Inter, possibile addio allo storico centro sportivo di Appiano Gentile

La società nerazzurra sta pensando di spostare il proprio quartier generale da Appiano Gentile in Piazza d’Armi. Pronto un progetto da 100 milioni di euro.

473 condivisioni 12 commenti

di

Share

L'Inter potrebbe abbandonare Appiano Gentile dopo ben 55 anni. Nelle intenzioni di Suning ci sarebbe l'idea di lasciare l'ormai storico centro sportivo dei nerazzurri per un nuovo quartier generale che sarebbe situato a pochi chilometri dallo stadio Meazza.

L'attuale sede dei campi di allenamento, rinominata nel 2016 "Centro Sportivo Suning in memoria di Angelo Moratti" dalla nuova dirigenza cinese, è la casa dell'Inter sin dal 1962, ma ora la società starebbe pensando ad un progetto per la costruzione di una nuova struttura.

È di oggi la notizia che la zona dove potrebbe sorgere il nuovo centro sportivo nerazzurro è quella di Piazza d'Armi, a due chilometri dallo Stadio in San Siro. Il progetto proposto dall'Inter, che non riguarderà solo strutture sportive ma anche opere di urbanizzazione, costerebbe alla società circa 100 milioni di euro.

Inter, possibile addio al Suning Centre di Appiano Gentile

Il Suning Centre
L'Inter potrebbe lasciare presto il Suning Centre

Pochi giorni fa l'Inter ha presentato il suo nuovo progetto dal nome Inter Media House, che riguarda la creazione e la diffusione di contenuti multimediali attraverso le piattaforme di proprietà della società, come Inter Tv. Nell'occasione sono state mostrate anche le nuove strutture del Suning Centre recentemente rinnovato. Eppure l'idea della società sarebbe quella di trovare presto un nuovo centro sportivo, lasciando Appiano Gentile solo per la formazione giovanile.

Secondo quanto riportato dall'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, è iniziata da tempo la trattativa fra l'Inter e Invimit, società che gestisce i fondi del Ministero dell'Economia per la valorizzazione degli immobili e che ha in carico il compito di amministrare l'area di Milano che interessa ai nerazzurri, compresa fra l’ospedale San Carlo Borromeo, via Forze Armate, la Caserma Santa Barbara e i magazzini militari di Baggio.

La proposta è quella di costruire nella zona di Piazza d'Armi dei campi sportivi, oltre che strutture mediche e commerciali, il tutto dopo un'opera di bonifica e urbanizzazione. Dei 45 ettari a disposizione, l'Inter ne lascerebbe 10 a Invimit, disponendo dei restanti 35, il tutto per una cifra di 100 milioni di euro.

Per chiudere questa trattativa ci sarà bisogno di ulteriori incontri fra Invimit e i dirigenti dell'Inter come l'amministratore delegato Alessandro Antonello, che proprio pochi giorni fa aveva annunciato che in futuro la società si sarebbe potuta spostare dal Suning Centre. I tempi tecnici non sembrano poter essere inferiori ai 3 anni, ma l'intenzione di Suning è quella di dare un nuovo centro sportivo ai nerazzurri che potrebbero presto lasciare quella che è la loro casa dai tempi della grande Inter di Herrera.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.