Piqué e Sergio Ramos: rivali nella vita, compagni in Nazionale

I due difensori sono le colonne della retroguardia spagnola ma divisi in tutto il resto: dalla rivalità fra Barcellona e Real Madrid, fino alla questione catalana.

1k condivisioni 5 commenti

di

Share

Il clima di tensione che si respira in Spagna per via della situazione socio-politica non accenna ad attenuarsi: il discorso fatto ieri dal re Felipe in difesa del governo centrale nella questione riguardante la Catalogna ha spaccato l'opinione pubblica tra chi è soddisfatto della posizione del sovrano iberico e gli indipendentisti, che ritengono indegne le sue parole atte a giustificare le azioni violente della polizia.

Questa divisione si riflette in quasi tutti i lati della società spagnola e, nel suo piccolo, anche nella Nazionale di calcio data la presenza di Gerard Piqué. Il difensore del Barcellona si è espresso più volte pubblicamente a favore del referendum per l'indipendenza catalana e questo lo ha messo al centro delle critiche non solo dei tifosi, ma anche dei suoi compagni nella Spagna.

La contrapposizione più forte è quella con il capitano delle Furie Rosse Sergio Ramos, con cui Piqué ha un rapporto di amore-odio che va avanti ormai da quasi un decennio: dalla rivalità sportiva fra Real Madrid e Barcellona di cui solo le colonne, fino a quella ideologica sulla questione catalana, i due difensori centrali della Nazionale iberica sono vicini in campo quando sono compagni ma lontani in qualsiasi altro aspetto.

Sergio Ramos
Il post di Sergio Ramos su Instagram

Piqué e Sergio Ramos: rivali ma compagni in Nazionale

Le frequenti esternazioni di Piqué sulla Catalogna hanno più volte costretto Sergio Ramos, in quanto capitano della Spagna, a commentare la posizione del giocatore del Barcellona, intimando i tifosi madrileni a non fischiarlo prima della partita contro l'Italia e dichiarando che il tweet di Piqué rivolto ai manifestanti di Barcellona non fosse una buona idea per il gruppo della Roja.

Proprio ieri, il giocatore del Real Madrid ha postato sul suo profilo Instagram un'immagine eloquente in cui indossa maglia e fascia di capitano dei Blancos e della Nazionale, con il suo nome scritto sulla cartina della Spagna, colorata di rosso e giallo. Un messaggio chiaro che ribadisce la posizione di Ramos in contrapposizione con quella di Piqué, che nel ritiro della squadra è stato nuovamente fischiato da un gruppo di tifosi.

Quella fra i due difensori è uno dei dualismi che ha caratterizzato gli ultimi 10 anni del calcio europeo, durante i quali in due hanno vinto 7 Champions League in tutto e battagliato in patria per ogni titolo nazionale. Eppure quando vestono la maglia della Spagna, diventano una delle coppie difensive più forti e complete della storia delle Furie Rosse e insieme hanno conquistato un Mondiale e un Europeo nel 2010 e nel 2012. Piqué e Sergio Ramos rappresentano alla perfezione le due anime di una nazione che non era così divisa dai tempi della guerra civile e nonostante questi contrasti, quando la loro Nazionale dovrà scendere in campo, il ct Lopetegui non esiterà a schierarli uno accanto all'altro perché sa che sono due dei difensori più forti del mondo.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.