Liga, il Valencia vola con Zaza: Real Sociedad piegata 3-2 nel finale

Secondo successo consecutivo per i ragazzi di Marcelino, che salgono al quarto posto in classifica: determinante il piatto dell'ex Juve a cinque minuti dalla fine.

1k condivisioni 22 commenti

di

Share

Sinistro potente e linguaccia. È Simone Zaza l'ombre del partido nel match tra Real Sociedad e Valencia. L'attaccante italiano a cinque minuti dalla fine regala il gol che vale il secondo successo consecutivo alla squadra di Marcelino, ancora imbattuto in Liga. Partita piena di emozioni e in equilibrio fino all'ultimo. Ma alla fine arriva Zaza e i tifosi ospiti possono esultare. All'Anoeta è 3-2 per il Valencia, che si prende così il quarto posto in classifica davanti al Real Madrid.

Liga, la cronaca di Real Sociedad - Valencia

Stati d'animo contrastanti alla vigilia del match dell'Anoeta. La Real Sociedad è reduce da una pesante sconfitta nel turno infrasettimanale contro il Levante, mentre il Valencia arriva dalla cinquina rifilata al Malaga. Entrambe a 9 punti in classifica, premesse migliori non ci potrebbero essere.

Parte meglio la squadra di Marcelino, con Zaza protagonista sin dalle prime battute. Ma l'occasione buona capita al minuto numero 26: grande azione di Soler, che semina tutta la difesa, salta Rulli e calcia in diagonale. La sua conclusione rasoterra diventa un assist involontario per Rodrigo che la deve solo spingere dentro.

La reazione della Real Sociedad è immediata. Prima Juanmi e poi Xabi Prieto mettono in apprensione la retroguardia degli ospiti. Ed è proprio dal calcio d'angolo battuto dal numero 10 dei padroni di casa che arriva il gol del pari. A firmarlo è Elustondo, bravo a prendere tutti sul tempo e schiacciare in fondo alla rete.

Si va negli spogliatoi sul risultato di partirà tra le due squadre. In base a quello che hanno dimostrato sul campo, l'1-1 sembra il risultato più giusto al termine dei primi 45'.

Il secondo tempo

Stessa cattiveria del primo tempo, il Valencia rientra in campo con la voglia di vincere che aveva palesato già nella prima frazione. E dopo appena dieci minuti riesce a tramutare le minacce in fatti: merito dell'incursione di Nacho Vidal, che con un tocco sotto supera Rulli e riporta avanti i suoi.

Botta e risposta, proprio come nel primo tempo. Il Valencia rompe l'equilibrio, la Real Sociedad lo ricostruisce senza aspettare troppo tempo. Servono appena quattro minuti a Oyarzabal per far esultare i tifosi baschi per la seconda volta in serata. Rasoterra chirurgico che non lascia scapo al portiere ospite.

Ma gli episodi non si esauriscono alle reti messe a segno. Colpo di scena a 20 minuti dalla fine: secondo giallo per Zubeldia che lascia i compagni in inferiorità numerica. Ma stavolta è il Valencia a voler emulare gli avversari. Kondogbia, non contento, si fa cacciare alla soglia dell'80'.

Ma proprio quando è l'equilibrio a regnare sovrano, ci pensa Zaza (e la difesa ballerina della Real Sociedad) a regalare il vincitore della partita. Ripartenza fulminea, tre passaggi: Garay per Guedes, Guedes per l'ex attaccante della Juventus. È 3-2 Valencia, che vince la seconda gara consecutiva. Terzo ko per i ragazzi di Sacristan, dopo quelli con Levante e Real Madrid.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.