Qualificazione Mondiali: la situazione completa della Road to Russia

L'Italia, come Argentina, CIle, Olanda e Portogallo, rischia di non andare al Mondiale. Intanto, dopo Brasile, Belgio, Messico e le quattro asiatiche, altre squadre potrebbero strappare la qualificazione certa.

538 condivisioni 2 commenti

di

Share

Partecipare al Mondiale in Russia è un sogno per tutti, ma solo in trentadue riusciranno a realizzarlo. Alla 21° edizione della Coppa del Mondo, l'ultima prima dell'allargamento a quarantotto squadre di Qatar 2022, potrebbero però mancare nazionali eccellenti come Argentina, Cile, Olanda, Portogallo e Italia. La nostra qualificazione è infatti in dubbio a causa del ko dello scorso mese contro la Spagna, e come nel 1997 saremo costretti (al 99%, ci manca 1 punto da fare contro Macedonia e Albania) a disputare gli spareggi.

Fondamentali, per l'Italia ma anche per le altre nazioni, saranno le ultime due giornate che si terranno tra il 5 e il 7 e tra l'8 e il 10 ottobre. Andiamo dunque a vedere i turni conclusivi in un approfondimento che unirà tutti i continenti, dal Nord America all'Oceania.

Spagna ItaliaCopyright GettyImages
L'undici di partenza della nostra nazionale nella gara contro la Spagna

Iniziamo il nostro focus con le gare di qualificazione ai Mondiali delle nazionali europee. Delle 14 squadre che andranno in Russia, oltre ai sovietici, soltanto il Belgio ha già staccato il pass per Mosca. Entro una settimana conosceremo i nomi di altre otto qualificate, per quanto riguarda i restanti quattro posti, questi verranno decisi tramite i playoff di novembre.

Qualificazione Mondiali, Gruppo A: situazione disperata per l'Olanda

Per il primo posto nel gruppo A appare favorita la Francia: i transalpini dovrebbero fare sei punti contro Bulgaria e Bielorussia, annichilendo ogni sorta di reazione da parte di Svezia e Olanda. Gialloblù e Orange si giocheranno probabilmente un posto ai playoff all'ultima giornata: al momento sono gli scandinavi i favoriti, considerando il tre punti di vantaggio.

Le partite in programma: Svezia-Lussemburgo, Bielorussia-Paesi Bassi, Bulgaria-Francia (7 ottobre), Francia-Bielorussia, Lussemburgo-Bulgaria, Paesi-Bassi-Svezia (10 ottobre).

Classifica: Francia 17, Svezia 16, Paesi Bassi 13, Bulgaria 12, Lussemburgo e Bielorussia 5.

Pogba e StrootmanCopyright GettyImages
Pogba contro Strootman nell'ultimo Olanda-Francia

Gruppo B: obiettivo primo posto per Svizzera e Portogallo

Situazione più definita nel gruppo B, dove le uniche a lottare per un obiettivo sono Svizzera e Portogallo. Quello tra elvetici e lusitani sarà il match conclusivo del girone: il vincitore andrà direttamente in Russia.

Le partite in programma: Far Oer-Lettonia, Andorra-Portogallo, Svizzera-Ungheria (7 ottobre), Lettonia-Andorra, Portogallo-Svizzera, Ungheria-Far Oer (10 ottobre).

Classifica: Svizzera 24, Portogallo 21, Ungheria 10, Far Oer 8, Andorra 4, Lettonia 3.

RonaldoCopyright GettyImages
La disperazione di Cristiano Ronaldo dopo l'eliminazione dal Mondiale 2014: rivedremo quella smorfia a novembre?

Gruppo C: Germania a un passo dal Mondiale

Per qualificarsi, ai tedeschi basterà non perdere in casa dell'Irlanda del Nord: situazione più che fattibile, visto che i biancoverdi sono già certi di arrivare almeno al secondo posto.

Le partite in programma: Azerbaigian-Rep. Ceca, Irlanda del Nord-Germania, San Marino-Norvegia (5 ottobre), Germania-Azerbaigian, Norvegia-Irlanda del Nord, San Marino-Rep. Ceca (8 ottobre).

Classifica: Germania 24, Irlanda del Nord 19, Azerbaigian 10, Rep. Ceca 9, Norvegia 7, San Marino 0.

GermaniaCopyright GettyImages
La Germania vincitrice nella Confederations Cup

Gruppo D: l'Irlanda insidia il Galles

Grandissima chance per la Serbia, che dopo aver mancato l'Europeo ha la possibilità di andare in Russia senza passare dagli spareggi. Alla nazionale di Muslin, autentica sorpresa di queste qualificazioni, servirà vincere almeno una delle due gare contro Austria e Georgia. È invece scontro per il secondo posto tra Galles e Irlanda, anche se entrambe rischiano di non partecipare ai playoff visti i pochi punti conquistati.

