WWE Raw dopo No Mercy, The Miz provoca Roman Reigns e lo Shield

Il campione intercontinentale stuzzica The Big Dog e la sua vecchia fazione. Enzo Amore si prende il Main Event.

106 condivisioni 1 commento

di

Share

Direttamente da Ontario, in California, va in scena la puntata di WWE Raw successiva a No Mercy. Nel Pay-Per-View andato in scena solo 24 ore fa sono rimaste inalterate tutte le cinture, a parte quella dei Cruiserweight, passata da Neville a Enzo Amore.

Per il resto si è confermato Universal Champion Brock Lesnar, così come la campionessa femminile Alexa Bliss, i Tag Team Champions, Dean Ambrose e Seth Rollins, e il il campione intercontinentale The Miz.

La miglior sfida di No Mercy è stata però quella tra John Cena e Roman Reigns, con quest’ultimo uscito vincitore dopo una prestazione memorabile, ricevendo i complimenti anche dello stesso Cena (che per un attimo è sembrato tentato dal dire addio). Proprio The Big Dog aprirà la puntata di WWE Raw, in qualità di ospite speciale del MizTV. Non resta che partire con il consueto racconto nella rubrica WWE-ek Raw a cura di FOX Sports.

WWE Raw dopo No Mercy

Il primo a fare l’ingresso è The Miz, che dopo aver offeso ripetutamente Jason Jordan chiama sul ring il suo ospite, Roman Reigns, tessendone le lodi. The Big Dog arriva, spiega che quella contro John Cena è stata la vittoria più importante della sua carriera e di nutrire profondo rispetto per il 16 volte campione.

Poi spiega di aver festeggiato tutta la notte e di non capacitarsi del motivo per il quale adesso stia perdendo tempo con un idiota come The Miz.

L’atmosfera si fa tesa, Il Magnifico fa riferimento alla sua cintura da campione Intercontinentale e al suo Miztourage, definendolo migliore dello Shield (che sia il preludio a qualcosa di interessante?). Tutto sembra portare allo scontro tra i due, ma The Miz vede bene di allontanarsi in tempo. Non è sufficiente però, perché Kurt Angle annuncia un match non titolato tra i due, più un altro tra Jason Jordan e Matt Hardy, contro Bo Dallas e Curtis Axel.

Matt Hardy e Jason Jordan vs Bo Dallas e Curtis Axel

Il Tag Team Match è dunque il primo incontro della serata di WWE Raw. La coppia composta da Matt Hardy e Jason Jordan (Jeff Hardy a bordo ring è infortunato), riesce ad avere la meglio sui due scagnozzi di The Miz, grazie a una Twist of Fate di Matt su Bo Dallas.

Elias Samson vs Apollo Crews

Dopo la sconfitta nel Kickoff di No Mercy, Apollo Crews ottiene una rivincita contro Elias Samson. Ancora una volta è però il chitarrista ad avere la meglio, in poco meno di tre minuti, grazie alla sua Drift Away.

La sua unica mossa dopo aver subito praticamente per tutto il match. Successivamente se la prende anche con Titus O’Neil, che però lo mette all’angolo e lo costringe alla fuga.

Backstage

In un’intervista nel backstage, Finn Balor ringrazia Bray Wyatt per averlo spinto fino a raggiungere il suo meglio. E adesso che ha archiviato la pratica Wyatt, The Demon King è pronto per riprendersi il titolo universale, ora di proprietà di Brock Lesnar.

Curt Hawkins’ Open Challenge

Curt Hawkins è sempre più intenzionato a porre fine alla sua striscia di sconfitte consecutive, arrivata la scorsa settimana 118. Così chiama sul ring chiunque “abbia il coraggio”.

Purtroppo per lui esce Braun Strowman, determinato a sfogarsi dopo la sconfitta con Brock Lesnar a No Mercy.

Hawkins scappa tra il pubblico, Strowman lo va a prendere e lo riporta nello stage, lanciandolo prima su un tavolo con una Chokeslam e poi sugli schermi con una Powerslam. Poi il Monster among Men chiede un avversario valido, all’altezza. E nell’arena risuona la musica di Dean Ambrose.

Braun Strowman vs Dean Ambrose

Il Lunatic Fringe accetta così la sfida di Braun Strowman e parte come sempre carichissimo (nonostante una vistosa fasciatura alla spalla), ma il Mostro che cammina tra gli uomini prende presto il sopravvento, andando anche a infierire nella parte dolorante.

Più passano i minuti, più Strowman prende controllo del match, nonostante un indomito Dean Ambrose, capace di riaccendere la sfida con alcuni lampi e renderla meno scontata. Alla fine però è sufficiente una Powerslam di Braun per concludere il match.

Backstage

Enzo Amore chiede a Kurt Angle che la sua vittoria venga celebrata questa sera, il General Manager (anche se un po’ titubante) accetta. Poi passiamo a Seth Rollins e Dean Ambrose, con il primo che chiede al secondo se sia in grado di guardargli le spalle stasera, quando dovrà affrontare Sheamus.

