Qualificazioni mondiali: passano anche Polonia ed Egitto

Le due Nazionali si sono aggiunte alle 13 già qualificate. Lewandowski, record di 16 gol nel girone, e Salah, doppietta decisiva al Ghana, sugli scudi.

Lewandowski

347 condivisioni 1 commento

di

Share

Vincendo ieri le rispettive partite delle qualificazioni mondiali contro Montenegro e Congo, Polonia ed Egitto hanno portato a 15 il numero delle squadre che si sono già guadagnate il diritto a disputare la fase finale di Russia 2018.

Le Nazionali di Lewandowski e Salah si sono aggiunte ieri al gruppo di quelle che avevano già staccato il pass: Russia in qualità di paese ospitante, Brasile, Iran, Giappone, Messico, Belgio, Corea del Sud, Arabia Saudita, Germania, Inghilterra, Spagna, Nigeria e Costa Rica.

La rassegna mondiale comincerà il prossimo 14 giugno con un match che, come da consuetudine, vedrà protagonista il paese che organizza la competizione, che in questo caso sarà, appunto, la Russia. Ma a otto mesi dall'inizio sono ancora 17 i posti da assegnare.

Qualificazioni mondiali: passano anche Polonia ed Egitto

Nelle gare delle qualificazioni mondiali disputate ieri spiccano i successi di Polonia ed Egitto, grazie ai quali le due Nazionali hanno ottenuto la matematica certezza del pass per Russia 2018. A Varsavia sembra tutto facile per i polacchi ai quali basta un pareggio. Grazie alle reti di Maczynski e Grosicki, al 16' la pratica sembra archiviate, ma il Montenegro non molla e arriva al pareggio con due gol fra il 78' e l'83'. Ci pensa Lewandowski all'85' a levare le castagne dal fuoco e un autogol dei balcanici due minuti dopo fissa il punteggio sul 4-2.

Robert Lewandowski
Lewandowski, gol decisivo contro il Montenegro

Nel segno di Lewandowski e Salah

L'attaccante del Bayern Monaco diventa così il primo giocatore europeo a segnare 16 reti nelle qualificazioni mondiali. Il polacco ha realizzato un gol in più di Cristiano Ronaldo che però, dopo la realizzazione contro Andorra, ha ancora una gara a disposizione, domani contro la Svizzera, per tentare il controsorpasso.

E se a Varsavia è stato importante il ruolo di Lewandowski, al Cairo è stato fondamentale quello di Salah per la sofferta vittoria dell'Egitto: in vantaggio con l'ex romanista al 63', la Nazionale guidata da Cuper  si era vista raggiungere a due minuti dal termine da una rete di Bouka Moutou, ma la sospirata qualificazione è arrivata al 95', ancora nel segno di Salah, su calcio di rigore.

Mohamed Salah
Salah sommerso dall'abbraccio dei compagni: l'Egitto è qualificato ai Mondiali

Gli altri verdetti

L'Irlanda del Nord, pur sconfitta a Oslo, è sicura di un posto agli spareggi, così come la Danimarca che si accontenta di un pareggio interno contro la Romania: il Montenegro, sconfitto in Polonia, è ormai irrimediabilmente staccato. Più confusa la situazione nel gruppo F: con l'Inghilterra già qualificata, alla Scozia sarebbe bastata una vittoria in Slovenia per la sicurezza di arrivare allo spareggio mondiale, ma il 2-2 la condanna a favore della Slovacchia - 3-0 su Malta - che però paradossalmente non ha ancora la certezza di potersela giocare.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.