Champions League, il Napoli ospita il Feyenoord: il programma

La squadra di Sarri è chiamata al riscatto dopo la sconfitta all'esordio contro lo Shakhtar Donetsk, nel Gruppo H occhi puntati sul big match tra Borussia Dortmund e Real Madrid.

Il Napoli in Champions League

126 condivisioni 0 commenti

di

Share

Bentornata Champions League. Dopo due settimane intense senza sosta, i club più forti d'Europa tornano a sfidarsi nella competizione continentale. A cominciare da martedì, quando la musica di Tony Britten inizierà ad echeggiare in 8 stadi: da Manchester a Siviglia, da Dortmund a Napoli.

Sarà proprio la squadra di Sarri ad aprire la seconda giornata di Champions per le italiane. In attesa di Juventus e Roma che giocheranno mercoledì, la squadra azzurra ospiterà il Feyenoord al San Paolo. Un appuntamento che il Napoli non può fallire, soprattutto dopo la sconfitta all'esordio contro lo Shakhtar Donetsk.

A rubare la scena però c'è il big match tra Borussia Dortmund e Real Madrid. Una sfida che negli ultimi anni ha sempre regalato emozioni: dalla semifinale vinta dai tedeschi nel 2012/2013 (4-1 all'andata e 0-2 al ritorno) alla vendetta dell'anno successivo con gli spagnoli vittoriosi ai quarti (3-0 all'andata e 0-2 al ritorno). 

Champions League, il programma delle partite

Si comincia con la parte bassa del tabellone, con le squadre inserite dal Gruppo E al Gruppo H. Tutte le partite saranno disputate in contemporanea, orario fissato per le 20:45. È tutto pronto per l'inizio della seconda giornata di Champions League.

GRUPPO E: Siviglia - Maribor

Dimenticare alla svelta la sconfitta contro l'Atletico Madrid e tuffarsi in Champions con la giusta concentrazione. Questa la missione della squadra guidata Toto Berizzo che, dopo l'ottimo 2-2 strappato all'esordio contro il Liverpool, è chiamato a strappare il primo successo in Europa. Da calendario la sfida contro il Maribor al Sanchez-Pizjuan è la più abbordabile, ma il club sloveno non va sottovalutato: l'esperienza fuori dai confini nazionali non gli manca e faranno di tutto per rovinare la festa agli andalusi.

Spartak Mosca - Liverpool

Trasferta russa per la truppa di Klopp che ringrazia il sorteggio: meglio far visita a Mosca in settembre che non durante l'inverno. Serve una prova di forza ai Reds per smorzare le critiche e dimostrare che almeno in Champions League il Liverpool si ricorda come si vince. Per farlo dovrà avere la meglio di uno Spartak in crisi di risultati: l'ultima vittoria in campionato è datata 9 settembre (1-0 al Rubin Kazan), dopodiché due pareggi che hanno rilegato la squadra di Massimo Carrera al settimo posto in Premier League.

GRUPPO F: Napoli - Feyenoord

Guai a commettere lo stesso errore della prima partita. Sarri lo sa, per qualificarsi agli ottavi non sono permessi altri passi falsi. Ecco perché l'impegno contro il Feyenoord è già da dentro o fuori per il Napoli. Presto per dirlo? Il girone parla chiaro, Manchester City e Shakhtar non aspettano. Dentro tutti i titolari per affrontare i campioni d'Olanda, reduci da due sconfitte consecutive in campionato. Dopo la sconfitta con il PSV capolista (1-0), la squadra di van Bronckhorst ha perso in casa con il NAC Breda (2-0).

Manchester City - Shakhtar Donetsk

La squadra di Guardiola mette paura. Finalmente, sarebbe il caso di aggiungere. Gli investimenti estivi si stanno tramutando in risultati. Basti vedere le ultime tre partite di Premier League: 16 gol fatti, nessuno subito. Un rullo compressore, proprio come piace a Pep. Aguero il solito trascinatore, aiutato da Sterling e Gabriel Jesus. Senza dimenticare Sané. Allo Shakhtar servirà un'impresa per sbancare l'Etihad ed evitare di uscirne con le ossa rotte. Intensità ed esperienza, queste le armi che utilizzeranno gli ucraini.

GRUPPO G: Besiktas - Lipsia

Forse il gruppo più equilibrato della competizione, con i turchi che hanno stupito all'esordio andando a vincere in casa del Porto. Un successo che gli è valso il primato nel girone e che consente alle aquile di affrontare il Lipsia con i favori del pronostico. Sottovalutare l'avversario non è nell'indole della squadra di Gunes, reduce dalla sconfitta nel derby con il Fenerbahce per 2-1 (5 espulsi). Attenzione quindi all'imprevedibilità del Lipsia, che ha iniziato la Bundesliga in altalena (3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte).

Monaco - Porto

Da una parte i campioni di Francia, che dall'inizio della stagione hanno commesso solo un passo falso. Dall'altra il Porto che, già dalla seconda giornata, non ha altro risultato al di fuori della vittoria. Sarà anche una sfida tra centravanti, con Falcao e Aboubakar pronti a scatenarsi. Per il tecnico del Monaco, Leonardo Jardim, si tratta di un match particolarmente sentito. Lui, allenatore portoghese, cresciuto nel Braga e affermatosi nello Sporting Lisbona.

GRUPPO H: Borussia Dortmund - Real Madrid

La miglior difesa d'Europa contro il capocannoniere della storia della Champions League. La gara tra Borussia Dortmund e Real Madrid potrebbe essere riassunta così: partita mai banale, ricca di gol e spettacolo. Di solito ha la meglio chi gioca in casa. E non stupisce visto che al Signal Iduna Park la squadra di Bosz ha sempre vinto. Non possono dire lo stesso i ragazzi di Zidane, che nell'ultimo match al Bernabeu si sono fatti sorprendere dal Betis (1-0). Una sconfitta che ha fatto scalpore, lenita a mala pena contro l'Alaves. Servirà il Real formato Champions per scacciare i fantasmi dell'ultimo mese.

APOEL - Tottenham

Quando si dice che la trappola è dietro l'angolo. Dovrà fare molta attenzione la squadra di Pochettino, reduce dalla convincente vittoria contro il West Ham fuori casa (3-2). Il successo ottenuto all'esordio contro il Borussia dà fiducia, ma la trasferta cipriota nasconde più di qualche insidia. Anche se - a dir la verità - il rendimento in campionato dei ragazzi di Donis lascia qualche perplessità: tre partite giocate, appena 4 punti conquistati. Davvero poco per una squadra che ha vinto il campionato per quattro anni consecutivi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.