Il Lunatic Fringe ironizza sul fatto che il suo compagno sia troppo prevedibile, The Architect risponde all’accusa dicendo che la settimana prossima sfiderà Braun Strowman.

Alexa Bliss sul ring

La campionessa femminile di WWE Raw si presenta sul ring e se la prende con il pubblico, reo di essere più eccitato per l’imminente debutto di Asuka che per la sua vittoria contro quattro avversarie a No Mercy.

Si presenta Mickie James, che le ricorda di non essere stata sconfitta nel PPV. Alexa Bliss ironizza sull’età della 6 volte campionessa femminile, che in risposta la aggredisce avendo la meglio.

Seth Rollins vs Sheamus

Seth Rollins è da solo, contro Sheamus e Cesaro al suo angolo. The Architect sorride più volte guardando lo svizzero e mostrandosi in controllo del match e alla fine riesce anche a vincere, con una ginocchiata volante che non lascia scampo a Sheamus. Altra bella vittoria per Rollins.

Backstage

Finn Balor incontra Goldust nel backstage, il quale gli fa notare di non aver gradito la sua intromissione nella rivalità con Bray Wyatt. Il Demone risponde che non intendeva mancargli di rispetto e gli chiede scusa se in qualche modo lo ha offeso. Goldust accetta le scuse… Ma solo inizialmente. Subito dopo attacca violentemente Finn Balor.

Roman Reigns vs The Miz

Siamo arrivati al momento del match tra il campione intercontinentale The Miz e Roman Reigns, vinto abbastanza agevolmente da The Big Dog con una Spear. Al termine dell’incontro Reigns viene attaccato dal Miztourage, ma mette anche loro ko.

Poi si avvia verso The Miz, si prepara per infierire su di lui. Questa volta però Bo Dallas e Curtis Axel lo aggrediscono a colpi di sediate, lasciandolo tramortito.

Solo a questo punto The Miz arriva ad approfittarne, unendosi alla festa. I tre se ne vanno, sembrano soddisfatti. Poi però tornano di nuovo indietro e The Miz ne approfitta per eseguire la Skull Crushing Finale sulla sedia. Non finirà qui…

Finn Balor vs Goldust

Finn Balor e Goldust si ritrovano sul ring dopo l’aggressione nel backstage. Goldust si conferma osso duro, ma Finn Balor è comunque di un’altra categoria e riesce a concludere l’incontro con il Coup de Grâce. Successivamente nell'arena risuona la canzone di Bray Wyatt. Il discorso tra loro due non è ancora chiuso…

Backstage

Sasha Banks incontra Bayley e dopo aver spiegato di essere stata a un passo dal riprendersi la cintura, dice che devono allearsi per affrontare Nia Jax, che affronteranno tra poco (insieme a Emma) in un Tag Team Match. Enzo va di nuovo da Kurt Angle e dal momento che percepisce un clima ostile nei suoi confronti, vuole una clausola di “non contatto” e Angle accetta: chiunque lo toccherà, perderà l’occasione di combattere contro di lui.

Sasha Banks e Bayley vs Nia Jax e Emma

L’ultimo incontro della serata è il Tag Team Match femminile che vede la coppia composta da Sasha Banks e Bayley, di fronte a Nia Jax ed Emma. Come sempre a dominare è Nia Jax, ma le due Face riescono a difendersi abbastanza bene collaborando tra di loro. Alla fine riescono anche a ottenere la vittoria, mettendo ko la pachidermica Nia e chiudendo i conti su Emma, dopo un Bayley to Belly Suplex.

Enzo Amore’s Celebration

Enzo Amore arriva sul ring, nel Main Event di WWE Raw, per la celebrazione della sua cintura. Dice di aver passato mesi difficili, in cui molta gente diceva che non potesse essere un wrestler. E invece ora è qui da campione. Nell’arena si affaccia l’intera divisione di Cruiserweight di 205 Live, compreso l’ex detentore del titolo, Neville. Enzo comincia a prendere in giro ognuno di loro per qualcosa, per quanto riguarda The King of Cruiserweight si concentra sulle orecchie. Neville gli dice che l’unica cosa che ha fatto da quando è stato retrocesso nei pesi leggeri è prendere in giro tutti, Enzo replica che in realtà ha dato lustro alla divisione, tant’è che Neville non è mai stato nel Main Event, questa è la prima volta.

The King of Cruiserweight non ci vede più e sale sul ring, Enzo gli mostra la clausola ottenuta da Kurt Angle e gli ricorda che non può toccarlo. Ma Neville è arrivato al limite comincia a picchiarlo, supportato anche da tutti gli altri pesi leggeri che impediscono a Enzo di andarsene.

E a puntata di WWE Raw conclusa, senza le riprese delle telecamere. Anche tutti gli altri Cruiserweight salgono sul ring e danno una lezione a Enzo Amore. Probabile se la ricordi a lungo.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.