contro il Parma ed è stata emozione indescrivibile.

In chiusura, al fantasista napoletano è stato chiesto quale sia stata la prima occasione in cui il calcio gli ha "spezzato il cuore". Con la sua risposta, Insigne rivela che da giovane fu vicino ad altre società, che però lo scartarono per via del suo fisico.

Nello stesso anno sono stato rifiutato sia dal Torino che dall'Inter, in entrambi i casi perché ero troppo basso. Ma sono felice, perché questo ha contribuito a realizzare il sogno di giocare col Napoli.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.