Probabili formazioni Serie A: la sesta giornata di campionato

Nainggolan torna titolare nella Roma, Allegri conferma Higuain nel derby della Mole. Cambi nell'Inter, dove Brozovic potrebbe prendere il posto di Joao Mario.

Serie A, le probabili formazioni della 6a giornata

239 condivisioni 4 commenti 4 stelle

di

Share

Il turno infrasettimanale di campionato è finito solo due giorni fa ed è già tempo di pensare alla sesta giornata di Serie A che si aprirà sabato 23 con ben 3 anticipi in cui saranno impegnate anche le due squadre in testa alla classifica, Napoli e Juventus.

Come al solito analizzeremo le probabili formazioni in Serie A, che si aprirà con l’ormai consueto anticipo delle 15:00 di sabato in cui la Roma ospiterà l’Udinese, mentre alle 18:00 il Napoli farà visita alla SPAL. Il big match del turno però è sicuramente il derby della Mole fra Juventus e Torino che si giocherà all’Allianz Stadium alle 20:45 di sabato.

Nelle partite di domenica spicca il doppio confronto incrociato Milano-Genova, con la Sampdoria che sfiderà il Milan a Marassi nella partita delle 12:30 e l’Inter che ospiterà il Genoa alle 15:00. La sesta giornata di Serie A sarà chiusa dal posticipo serale delle 20:45 fra la Fiorentina e l’Atalanta al Franchi di Firenze.

Probabili formazioni Serie A: 6a giornata

Nainggolan della Roma
Nainggolan torna titolare nella Roma

Ecco dunque le probabili formazioni in Serie A: si parte con l’anticipo delle 15:00 di sabato fra Roma e Udinese.

Roma-Udinese (sabato, ore 15:00)

Di Francesco sembra intenzionato a fare qualche cambio rispetto alla squadra che ha passeggiato a Benevento. Fra i titolari torna Nainggolan e la fascia destra sarà completamente diversa: in difesa rientra Florenzi mentre nel tridente offensivo ballottaggio fra El Sharaawy e Defrel, con l'italiano favorito. Ancora non convocato Schick, che starà fuori per 15 giorni dopo il risentimento muscolare accusato in settimana.

Danilo è probabilmente out per via di un problema ai flessori, al suo posto dovrebbe esserci Angella. Behrami e Jankto giocheranno dal primo minuto, mentre in attacco Del Neri potrebbe lanciare Bajic al posto di Maxi Lopez.

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; El Sharaawy, Dzeko, Perotti.

Udinese (4-4-2): Scuffet; Larsen, Angella, Nuytinck, Samir; De Paul, Fofana, Behrami, Jankto; Bajic, Lasagna.

SPAL-Napoli (ore 18:00)

Napoli-Lazio
La SPAL ospita il Napoli

Schiattarella, Costa e soprattutto Borriello tornano dal primo minuto dopo la panchina nel match di San Siro contro il Milan. L'unico dubbio di Semplici sembra essere quello riguardante il partner d'attacco dell'ex Cagliari, con Antenucci favorito su Paloschi.

Sarri pensa alla partita di Champions League contro il Feyenoord di martedì e potrebbe fare qualche cambio in difesa, dove Maksimovic è il favorito per prendere il posto di Albiol. Mario Rui potrebbe esordire dal primo minuto, mentre Zielinski e Diawara giocheranno al posto di Jorginho e Allan. Il tridente d'attacco dovrebbe essere confermato.

SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi, F. Costa; Borriello, Antenucci.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

Juventus-Torino (ore 20:45)

Gonzalo Higuain
Higuain confermato da titolare

Allegri pensa a una difesa completamente nuova rispetto alla partita contro la Fiorentina: Chiellini e Benatia al centro, con Alex Sandro e Lichtsteiner sulle fasce. Pjanic rientra a centrocampo, mentre nei 4 davanti l'unico dubbio riguarda la fascia destra, con Cuadrado e Douglas Costa che si contendono una maglia. Ancora titolare Higuain nonostante le brutte prestazioni recenti.

Pochi dubbi nel Torino, con Mihajlovic che ritrova De Silvestri ma dovrà fare a meno di Barreca. Anche se Acquah potrà essere convocato, è probabile che giochi ancora Baselli nei due in mediana. Confermato il tridente con Niang, Ljajic e Iago Falque dietro Belotti.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain.

Torino (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N'Koulou, Moretti, Molinaro; Rincon, Baselli; Iago Falque, Ljajic, Niang; Belotti.