Le partite in programma: Georgia-Galles, Austria-Serbia, Irlanda-Moldavia (6 ottobre), Galles-Irlanda, Moldavia-Austria, Serbia-Georgia (9 ottobre).

Classifica: Serbia 18, Galles 14, Irlanda 13, Austria 9, Georgia 5, Moldavia 2.

Gruppo E: Montenegro-Danimarca vale il playoff

Sarà il Montenegro a decidere chi andrà al Mondiale. Jovetic e soci affronteranno prima la Danimarca e poi la Polonia, ovvero le due squadre in lotta per il primo posto. Una situazione abbastanza ingarbugliata che lo stesso Montenegro potrebbe risolvere con due vittorie, visto che con sei punti in più (e una maggiore differenza reti) sarebbero proprio gli slavi a qualificarsi.

Le partite in programma: Armenia-Polonia, Montenegro-Danimarca, Romania-Kazakistan (5 ottobre), Danimarca-Romania, Kazakistan-Armenia, Polonia-Montenegro (8 ottobre).

Classifica: Polonia 19, Montenegro e Danimarca 16, Romania 9, Armenia 6, Kazakistan 2.

Gruppo F: corsa a tre per il secondo posto

Manca poco ai festeggiamenti dell'Inghilterra, dal momento che la nazionale allenata da Southgate guida il girone con un rassicurante +5 sulla seconda. L'interesse maggiore è dunque rivolto alla lotta per i playoff, con tre squadre coinvolte e due scontri diretti. Ne vedremo delle belle.

Le partite in programma: Inghilterra-Slovenia, Malta-Lituania, Scozia-Slovacchia (5 ottobre), Lituania-Inghilterra, Slovacchia-Malta, Slovenia-Scozia (8 ottobre).

Classifica: Inghilterra 20, Slovacchia 15, Slovenia e Scozia 14, Lituania 5, Malta 0.

Gruppo G: poche speranze per l'Italia

SpagnaCopyright GettyImages
La gioia spagnola

Gli Azzurri dovranno quasi certamente giocare il playoff. La Spagna sta attualmente vivendo un momento difficile, tuttavia dal punto di vista calcistico le cose vanno benone, e gli impegni con Albania e Israele sembrano quasi delle formalità.

Le partite in programma: Italia-Macedonia, Liechtenstein-Israele, Spagna-Albania (6 ottobre), Albania-Italia, Israele-Spagna, Macedonia-Liechtenstein (9 ottobre).

Classifica: Spagna 22, Italia 19, Albania 13, Israele 9, Macedonia 7, Liechtenstein 0.

Gruppo H: Belgio già qualificato

BelgioCopyright GettyImages
Foto di gruppo della nazionale belga

Al Belgio non interessa praticamente più nulla degli incontri di qualificazione ai Mondiali, e la Bosnia potrebbe approfittare di questa situazione. Vincendo, infatti, ai biancoblu basterebbe il successo in casa dell'Estonia per avere ragione di Grecia e Cipro.

Le partite in programma: Bosnia-Belgio, Gibilterra-Estonia, Cipro-Grecia (7 ottobre), Belgio-Cipro, Estonia-Bosnia, Grecia-Gibilterra (10 ottobre).

Classifica: Belgio 22, Bosnia 14, Grecia 13, Cipro 10, Estonia 8, Gibilterra 0.

Gruppo I: Quattro squadre in due punti

Quattro squadre in due punti, per due posti e con due scontri diretti da giocare. Gruppo I nel caos, con Croazia e Islanda in testa alla classifica e Turchia e Ucraina a inseguire. Impossibile stabilire una favorita, considerando che tutte le pretendenti al primo posto dovranno affrontare un'altra nazionale con lo stesso obiettivo.

Le partite in programma: Croazia-Finlandia, Kosovo-Ucraina, Turchia-Islanda (6 ottobre), Finlandia-Turchia, Islanda-Kosovo, Ucraina-Croazia (9 ottobre).

Classifica: Croazia e Islanda 16, Turchia e Ucraina 14, Finlandia 7, Kosovo 1.

Playoff: pericolo Dzeko per Ventura

DzekoCopyright GettyImages
Edin Dzeko con la maglia della Bosnia

Gli spareggi tra le otto migliori seconde classificate verranno disputati tra il 9-11 novembre e il 12-14 dello stesso mese. Attualmente ai playoff andrebbero: Italia, Bosnia, Irlanda del Nord, Islanda, Montenegro, Portogallo, Slovacchia e Svezia, con il Galles escluso. Considerando che le quattro teste di serie verranno scelte in base al ranking, agli Azzurri – in prima fascia – toccherebbe una tra Bosnia, Islanda, Montenegro e Svezia. Le ultime due giornate di qualificazione ai Mondiali potrebbero comunque capovolgere la situazione, pertanto nulla è definitivo al momento.

