Muller, frecciata ad Ancelotti: "Ora al Bayern Monaco ci si allena"

Dopo l'esonero di Ancelotti è emersa l'insoddisfazione dei giocatori per la poca intensità dei suoi allenamenti. La frecciata di Muller contro Carletto è evidente.

723 condivisioni 61 commenti

di

Share

Difficilmente Thomas Muller riesce a nascondere le proprie emozioni. Proprio per questo in Germania piace tanto. Non è uno di quei calciatori moderni che quando segnano non esultano nemmeno. Lui urla, sbraita, si abbraccia con compagni e pubblico. Anche quando è insoddisfatto però il suo pensiero emerge.

In questa stagione Muller si è lamentato pubblicamente con Carlo Ancelotti, addirittura dopo una partita che il Bayern Monaco aveva vinto contro il Werder Brema. Voleva giocare di più, voleva sentirsi al centro del progetto. Non era forse il momento adatto per sbuffare, ma lui le cose non riesce proprio a tenerle per sé.

Dopo l’esonero di Ancelotti, Muller non ha pubblicato neanche un pensiero sui social. Non ha speso nemmeno una parola per il tecnico italiano. D’altronde l’attaccante del Bayern Monaco non è un tipo ipocrita. Non se l’è sentita e non l’ha fatto. Ora però che il ritorno di Heynckes è ufficiale, Thomas si lascia scappare una battuta poco diplomatica.

Vota anche tu!

Ancelotti ha fallito al Bayern Monaco?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bayern Monaco, Muller e la frecciata ad Ancelotti

Nei giorni scorsi Kicker ha raccontato di quanto i giocatori del club campione di Germania in carica fossero insoddisfatti degli allenamenti svolti con lo staff italiano. Robben avrebbe detto che suo figlio negli esordienti si allena più duramente, Muller ne avrebbe perfino parlato con i dirigenti bavaresi, organizzando degli allenamenti alle spalle di Ancelotti. Tutte voci che sono però state smentite dai protagonisti stessi.

Proprio per questo però la frecciata che Muller ha lanciato contro Ancelotti al termine della partita vinta dalla Germania contro Azerbaigian, appare del tutto fuori luogo. Criticare chi ormai non c'è più non è partcolarmente elegante. Specie poi quando si parla di Carletto, che nelle altre tappe della sua carriera è sempre stato apprezzato da tutti proprio per i rapporti umani che riusciva a creare. Muller però ci è andato giù pesante:

Ora torneremo a fare buoni allenamenti. Heynckes può darci nuovi impulsi, specie per quel che riguarda passione e impegno. Indipendentemente dall’allenatore però adesso siamo chiamati a reagire come squadra.

Difficilmente Thomas Muller riesce a nascondere le proprie emozioni. A volte però sarebbe più giusto essere un po’ più diplomatici. Rappresenta pur sempre il Bayern Monaco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.