Bayern Monaco, ritratto di Heynckes: l'uomo che vinse il triplete

Jupp Heynckes guiderà il Bayern Monaco per la quarta volta in carriera. Nel 2013 riuscì per primo (e per adesso unico) a vincere il triplete con i bavaresi.

Il Bayern Monaco, dopo l'addio di Ancelotti, affiderà la panchina a Jupp Heynckes

349 condivisioni 0 commenti

di

Share

E alla fine fu sorpresa. Tutti convinti arrivasse Thomas Tuchel, fra l’altro avvistato in città nei giorni scorsi, alla fine il Bayern Monaco ha puntato sul 72enne Jupp Heynckes. L’uomo che nel 2013 portò i bavaresi a vincere il triplete torna a casa, benché si fosse ritirato dal calcio.

Sarà un traghettatore. Resterà fino a fine anno, poi lascerà il posto a qualcun altro. Probabilmente Julian Nagelsmann, attualmente all’Hoffenheim. Ma perché il Bayern Monaco non ha scelto Tuchel, preferendogli Heynckes? Semplice: l’ex Borussia Dortmund viene descritto (specie dai dirigenti gialloneri) come un cane sciolto. Uno che fa (troppo) di testa sua. E in Baviera questo spaventava.

I dirigenti del Bayern Monaco hanno quindi deciso di affidare la panchina a qualcuno che conoscesse già l’ambiente. L’ultima volta che Heynckes si è seduto sulla panchina dei bavaresi era nel giorno della finale di Champions League vinta col Borussia Dortmund per 2-1.

Jupp Heynckes
Jupp Heynckes con la Coppa dei Campioni del 2013

Bayern Monaco, ecco chi è Heynckes

Quando il Bayern Monaco, durante la stagione 2012-13, annunciò l’arrivo di Guardiola, in molti pensavano che i bavaresi sarebbero crollati. Difficile guidare una squadra in quelle condizioni, si rischia di non avere presa sui giocatori. Lui rispose con il triplete, il primo (e per ora unico) nella storia del club. Poi si ritirò, andando a vivere a pochi chilometri da Moenchengladbach, al confine con l’Olanda.

Vota anche tu!

Ha fatto bene il Bayern a puntare su Heynckes?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

È la terza volta che il Bayern Monaco si rivolge a lui in momenti di grande difficoltà, la quarta volta che gli affida la panchina. L’ultima volta nel 2011, dopo che i bavaresi avevano deciso di separarsi da Louis Van Gaal. Con 321 partite vinte in Bundesliga è il secondo allenatore ad aver conquistato più volte i 3 punti nel campionato tedesco (il primo è Otto Rehhagel a quota 388).

Heynckes ha cominciato la carriera da allenatore nel 1979, subentrando a Lattek, leggenda del calcio tedesco, alla guida del Borussia Moenchengladbach, in quel momento una delle grandissime del calcio europeo.

Oltre che col Bayern ha vinto la la Champions anche con il Real Madrid nel 1998, battendo la Juventus in finale. In precedenza era stato giocatore: vanta 369 presenze e 220 gol in Bundesliga. Ma a 72 anni nessuno pensava potesse tornare in sella. Soprattutto non lo pensava Tuchel. Ma alla fine è stata sorpresa.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.