Da 3 ore a 3 settimane: le partite di calcio più lunghe della storia

Dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri, la storia è piena di partite durate molto più dei canonici 90 minuti. Di seguito la lista delle 5 più estenuanti.

L'esultanza dei giocatori dello Sheffield Wednesday durante la sfida con l'Arsenal del 1979

194 condivisioni 0 commenti

di

Share

Novanta minuti. In qualsiasi parte del mondo si giochi una partita di pallone, il tempo che intercorre dal calcio d'inizio fino al triplice fischio è di circa 90 minuti (100 al massimo sommando i minuti di recupero). Fino a qualche anno fa però, le regole di gioco erano leggermente diverse da quelle attuali: i punti assegnati per una vittoria erano due (al contrario dei tre attuali) e in alcune competizioni i gol segnati in trasferta o la differenza reti negli scontri diretti erano scenari sconosciuti.

Differenza reti e gol in trasferta, due regole fondamentali delle competizioni calcistiche odierne che se introdotte con maggiore anticipo avrebbero potuto evitare la ripetizione di decine e decine di partite in passato. Difficile, se non impossibile, vedere al giorno d'oggi campionati decisi grazie uno spareggio per arrivo a pari punti o partite ripetute all'infinito per l'assenza di una regolamentazione chiara e uniforme.

Ma nel corso della sua storia il calcio è riuscito a regalare qualcosa di molto più estenuante, e allo stesso tempo emozionante, di una semplice partita della durata di 90 minuti. Tempi supplementari e lotterie dei rigori infinite, match giocati 4 o 5 volte prima di decidere il reale vincitore: ecco la lista delle 5 partite più lunghe della storia del calcio

Un pallone giocattolo all'esterno dei tornelli di uno stadio britannico

Calcio, le 5 partite più lunghe della storia

Tunbridge Wells - Littlehampton Town, turno extra preliminare di FA Cup (2005)

Al termine di una combattutissima partita valida per la qualificazione al turno successivo di FA Cup, i due club amatoriali danno vita alla più lunga lotteria di rigori mai vista sul suolo europeo in una competizione ufficiale. Come se non bastassero i 4 gol fatti registrare dopo i tempi supplementari, ci vogliono ben 40 penalty per stabilire il vincitore. Tra lo stupore del pubblico e degli stessi giocatori, il Tunbridge Wells vince e passa il turno con l'incredibile risultato di 16-15. 

I tifosi de Tunbridge Wells durante una delle partite casalinghe

FC Civic Windhoeck - KK Palace, Namibian CUp (2005) 

Sebbene molti di noi non siano propriamente interessati ai risultati del campionato e delle competizioni nazionali della Namibia, è stato proprio su uno dei campi del continente africano che si è scritta una piccola quanto curiosa pagina della storia del calcio. Esattamente 12 anni fa, nel corso di un turno della coppa nazionale, il match tra FC Civic Windhoeck e KK Palace viene deciso dopo la bellezza di 48 calci di rigore. Dopo 120 minuti di gioco e più di un'ora di calci di rigore, trionfa il KK Palace. 

Stockport - Doncaster, Third Division North Cup (30 marzo 1946)

Una competizione ormai estinta riuscita però ad entrare negli annali. Qualche mese dopo la fine del conflitto mondiale, qualche chilometro a sud di Manchester, ci vogliono 3 ore e 25 minuti per decidere il vincitore della partita tra Stockport e Doncaster. Dopo il 2-2 dei tempi supplementari, i giocatori e il direttore di gara decidono di continuare a giocare fino al gol decisivo. Ebbene, dopo ulteriori 205 minuti, nessuno era ancora riuscito a mettere il pallone in rete. A causa dell'assenza di un impianto di illuminazione e il sopraggiungere della sera, si decide di interrompere le ostilità e far terminare il match in pareggio. 

Lo stadio di casa dello Stockport County

Burnley - Chelsea 4° round di FA Cup (1956)

Fino al 1991 le regole della FA Cup erano chiarissime: qualora le partite si fossero concluse in pareggio anche dopo i tempi supplementari, non ci sarebbero stati rigori ma si sarebbe giocato il replay. A causa dello scarso cinismo dei propri attaccanti, Burnley e Chelsea rigiocano la partita per ben 5 volta prima di decidere quale delle due squadre sarebbe avanzata nella competizione. Alla fine, dopo 540 minuti totali e poco più di 160 mila spettatori accorsi per assistere a tutte e 5 le partite, i Blues trionfano per 2-0. 

Giocatori di Chelsea e Tottenham in azione durante uno dei replay

Sheffield Wednesday - Arsenal, 3° round di FA Cup (1979) 

Prima di festeggiare la vittoria finale e alzare al cielo di Wembley il tanto ambito trofeo, l'Arsenal deve sudare 7 camicie per avere la meglio sullo Sheffield Wednesday. Sempre a causa della regola sopracitata, i due club si affrontano per ben 5 volte, prima nei rispettivi stadi di casa e solo successivamente nel campo neutro di Filber Street (vecchio impianto del Leicester). Dopo una serie infinita di pareggi (1-1, 1-1, 2-2, 3-3) i Gunners riescono finalmente a imporsi. Pochi mesi più tardi portano a casa il trofeo battendo 3-2 in finale il Manchester United.  

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.