Sud America: Argentina e Cile a rischio eliminazione

MessiCopyright GettyImages
Il rapporto complicato tra Messi e l'Argentina: in nazionale, rispetto a quando gioca col Barcellona, è più solo

Finito il discorso europeo, ci spostiamo in Sud America, dove a due giornate dal termine, soltanto il Brasile è certo di disputare il Mondiale. A giocarsi i quattro posti rimanenti saranno ben sette squadre: dovesse rimanere questa la situazione, sarebbero qualificate anche l'Uruguay, la Colombia e il sorprendente Perù, con l'Argentina che andrebbe a disputare lo spareggio interzona con la Nuova Zelanda e il Cile che vedrebbe da casa la fase finale, in compagnia di Paraguay ed Ecuador.

Le partite in programma: Bolivia-Brasile, Venezuela-Uruguay, Colombia-Paraguay, Cile-Ecuador, Argentina-Perù (5 ottobre), Ecuador-Argentina, Uruguay-Bolivia, Paraguay-Venezuela, Perù-Colombia, Brasile-Cile (10 ottobre).

Classifica: Brasile 37, Uruguay 27, Colombia 26, Perù e Argentina 24, Cile 23, Paraguay 21, Ecuador 20, Bolivia 13, Venezuela 8.

Nord e Centro America: sorride il Messico

Come il Brasile, anche il Messico ha raggiunto la qualificazione in anticipo, mentre alla Costa Rica servono solamente due punti. Per il terzo posto è lotta tra Panama, Stati Uniti e Honduras: una di loro volerà in Russia, la quarta classificata si giocherà il tutto per tutto contro Australia o Siria.

Le partite in programma: Costa Rica-Honduras, Messico-Trinidad e Tobago, Stati Uniti-Panama (6 ottobre), Honduras-Messico, Panama-Costa Rica, Trinidad e Tobago-Stati Uniti (10 ottobre).

Classifica: Messico 18, Costa Rica 15, Panama 10, Stati Uniti e Honduras 9, Trinidad e Tobago 3.

Africa: verdetti a novembre

GervinhoCopyright GettyImages
Gervinho a colloquio con il preparatore della nazionale ivoriana

In Africa si sta attualmente svolgendo il terzo e ultimo round, composto da cinque gironi da quattro squadre ciascuno. Solo le prime accederanno alla fase finale, ma con due partite ancora da disputare nessuna ha la qualificazione in tasca. Nel gruppo A in testa c'è la Tunisia, seguita con tre punti di ritardo dalla Repubblica Democratica del Congo. Stessa situazione nel gruppo B, dove la Nigeria comanda la classifica davanti allo Zambia. Lotta a tre sia nel girone C, fra Costa d'Avorio, Marocco e Gabon, che nel D, con Burkina Faso, Capo Verde e Senegal. Nel gruppo E, infine, il primo posto è occupato dall'Egitto, tuttavia l'Uganda è distante solo due punti. In generale, rischiano (tanto) Ghana e Sudafrica, mentre Camerun e Algeria hanno già detto addio al viaggio in Russia. La fase a gironi terminerà solo a novembre, nel prossimo week-end verranno giocate le gare della penultima giornata.

Le partite in programma a ottobre: Mali-Costa d'Avorio (6 ottobre), Guinea-Tunisia, Libia-RD Congo, Camerun-Algeria, Nigeria-Zambia, Marocco-Gabon, Capo Verde-Senegal, Sudafrica-Burkina Faso, Uganda-Ghana (7 ottobre), Egitto-Congo (8 ottobre).

Classifica gruppo A: Tunisia 10, RD Congo 7, Guinea e Libia 3.

Classifica gruppo B: Nigeria 10, Zambia 7, Camerun 3, Algeria 1.

Classifica gruppo C: Costa d'Avorio 7, Marocco 6, Gabon 5, Mali 2.

Classifica gruppo D: Burkina Faso e Capo Verde 6, Senegal 5, Sudafrica 1.

Classifica gruppo E: Egitto 9, Uganda 7, Ghana 5, Congo 1.

Asia: duello Australia-Siria

SiriaCopyright GettyImages
Una nazione in festa, per un attimo lontana dalla guerra

Per quanto riguarda l'Asia, manca soltanto il nome della squadra che affronterà la quarta classificata del girone dell'America centro-settentrionale. Con Arabia Saudita, Corea del Sud, Giappone e Iran sicure di un posto nelle magnifiche trentadue, ad Australia e Siria resta la possibilità di andare al Mondiale via spareggio interzona.

Le partite in programma: Siria-Australia (5 ottobre), Australia-Siria (10 ottobre).

Oceania: Nuova Zelanda al playoff

Concludiamo con la situazione relativa al continente oceanico, dove a settembre si è disputata la finale tra Nuova Zelanda e Isole Salomone, vinta dai primi con un complessivo 8-3 (6-1 all'andata, 2-2 al ritorno). Gli All Whites aspettano di conoscere il nome dell'avversaria sudamericana con la quale, a novembre, si giocheranno uno dei trentadue posti a disposizione.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.