Nasce il MEP, il parco tematico in Cina dedicato a Lionel Messi

Si chiama "Messi Experience Park" e verrà costruito a Nanchino. Attrazioni tecnologiche, realtà virtuale, musei, ristoranti, hotel e attività all'aperto: pronto nel 2020.

Messi Experience Park

444 condivisioni 22 commenti

di

Share

E ora Lionel Messi non sarà più un divertimento esclusivamente in campo. Avete mai avuto voglia di giocare insieme a lui? Dal 2020 lo potrete fare a Nanchino. Sì, perché Messi diventerà a breve una vera e propria attrazione in Cina. Un progetto ambizioso, chiamato MEP (Messi Experience Park), sviluppato dalla Mediapro Group in collaborazione con Phoenix Group e la Leo Messi Management.

Un investimento di 170 milioni di euro per realizzare il più grande parco tematico del mondo dedicato al calcio: postazioni con produzioni audiovisive, realtà virtuale, tecnologia olografica ed eventi artistici. E poi ristoranti, hotel, almeno 20 attrazioni su 46mila mq di spazio coperto, 12mila mq di giardini e 25mila mq di spazi pubblici.

Il tutto con un collegamento ad alta velocità verso Shanghai, con una stazione della metropolitana integrata per facilitare i mezzi di trasporto per il raggiungimento del parco. Gli sviluppatori prevedono circa 4 milioni di visitatori l'anno, con l'80% delle persone provenienti dalla Cina e il restante 20% dei turisti provenienti dall'estero. Costo del biglietto? Circa 35 euro per trascorrere all'interno l'intera giornata.

Nasce il MEP, il parco tematico in Cina dedicato a Lionel Messi

Messi Experience Park
Messi Experience Park, visuale dall'alto: tetti verdi per minimizzare l'impatto visivo ambientale

Il direttore generale della Mediapro Group, David Xirau, ha voluto anticipare qualche dettaglio in più del MEP:

La nostra idea è che i visitatori passino l'intera giornata all'interno del parco. Il progetto è iniziato come se dovesse diventare un museo, ma nel corso del tempo, dopo aver visto quelle che erano anche le ambizioni dei nostri partner e delle autorità di Nanchino, abbiamo capito che avevamo bisogno di realizzare una cosa per tutte le età. I giovani non vanno nei musei, vogliono altre esperienze e noi le offriamo, soprattutto, a livello di interazione.

Messi Experience Park
"Messi Experience Park", la vetrata d'ingresso tra gli edifici in pietra

Nessun timore per quando l'ormai 30enne Lionel Messi deciderà di appendere gli scarpini al chiodo. Secondo Xirau non ci sarà un calo per le attrazioni legate al nome del fenomeno del Barcellona:

Michael Jordan, che si è ritirato da tanti anni, è ancora il marchio sportivo più popolare in Cina. Questo parco rappresenta un tributo al marchio di calcio Messi. La stessa cosa è successa anche per Pelé, Cruyff o Maradona: nessuno di loro ha perso la propria influenza dopo aver interrotto la carriera...

Il MEP per conoscere meglio la storia della "Pulce"

Messi Experience Park
Il progetto del "Messi Experience Park" da una visuale laterale

Il Messi Experience Park occuperà una superficie complessiva di 9 ettari e permetterà a tutti i visitatori di conoscere meglio la storia della "Pulce". Come è cresciuto? Quali sono le sue origini a Rosario? Cosa ha provato dopo una vittoria o una sconfitta? Il pubblico condividerà con Messi la sua passione per il calcio.

Messi Experience Park
La luce naturale, grazie alle vetrate, entra in ogni spazio interno del "Messi Experience Park"

Ci saranno degli spettacoli itineranti sia all'interno che all'esterno del MEP, dei negozi dedicati al merchandising, delle postazioni per la realtà virtuale e le tecnologie olografiche. I paesaggi cinesi e le loro antiche tradizioni si sposeranno con il mondo del calcio e con gli elementi che caratterizzano Barcellona e l'Argentina per un'esperienza totale. Valori universali che finiranno per rafforzare il legame tra l'Europa e l'Asia.

MEP, nessun impatto ambientale

Messi Experience Park
"Messi Experience Park", pronto per il 2020: uno dei tanti spazi interni

Una squadra di lavoro di 200 professionisti (esperti degli spazi espositivi, disegnatori di attrazioni turistiche, programmatori, architetti, ingegneri, produttori ecc. ecc.) consegnerà il progetto pronto per l'uso nel 2020.

Una delle caratteristiche principali del MEP sarà la sua integrazione nell'ambiente naturale che circonda il parco stesso. L'imponente struttura non andrà a intaccare la vegetazione in cui sarà inserita. I tetti verdi di una parte degli edifici (in pietra) minimizzeranno anche quello che sarà l'impatto visivo.

Messi Experience Park
Tra le tante attività del "Messi Experience Park", naturalmente, si potrà giocare a calcio

La grande piazza d'accesso sarà il punto nevralgico del MEP. Attraverso le facciate in vetro delle aree interne dedicate ai giochi e ai cortili che circondano l'edificio, i visitatori avranno la sensazione di divertirsi all'aperto. La luce naturale entrerà infatti in tutti gli spazi interni del parco.

Naturalmente nel progetto sono previste anche ampie aree espositive. La Mediapro ha già sviluppato diversi musei legati al mondo dello sport e del calcio, come per esempio il museo del Barcellona, del Real Madrid, del Milan, dell'Athletic Club, della Federazione brasiliana e più recentemente la Ferrari Land PortAventura. Il prossimo, imponente, sarà dedicato a Messi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.