Dramma dalla Turchia: l'ex Arsenal Eboué avrebbe contratto l'AIDS

La scoperta durante le visite mediche col suo nuovo club. Il procuratore conferma i valori anormali del sangue ma precisa che è ancora presto per parlare di HIV.

1k condivisioni 42 commenti

di

Share

Una brutta notizia dalla Turchia: l'ex calciatore di Arsenal e Galatasaray, Emmanuel Eboué, sarebbe risultato positivo al virus HIV in occasione delle visite mediche svolte per il Turk Ocagi Limasol. Dopo più di un anno di inattività, infatti, l'ivoriano sarebbe dovuto tornare al calcio giocato con il club appartenente alla massima serie del campionato, non riconosciuto dalla Fifa, della Repubblica turca di Cipro del Nord.

Il procuratore Tekin Birinci, pur non confermando la malattia, ha parlato di gravi problemi medici:

Durante le visite sono stati riscontrati dei gravi problemi medici, dei valori sanguigni anormali. Non è giusto rilasciare ulteriori commenti al momento. Nei prossimi giorni Eboué farà dei controlli in Inghilterra, per capire quanto sia serio il problema.

L'ex centrocampista, che nei giorni precedenti aveva firmato col suo nuovo club dopo essersi tenuto in allenamento con una squadra ungherese, era pronto a fare il suo ritorno in campo dopo l'ultima esperienza con la maglia del Sunderland, conclusasi nel marzo del 2016 a causa della squalifica della Fifa, arrivata per non aver pagato il suo ex agente.

Dal suicidio all'Aids: altra mazzata per Eboué

Di recente Eboué aveva confessato di aver pensato al suicidio durante lo stop. Il 34enne aveva inoltre dichiarato di sentirsi solo, senza l'appoggio e la vicinanza da parte dei suoi ex compagni. La Bibbia e la sua famiglia gli avevano dato la forza di ripartire, ma adesso c'è un altro (probabile) scoglio da superare. E allora, coraggio Emmanuel.

EbouéCopyright GettyImages
Emmanuel Eboué ai tempi dell'Arsenal

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.