Svizzera: il presidente del Sion prende a schiaffi un bordocampista

La scena ha dell'incredibile, ed è stata riprese da diverse telecamere. Constantin, presidente del Sion, picchia in diretta il bordocampista che lo stava criticando.

242 condivisioni 11 commenti

di

Share

Scandalo nel calcio svizzero, ed è andato in diretta televisiva. Rolf Fringer, ex allenatore dello Stoccarda e della nazionale svizzera e attualmente opinionista tv, ieri sera è stato schiaffeggiato a bordo campo al termine della partita di campionato svizzero fra il Lugano e il Sion. Il presidente del club ospite Christian Constantin non aveva digerito alcune critiche, e dopo aver vinto 2-1 si è sfogato con chi aveva messo in dubbio il suo operato.

Il 60enne Constantin dopo la partita si è avvicinato a Fringer e ha clamorosamente cominciato a mettergli le mani addosso. Prima un paio di schiaffoni, poi un altro quando Fringer era caduto a terra. Le immagini sono state trasmesse in diretta e hanno ovviamente sconvolto tutti i tifosi svizzeri.

Il motivo dello sfogo è probabilmente dovuto alle critiche che Fringer nelle ultime settimane aveva mosso nei confronti del presidente Constantin durante la trasmissione Teleclub, una delle più famose in Svizzera. Il paradosso è che ora l’uno vuole denunciare l’altro e…viceversa.

Scandalo in Svizzera, Constantin picchia un bordocampista

Secondo il presidente Constantin, infatti, è stato Fringer a cercarsela. Le dichiarazioni del presidente del Sion (allenato dall’italiano Tramezzani) sono quasi peggio del suo gesto estremamente violento:

Fringer mi ha attaccato e criticato. L’ho preso a calci nel cu** e ora mi sento meglio. Fra l’altro ho presentato una causa per diffamazione e denigrazione.

Vota anche tu!

Il Sion dovrebbe esser penalizzato per il gesto violento del presidente?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

L’ex tecnico Fringer però ha ribadito la propria posizione, dicendosi sconvolto per l’atteggiamento del presidente del Sion:

Prima è venuto suo figlio, poi lui. Mi ha dato 3-4 schiaffi, io non ho reagito. Lo denuncerò per percosse.

Uno scandalo, andato in diretta sulla tv svizzera. E che ha comprensibilmente sconvolto il pubblico.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.