UFC, Dana White sul ritorno Brock Lesnar: "Difficile finché è in WWE"

Il chairman UFC scettico sul possibile ritorno della Bestia: "Ormai non faccio più castelli in aria".

WWE Brock Lesnar, difficile il suo ritorno in UFC

384 condivisioni 4 commenti

di

Share

Attualmente Brock Lesnar resta campione Universale della WWE, cioè uno dei due titoli più importanti del mondo del wrestling di proprietà di Vince McMahon, ma negli ultimi mesi è stata paventata molte volte la possibilità di un suo ritorno in UFC, a distanza di più di un anno dal suo ultimo match nell'ottagono, quello a UFC 200 del 9 luglio 2016 contro Mark Hunt.

A sfidarlo ci aveva pensato Jon Jones, che dopo essersi sbarazzato di Daniel Cormer lo scorso 29 luglio - riprendendosi la cintura di UFC Light Heavyweight Champion - aveva mandato un messaggio diretto a The Beast. Brock Lesnar a sua volta non si era tirato indietro.

Al contrario, aveva detto avvertito Jones, meglio non scherzare con il fuoco, ma le possibilità di un loro match si sono spente sul nascere per via della squalifica per doping comminata allo stesso atleta UFC il 22 agosto. Lesnar è rimasto così concentrato sulla WWE, mantenendo il suo titolo sia a Summerslam che a No Mercy, ma le indiscrezioni su un suo possibile ritorno nell'ottagono non si sono mai spente, puntando come possibile data quella della scadenza del contratto con la World Wrestling Entertainment dello stesso Lesnar, presumibilmente fissata a marzo 2018, in concomitanza con Wrestlemania 34.

Dana White sul ritorno di Brock Lesnar in UFC

Così almeno si pensava, visto che The Beast rinnovò di tre anni il suo contratto con la compagnia di Stanford poco prima di Wrestlemania 31 (marzo 2015). In realtà, però, la durata del suo legame con la WWE è diversa, come rivelato dal chairman UFC Dana White, interpellato dal giornalista Dan Le Batard sul potenziale ritorno alle arti marziali miste di Brock:

Lesnar è sotto contratto con la WWE fino al prossimo agosto. Nessuno sa cosa possa accadere, non faccio più castelli in aria. Posso dirti questo. Loro (la WWE, ndr) non intendono rifarlo ancora: sapete cosa è successo l'ultima volta che era sotto contratto e ha combattuto. Non è stato piacevole per nessuno.

L'ultima volta è sempre quell'incontro con Mark Hunt, vinto da Brock Lesnar ai punti, ma trasformato successivamente in un no-contest per la squalifica della Bestia, trovato positivo all'antidoping. Secondo Dana White la WWE non è più disposta a condividere con un'altra federazione uno dei suoi uomini di punta, che invece - con tutta probabilità - proverà a trattenere a suon di milioni anche oltre l'agosto 2018.

 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.