Barcellona, Messi come Puyol: 3° giocatore con più presenze nel club

Contro lo Sporting Lisbona l'attaccante argentino ha indossato la maglia blaugrana per la 593esima volta, eguagliando una delle leggende del club. Meglio di lui solo Xavi e Iniesta.

Messi e Puyol

593 condivisioni 11 commenti

di

Share

A Lisbona il Barcellona passa a fatica contro lo Sporting. Una sfida che va oltre i tre punti e che per Leo Messi è diventata storica. L'argentino infatti ha centrato l'ennesimo record, eguagliando una leggenda come Carles Puyol per numero di presenze con la maglia blaugrana (593). Non solo. Se avesse segnato un gol contro il club portoghese, la Pulga avrebbe raggiunto quota 100 gol nelle competizioni europee (attualmente ha segnato 96 reti in Champions League e 3 in Supercoppa Europea).

La qualità di Messi è sotto gli occhi di tutti. È una certezza, in situazioni del genere non perdona. Non gioca tanto per giocare, non lo fa per accumulare presenze e minutaggio. Lo fa per vincere, vedi il calcio di punizione che ha propiziato l'autogol di Coates, valso al Barça altri tre punti nel girone. Uno dei pochi che sa amalgamare classe e divertimento. Ogni partita è una sfida, indipendentemente dall'avversario che si trova davanti.

Il crack rosarino diventa il terzo calciatore con più presenze nel Barcellona, eguagliando Puyol. Lo ha fatto - paradossalmente - allo stadio José Alvalade, la casa di Cristiano Ronaldo. Meglio di lui solo Xavi Hernandez, irraggiungibile a 767 partite con il club catalano, e Andres Iniesta, che a Lisbona ha toccato quota 638 match in blaugrana.

Messi e Puyol con il Barcellona
Carles Puyol ha vestito la maglia del Barcellona 593 volte, Leo Messi è fermo a 592

Barcellona, Messi eguaglia Puyol per presenze

È stato, è tutt'ora e sarà un giocatore fondamentale per il Barcellona. Messi ha debuttato il 16 ottobre del 2004 contro l'Espanyol: sono passati quasi 13 anni da quando prese il posto di Deco in quel derby catalano. Di allenatori sulla panchina del club ne sono passati, lui è sempre rimasto al suo posto. In campo, illuminando la manovra della squadra. Solo qualche guaio muscolare e scelta tecnica gli hanno impedito di giocare tutte le partite, ma i suoi numeri rimangono comunque impressionanti.

Le ultime tre stagioni parlano per lui. Lo scorso anno è sceso in campo in 52 occasioni su 59 partite disponibili. Nella stagione 2015/2016 ha disputato 52 match su 62, mentre in quella precedente il dato si 'abbassa' a 49 apparizioni in 60 gare giocate dal Barcellona. I gol, quelli, non sono mai mancati: 54, 41, 58. Sempre presente, accanto a dei monumenti del club catalano, come capitan Puyol.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.