NFL week 3: sparatoria Rams contro i Niners, ma chi perderà la prima?

I Rams mettono in piedi uno show balistico nel thursday night, mentre domenica il piatto è ricco con tanti scontri diretti per un altro weekend di football NFL.

Rams ad alto voltaggio offensivo

49 condivisioni 0 commenti

di

Share

La terza settimana di NFL comincia subito con il botto, infatti la partita tra Rams e 49ers è un vero tourbillon di emozioni con L.A. che la spunta nel finale per 41-39 dopo colpi di scena degni di un thriller. S'inizia subito con l’intercetto di Hoyer e il conseguente touchdown di Gurley quando sul cronometro sono passati appena 12 secondi. Hyde prova a rispondere con il suo gioco di corsa (84 yards e 2 TD), anche se deve poi lasciare temporaneamente il campo. Alla prima pausa sono i Rams ad avere in mano le redini del gioco e il vantaggio a tabellone.  Si susseguono poi una serie di giocate incredibili: Garcon mette a segno una ricezione epica in allungo, mentre Goodwin tiene in campo una palla che neanche gli arbitri avrebbero potuto valutare correttamente riuscendo ad ancorare i piedi a terra con tutta l'inerzia del corpo che lo portava fuori dal campo. Questi due highlights portano ad altrettanti touchdown, anche se Goff orchestra alla perfezione i suoi (22-28, 292 yds e 3 TD) e colpisce la porosa difesa avversaria. 

Il quarto periodo è il nirvana delle emozioni: Celek riceve in endzone, ma Gould sbaglia l’addizionale. Poco dopo rispondono i Rams con Sammy Watkins che si rende protagonista di un paio di magate e infine arriva la riscossa dei Niners che vanno vicini all’impresa. Hoyer pesca Taylor per il touchdown, sul ritorno di kick Cooper cucina la frittata commettendo un sanguinoso fumble che prontamente viene punito con Hyde che ci mette quattro down (primo a convertire in TD due quarti down dai tempi di Michael Turner nel 2008) per chiudere tre yards fino alla endzone. Non riesce la conversione da due punti e allora la soluzione è una sola: onside kick. 

I Niners ricoprono anche quello e si tengono aperta una speranza di vittoria. Hoyer però non riesce ad avanzare di una singola yard nei quattro tentativi successivi e il primo down della vittoria Rams è firmato ancora da Gurley che chiude un’altalena splendida di emozioni nel thursday night con più punti totalizzati, nonchè la prima partita della storia NFL terminata 41-39.

Lions Vs Falcons di cartello

Chi perderà la prima partita NFL?

Il programma domenicale è molto ghiotto perché cominciano a crearsi i primi valori in campo e una tra Falcons e Lions dovrà dire addio al proprio perfect record dopo le prime due partite. Al Ford Field va in scena l’incontro di cartello e i notevoli Lions di questo periodo incontrano dei Falcons che hanno mostrato perché possono tornare al Super Bowl con la vittoria sui Packers di settimana scorsa. È decisamente insidioso anche l’impegno degli Oakland Raiders che faranno visita ai Washington Redskins in netta ripresa dopo la sconfitta inaugurale contro gli Eagles. 

I Chargers dopo aver gettato alle ortiche due partite per altrettanti field goal sbagliati, trovano la peggior squadra per redimersi perché allo StubHub Center arrivano i lanciatissimi Kansas City Chiefs del rookie meraviglia Kareem Hunt. La squadra di Reid è sicuramente quella che ha impressionato di più in questo inizio e cadere 0-3 per i Chargers sarebbe una pesantissima mazzata per le ambizioni. 

Discorso diverso per i Ravens, che a casa di Jacksonville possono tranquillamente mettere il cruise e mantenere immacolato il proprio record, così come i Denver Broncos che possono ritrovarsi quasi inaspettatamente 3-0 lucrando una vittoria a casa dei Bills ancora in cerca d’identità. Infine gli Steelers, che sino a qui non hanno impressionato, hanno la possibilità di mantenere a zero la casella delle sconfitte con un impegno alla portata contro i Bears in quel di Chicago.

Eagles e Giants per un incontro già cruciale nella NFC East

Equilibrio e must win games

Lo showdown della NFC East tra Eagles e Giants mette Eli Manning con le spalle al muro, ma essendo anche l’esordio casalingo per Philly dopo due trasferte a Washington e Kansas City, non ci sarà di certo il tappeto rosso sull'erba del Lincoln Financial Field. I Giants non possono permettersi di andare 0-3 se non vogliono già perdere il treno del resto della division che si potrebbe trovare a 2-1 con tre squadre. Anche i Saints, dopo le polemiche sulla gestione di Payton e le esternazioni di Peterson, non hanno che la vittoria come obiettivo, se davanti non ci fosse la miglior difesa della lega nei Panthers che ha concesso la miseria di sei punti in due partite agli attacchi avversari (anche se sono stati i non irreprensibili Bills e Niners).

A Nashville i Titans ospitano i Seattle Seahawks in un’altra partita da seguire nel caso abbiate l'NFL Game Pass. Seattle ha tutt’altro che brillato nelle prime uscite, mentre Tennessee sembra poter dire la propria in questa stagione. Le partenze diesel della truppa di Carroll non sono uno scenario del tutto nuovo, ma ora Russell Wilson e i suoi ricevitori dovranno inserire le marce alte perché la legion of boom non può mettere le toppe troppo a lungo. 

Si chiuderà con il Monday night tra Cowboys e Cardinals in diretta sui canali Fox Sports, con i texani alla ricerca di riscatto dopo l’oscena prova di Denver dove hanno preso la più classica delle ripassate educative. Non è ammessa quindi alcun tipo di supponenza e forse la sberla ricevuta servirà da qui a fine stagione, con anche Ezekiell Elliott (nove corse per otto yards) che ha fatto il più classico dei mea culpa.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.