Svizzera: il presidente del Sion prende a schiaffi un bordocampista

La scena ha dell'incredibile, ed è stata riprese da diverse telecamere. Constantin, presidente del Sion, picchia in diretta il bordocampista che lo stava criticando.

242 condivisioni 11 commenti

di

Share

Scandalo nel calcio svizzero, ed è andato in diretta televisiva. Rolf Fringer, ex allenatore dello Stoccarda e della nazionale svizzera e attualmente opinionista tv, ieri sera è stato schiaffeggiato a bordo campo al termine della partita di campionato svizzero fra il Lugano e il Sion. Il presidente del club ospite Christian Constantin non aveva digerito alcune critiche, e dopo aver vinto 2-1 si è sfogato con chi aveva messo in dubbio il suo operato.

Il 60enne Constantin dopo la partita si è avvicinato a Fringer e ha clamorosamente cominciato a mettergli le mani addosso. Prima un paio di schiaffoni, poi un altro quando Fringer era caduto a terra. Le immagini sono state trasmesse in diretta e hanno ovviamente sconvolto tutti i tifosi svizzeri.

Il motivo dello sfogo è probabilmente dovuto alle critiche che Fringer nelle ultime settimane aveva mosso nei confronti del presidente Constantin durante la trasmissione Teleclub, una delle più famose in Svizzera. Il paradosso è che ora l’uno vuole denunciare l’altro e…viceversa.

Scandalo in Svizzera, Constantin picchia un bordocampista

Secondo il presidente Constantin, infatti, è stato Fringer a cercarsela. Le dichiarazioni del presidente del Sion (allenato dall’italiano Tramezzani) sono quasi peggio del suo gesto estremamente violento:

Fringer mi ha attaccato e criticato. L’ho preso a calci nel cu** e ora mi sento meglio. Fra l’altro ho presentato una causa per diffamazione e denigrazione.

Vota anche tu!

Il Sion dovrebbe esser penalizzato per il gesto violento del presidente?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

L’ex tecnico Fringer però ha ribadito la propria posizione, dicendosi sconvolto per l’atteggiamento del presidente del Sion:

Prima è venuto suo figlio, poi lui. Mi ha dato 3-4 schiaffi, io non ho reagito. Lo denuncerò per percosse.

Uno scandalo, andato in diretta sulla tv svizzera. E che ha comprensibilmente sconvolto il pubblico.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.