Argentina, Gago si rompe il crociato e urla al medico: "Fammi giocare!"

Il centrocampista si è rotto il crociato del ginocchio destro durante la partita col Perù e ha chiesto al medico della Nazionale di continuare a giocare.

5k condivisioni 111 commenti

di

Share

Quando rappresenti un paese intero e hai sulle spalle la responsabilità di non deluderlo, accade di trovare energie sconosciute. Succede anche di rompersi il legamento crociato e chiedere al medico di giocare ugualmente. Così ha fatto Fernando Gago, centrocampista del Boca Juniors e della Nazionale argentina. Perché in ballo, ieri sera contro il Perù, non c'era solo una qualificazione ai Mondiali, ma l'orgoglio di un popolo che da sempre vive il calcio in maniera viscerale. 

Non poteva abbandonare i suoi compagni, non voleva lasciare il campo di battaglia. Si giocava a La Bombonera, casa sua. Alzare bandiera bianca era un'ipotesi che non aveva preso in considerazione. Qualunque cosa sarebbe successa. Ma il ginocchio lo ha tradito: crociato rotto, tutto finito. Ha sussurato a Messi: "Mi sono rotto il crociato". Poi si è diretto a bordocampo per ricevere le cure dei medici che hanno detto a Sampaoli di operare il cambio. 

Non l'avessero mai fatto, Gago non ne voleva sapere di uscire. “Déjame jugar, déjame jugar!”, sono le parole urlate dall'ex Real Madrid e riprese dalle telecamere di TyCSports. Era entrato al 60' al posto di Banega, sei minuti dopo ha già dovuto lasciare il posto a Perez. Ma non prima di esser rientrato in campo e aver provato a stringere i denti. Ma era impossibile stare in piedi in quelle condizioni. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.