Bundesliga, il Borussia Dortmund soffre ma resta primo: 2-1 all'Augsburg

La squadra di Bosz vince la sesta partita su sette in Bundes grazie a Yarmolenko e Kagawa. Il momentaneo pareggio di Caiuby non basta agli uomini di Baum.

584 condivisioni 3 commenti

di

Share

Trasferta insidiosa per il Borussia Dortmund di Peter Bosz, impegnato nella settima giornata di Bundesliga in casa dell'Augsburg, grande sorpresa di questo inizio di stagione. La squadra di Manuel Baum, infatti, arriva a questa sfida forte del quinto posto a quota 11 punti, soltanto cinque in meno del Borussia capolista.

Nonostante una partita sofferta, specie nel secondo tempo, gli uomini di Bosz vincono 2-1 grazie a Yarmolenko (al primo centro in stagione) e Kagawa, mentre per i padroni di casa era stato Caiuby a pareggiare momentaneamente i conti. Nel finale Aubameyang, autore di una pessima prestazione, sbaglia malamente un calcio di rigore col cucchiaio.

Oltre a consolidare il primo posto, questi tre punti servono per dimenticare la sconfitta di Champions League contro il Real Madrid, che ha di fatto messo spalle al muro il Dortmund nel girone. 

La cronaca di Augsburg vs Borussia Dortmund

Avvio sprint del match, con la prima occasione capitata al terzo minuto: tiro da fuori di Kagawa, parato da Hitz. Gol rimandato solo di qualche secondo, perché sul calcio d'angolo seguente Yarmolenko, con un colpo di tacco spalle alla porta, sigla il suo primo gol in Bundesliga mandando in vantaggio il Borussia Dortmund.

La risposta dell'Augsburg è immediata: all'11' la difesa del Borussia concede spazio all'avanzata sulla sinistra di Philipp Max, che con il mancino la mette in mezzo per il colpo di testa perfetto di Caiuby, al secondo gol stagionale. È anche il secondo gol subìto dalla squadra di Bosz in questa Bundesliga

Match che non conosce soste, poiché al 15' Aubameyang sfiora il 2-1 a tu per tu con Hitz, bravissimo però ad opporsi in uscita. Passano altri sette minuti e ci pensa Kagawa a riportare avanti i suoi. Dopo essere stato servito da Yarmolenko al limite dell'area, l'ex Manchester United lascia partire un pallonetto morbidissimo che sorprende Hitz e gli permette di festeggiare il suo primo gol in campionato, oltre che di diventare il giapponese più prolifico della storia del calcio tedesco con 38 gol all'attivo.

Verso la mezz'ora palla gol colossale sprecata da Aubameyang, lanciato in campo aperto con solo il portiere da battere. Ma l'ex milanista cerca una serie di doppi passi piuttosto inutili che consentono a Hitz di uscire e fermarlo con discreta facilità. 

La ripresa

È sicuramente l'Augsburg a partire meglio nel secondo tempo. La squadra di Baum, infatti, parte mettendo grande pressione al Borussia Dortmund e gestendo bene il possesso palla, rendendosi pericolosissima al 59', ancora un colpo di testa di Caiuby protagonista. Questa volta, però, il brasiliano trova una grandissima risposta di Burki. La riposta del Borussia è affidata ad un colpo di testa potente ma centrale di Aubameyang, facile per Hitz da mandare in angolo.

Quando manca meno di un quarto d'ora al termine accade qualcosa di insolito. Dopo una mischia in area di rigore dell'Augsburg, si va dall'altra parte e Cordoba spreca una buona chance per pareggiare. Ma l'arbitro, prima di far battere il calcio d'angolo, ferma tutto e su consiglio del Var concede calcio di rigore per un contatto precedente tra Koo e Piszczek. Il tiro dagli undici metri di Pierre-Emerick Aubameyang è un passaggio centrale a Hitz, che trattiene e allunga così la pessima giornata del gabonese.

Nei minuti finali spinge tantissimo la formazione di Baum, vicina al pareggio nel recupero con un tiro-cross insidiosissimo di Max terminato fuori di qualche centimetro. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.