FIFA 18, i difensori più forti e i consigli per non prendere gol

Come evitare che Cristiano Ronaldo vi segni? Piccola guida piena di trucchi e consigli per evitare di subire carrellate di gol: sarà fondamentale padroneggiare il tempo.

630 condivisioni 59 commenti

di

Share

Gli esami non finiscono mai, quelli di FIFA 18 sono appena cominciati. I fan e gli appassionati stanno passando al setaccio tutte le novità, le innovazioni e le difficoltà della nuova edizione della simulazione calcistica targata EA Sports. E, di pari passo con le ore di gioco, qualche difettuccio è emerso a galla, tanto da costringere la software house a varare la prima, robusta patch. 

FIFA 18 presenta tutta una serie di caratteristiche che hanno acceso l'interesse degli amanti del gaming: soluzioni offensive innovative, intelligenza artificiale incrementata, ventaglio più ampio di azioni da gol possibili. Il tutto a beneficio dello spettacolo, della totale immersione, forse l'obiettivo più ambizioso del videogioco con Cristiano Ronaldo in copertina. 

Ma quali sono i trucchi per evitare che una valanga di gol si abbatta sul vostro tabellino e vi costringa a rivedere al ribasso le quotazioni della vostra autostima? Il "codice d'onore" di ogni giocatore, che tutti più o meno hanno infranto, vieta di ricorrere a bassi trucchetti da osteria, quindi bisogna puntare in alto. Sul mercato, nella scelta delle squadre, preferendo i migliori difensori del gioco. Nella tecnica e nello studio delle partite, nella scelta del ritmo e del tempismo perfetto. Padroneggiare il tempo e  lo spazio nel calcio è tutto. Anche in quello virtuale. 

FIFA 18, quali sono i difensori più forti del gioco?

La scelta di una linea difensiva adeguata è parte fondamentale per costruire la propria squadra: qualsiasi sia la modalità di gioco prescelta, per contrastare l'immensa possibilità di scelta degli attaccanti. Non solo: nel calcio moderno, e cosa c'è più moderno di FIFA 18? La scelta di un difensore in grado di impostare, lanciare in profondità gli esterni può garantire una fonte di gioco fondamentale. Addirittura, in caso di svantaggio, potreste trovarvi nella scomoda situazione di lanciare la vostra squadra all'attacco: in tal caso uno dei difensori centrali potrebbe affiancarsi all'attaccante e cercare la rete in 'zona Cesarini'.

Non esiste guida degna di FIFA 18 nella scelta dei difensori che non parta dal più forte del gioco: non a caso molti appassionati scelgono il Real Madrid per competere con gli amici o in tornei semi-professionistici. Oltre all'uomo-icona CR7, i blancos, a protezione del risultato, schierano Sergio Ramos. Oltre ad essere il difensore più forte del gioco, ha la propensione spiccata a risolvere i match più importanti negli ultimi minuti, nelle mischie in area, grazie al fortissimo senso del gol e a un tempismo invidiabile. 

Fifa 18, Sergio Ramos è il miglior difensore
Sergio Ramos è il miglior difensore di Fifa 18

Se non avete idea di come racimolare i milioni per mettervi a sedere con il Real Madrid e trattare il loro miglior difensore (e sì, potrete davvero sedervi a trattare, con Zidane prima e gli emissari del giocatore poi), allora ecco la lista degli altri obiettivi di mercato direttamente dall'Olimpo dei top player: 

1 Sergio Ramos Real Madrid 90
2 Giorgio Chiellini Juventus 89
3 Mats Hummels Bayern Munich 88
4 Diego Godín Atlético Madrid 88
5 Thiago Silva Paris Saint-Germain 88
6 Jérôme Boateng Bayern Munich 88
7 Gerard Piqué FC Barcelona 87
8 Toby Alderweireld Tottenham Hotspur 86
9 David Luiz Chelsea 86
10 Sokratis Papastathopoulos Borussia Dortmund 86

Ovviamente non solo di difensori centrali vive una difesa attenta: come può mancare la spinta forte degli esterni, spesso, nel calcio moderno, alternative alla classica impostazione dal basso, sorgente ideale di una nuova visione di calcio? Possono essere determinanti sia in chiave realizzativa che in dal punto di vista degli assist. Ecco i migliori a sinistra e a destra:  

1 Marcelo Real Madrid 87
2 Alex Sandro Juventus 86
3 David Alaba Bayern Munich 86
4 Jordi Alba FC Barcelona 85
5 Filipe Luís Atlético De Madrid 85
6 Leighton Baines Everton 82
7 Danny Rose Tottenham Hotspur 82
8 Patrice Evra Marseilles 81
9 Marcos Alonso Chelsea 81
10 Rodríguez AC Milan 81

 

1 Dani Alves Paris Saint-Germain 84
2 Carvajal Real Madrid 84
3 Juanfran Atletico Madrid 83
4 Valencia Manchester United 83
5 Piszczek Borussia Dortmund 83
6 Walker Man City 83
7 Lichtsteiner Juventus 82
8 Clyne Liverpool 82
9 Florenzi Roma 82
10 Bellerin Arsenal 81

Nota a margine: tutto incredibilmente interessante, il mercato o la scelta della squadra, oculata, può mettervi a disposizione la miglior retroguardia. Potete decidere di puntellarla, rinforzarla, proteggerla con strategie e mediani agguerriti. Ma lo stile di gioco, la visione, il tempismo, in FIFA 18 hanno un ruolo fondamentale. 

La miglior difesa è il tempo: consigli per non prendere gol

Piccole attenzioni nelle modalità di gioco: se vi divertite solo in modalità Carriera, allora nella scelta del difensore non potete trascurare il potenziale del giocatore. La storia del Borussia Dortmund insegna: scegliere un giocatore di immensa prospettiva può garantire una futura cessione iper-milionaria (vero, Dembelé?). In Ultimate Team, occhio agli stili di intesa "spina dorsale" e "ancora" sono ottimi per i centrali, "ombra" per i terzini. Sarà la vostra gestione del match a fare la differenza: nello specifico la scelta del tempo, il controllo assoluto del singolo movimento sincronizzato al secondo. 

In prima battuta studiare l'avversario è sempre un ottimo consiglio: chiudere le linee di passaggio con aggressività può servire se il vostro avversario dovesse cercare con insistenza 1-2 o fraseggi veloci, un approccio più prudente nella ricerca del pallone andrà utilizzato contro chi preferisce un possesso palla ragionato,  e immediati cambi di gioco. Attenzione: il radar va tenuto costantemente d'occhio, l'intelligenza artificiale degli avversari non comandati dal player li farà infilare negli spazi che si vengono a creare. La gestione degli half-space, così come nel calcio moderno, diventerà dunque vitale.

Padroneggiare il tempo vorrà dire anche gestire con cura i tackle e gli interventi: spesso un secondo di troppo può essere fatale, e una scivolata a vuoto può regalare un vantaggio pazzesco all'avversario. Ovviamente sfruttare la tecnica del fuorigioco e una corretta gestione delle diagonali può favorire un difensore esperto: ancora meglio un rapido anticipo può garantirvi una ripartenza immediata, con i vostri attaccanti che si getteranno immediatamente negli spazi. Un consiglio finale: esercizio, esercizio, esercizio. Ah, perdere è utile: giocare contro un avversario più forte, anche se frustrante, garantisce margini di crescita importanti. 

P.S. Anche comprare Sergio Ramos può servire, in ogni caso. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.