Cina, il Tianjin Quanjian di Cannavaro accusato di aver venduto il derby

La Chinese Football Association ha aperto un'indagine sul derby vinto 4-1 dal Tianjin Teda contro il Tianjin Quanjian di Cannavaro.

Cannavaro

560 condivisioni 58 commenti

Share

Come se non bastasse già la sonora sconfitta subita sul campo, i guai per il Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro potrebbero essere appena iniziati. Dopo il 4-1 rimediato nel derby contro il Tianjin Teda, la Chinese Football Association ha aperto un'indagine sulla partita. 

Qualsiasi violazione del normale fair play - recita il comunicato - sarà severamente punita secondo le leggi attuali.

Il Tianjin Teda sta lottando per non retrocedere e dopo questa vittoria si è portato momentaneamente fuori dalla zona rossa. La squadra di Cannavaro insegue invece il terzo posto - perso proprio dopo questo match - che vale il preliminare della AFC Champions League.

Il poker del Teda ha destato molti sospetti, il Quanjian è accusato di aver venduto la partita che ha visto protagonista assoluto Acheampong con due reti. Al termine del match, Cannavaro aveva parlato così:

Abbiamo giocato la peggiore gara da quando sono arrivato qui.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.