Da 3 ore a 3 settimane: le partite di calcio più lunghe della storia

Dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri, la storia è piena di partite durate molto più dei canonici 90 minuti. Di seguito la lista delle 5 più estenuanti.

L'esultanza dei giocatori dello Sheffield Wednesday durante la sfida con l'Arsenal del 1979

194 condivisioni 0 commenti

di

Share

Novanta minuti. In qualsiasi parte del mondo si giochi una partita di pallone, il tempo che intercorre dal calcio d'inizio fino al triplice fischio è di circa 90 minuti (100 al massimo sommando i minuti di recupero). Fino a qualche anno fa però, le regole di gioco erano leggermente diverse da quelle attuali: i punti assegnati per una vittoria erano due (al contrario dei tre attuali) e in alcune competizioni i gol segnati in trasferta o la differenza reti negli scontri diretti erano scenari sconosciuti.

Differenza reti e gol in trasferta, due regole fondamentali delle competizioni calcistiche odierne che se introdotte con maggiore anticipo avrebbero potuto evitare la ripetizione di decine e decine di partite in passato. Difficile, se non impossibile, vedere al giorno d'oggi campionati decisi grazie uno spareggio per arrivo a pari punti o partite ripetute all'infinito per l'assenza di una regolamentazione chiara e uniforme.

Ma nel corso della sua storia il calcio è riuscito a regalare qualcosa di molto più estenuante, e allo stesso tempo emozionante, di una semplice partita della durata di 90 minuti. Tempi supplementari e lotterie dei rigori infinite, match giocati 4 o 5 volte prima di decidere il reale vincitore: ecco la lista delle 5 partite più lunghe della storia del calcio

Un pallone giocattolo all'esterno dei tornelli di uno stadio britannico

Calcio, le 5 partite più lunghe della storia

Tunbridge Wells - Littlehampton Town, turno extra preliminare di FA Cup (2005)

Al termine di una combattutissima partita valida per la qualificazione al turno successivo di FA Cup, i due club amatoriali danno vita alla più lunga lotteria di rigori mai vista sul suolo europeo in una competizione ufficiale. Come se non bastassero i 4 gol fatti registrare dopo i tempi supplementari, ci vogliono ben 40 penalty per stabilire il vincitore. Tra lo stupore del pubblico e degli stessi giocatori, il Tunbridge Wells vince e passa il turno con l'incredibile risultato di 16-15. 

I tifosi de Tunbridge Wells durante una delle partite casalinghe

FC Civic Windhoeck - KK Palace, Namibian CUp (2005) 

Sebbene molti di noi non siano propriamente interessati ai risultati del campionato e delle competizioni nazionali della Namibia, è stato proprio su uno dei campi del continente africano che si è scritta una piccola quanto curiosa pagina della storia del calcio. Esattamente 12 anni fa, nel corso di un turno della coppa nazionale, il match tra FC Civic Windhoeck e KK Palace viene deciso dopo la bellezza di 48 calci di rigore. Dopo 120 minuti di gioco e più di un'ora di calci di rigore, trionfa il KK Palace. 

Stockport - Doncaster, Third Division North Cup (30 marzo 1946)

Una competizione ormai estinta riuscita però ad entrare negli annali. Qualche mese dopo la fine del conflitto mondiale, qualche chilometro a sud di Manchester, ci vogliono 3 ore e 25 minuti per decidere il vincitore della partita tra Stockport e Doncaster. Dopo il 2-2 dei tempi supplementari, i giocatori e il direttore di gara decidono di continuare a giocare fino al gol decisivo. Ebbene, dopo ulteriori 205 minuti, nessuno era ancora riuscito a mettere il pallone in rete. A causa dell'assenza di un impianto di illuminazione e il sopraggiungere della sera, si decide di interrompere le ostilità e far terminare il match in pareggio. 

Lo stadio di casa dello Stockport County

Burnley - Chelsea 4° round di FA Cup (1956)

Fino al 1991 le regole della FA Cup erano chiarissime: qualora le partite si fossero concluse in pareggio anche dopo i tempi supplementari, non ci sarebbero stati rigori ma si sarebbe giocato il replay. A causa dello scarso cinismo dei propri attaccanti, Burnley e Chelsea rigiocano la partita per ben 5 volta prima di decidere quale delle due squadre sarebbe avanzata nella competizione. Alla fine, dopo 540 minuti totali e poco più di 160 mila spettatori accorsi per assistere a tutte e 5 le partite, i Blues trionfano per 2-0. 

Giocatori di Chelsea e Tottenham in azione durante uno dei replay

Sheffield Wednesday - Arsenal, 3° round di FA Cup (1979) 

Prima di festeggiare la vittoria finale e alzare al cielo di Wembley il tanto ambito trofeo, l'Arsenal deve sudare 7 camicie per avere la meglio sullo Sheffield Wednesday. Sempre a causa della regola sopracitata, i due club si affrontano per ben 5 volte, prima nei rispettivi stadi di casa e solo successivamente nel campo neutro di Filber Street (vecchio impianto del Leicester). Dopo una serie infinita di pareggi (1-1, 1-1, 2-2, 3-3) i Gunners riescono finalmente a imporsi. Pochi mesi più tardi portano a casa il trofeo battendo 3-2 in finale il Manchester United.  

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.