Sampdoria-Milan (domenica, ore 12:30)

Kessié e Bonucci
Il Milan va a Marassi contro la Sampdoria

Giampaolo torna a schierare il suo 11 titolare dopo il turn-over di Verona: Sala riprende il suo posto sulla fascia destra mentre Barreto sostituisce Linetty. Regini è in dubbio per un problema fisico, se non ce la facesse, dentro Ferrari. Zapata e Quagliarella giocheranno con dietro Ramirez.

Montella schiera di nuovo il Milan con la difesa a 3 grazie al rientro di Musacchio. Calabria sarà il quinto di centrocampo a destra, mentre André Silva andrà in panchina, con Bonaventura a centrocampo e Suso che farà coppia con Kalinic.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata.

Milan (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Kessié, Biglia, Bonaventura, Rodriguez; Suso, Kalinic.

Inter-Genoa (ore 15:00)

Brozovic all'Inter
Brozovic dovrebbe partire titolare

Due possibili novità nell'Inter: la prima riguarda il centrocampo, con Gagliardini che potrebbe dare un turno di riposo a Vecino e Joao Mario che non ha convinto nelle ultime partite e rischia di andare in panchina, con Brozovic al suo posto.

Juric conferma ancora Pellegri come centravanti titolare, davanti a Taarabt e Ricci. Spolli e Lapadula sono ancora infortunati, Bertolacci torna a centrocampo. Ballottaggio sulla destra fra Rosi (favorito) e Lazovic.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert; Gagliardini, Borja Valero; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi.

Genoa (3-4-3): Perin; Biraschi, Rossettini, Zukanovic; Rosi, Bertolacci, Veloso, Laxalt; Ricci, Pellegri, Taarabt.

Crotone-Benevento (15:00)

Crotone Inter
Il Crotone affronta il Benevento

Dato l'infortunio di Tonev, Nicola dà fiducia a Tumminello come compagno d'attacco di Budimir in questo scontro salvezza. Torna titolare Mandragora, se Martella non ce la fa a recuperare dai problemi fisici, gioca Pavlovic.

Ciciretti e D'Alessandro sono ancora fuori nel Benevento, accanto a Coda giocherà Iemmello. Costa torna fra i convocati ma non dovrebbe essere in condizione di partire dal primo minuto in difesa.

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Pavlovic; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Budimir, Tumminello.

Benevento (4-4-2): Belec; Letizia, Venuti, Lucioni, Di Chiara; Parigini, Cataldi, Memushaj, Lazaar; Iemmello, Coda.

Hellas Verona-Lazio (ore 15:00)

La Lazio gioca col Verona
La Lazio è in emergenza

Le probabili formazioni di entrambe le squadre saranno fortemente influenzate dagli indisponibili: infermeria piena per il Verona, con Pecchia che però ritrova Souprayen e Cerci, che giocheranno entrambi dal primo minuto. A completare il tridente con Pazzini e l'ex Atletico Madrid, Valoti è favorito su Kean.

Emergenza totale per la Lazio in difesa, dopo gli infortuni di Wallace, Bastos, De Vrij e Basta. Inzaghi sarà quindi costretto a cambiare modulo e passare alla retroguardia a 4 con Radu centrale affiancato dal giovane Luiz Felipe. Più difficile l'arretramento di Lucas Leiva nella difesa a 3, con Marusic che farebbe l'esterno a tutto campo.

Verona (4-3-3): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Heurtaux, Souprayen; Fossati, B. Zuculini, Bessa; Cerci, Pazzini, Valoti.

Lazio (4-3-2-1): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Radu, Lukaku; Parolo, Lucas Leiva, Lulic; Luis Alberto, Milinkovic-Savic; Immobile.

Cagliari-Chievo Verona (ore 15:00)

Il Cagliari ospita il Chievo
Il Cagliari gioca contro il Chievo

Pavoletti è uscito acciaccato dall'ultima partita, quindi accanto a Sau dovrebbe giocare Farias. Andreolli riprende il suo posto da titolare al centro della difesa al fianco di Pisacane. Joao Pedro confermatissimo nel ruolo di trequartista.

Tomovic dovrebbe giocare ancora a destra con Cacciatore terzino sinistro al posto di Gobbi, ancora malconcio. Pucciarelli farà coppia con Inglese davanti a Birsa mentre Castro rientra nel ruolo di mezzala.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Andreolli, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Farias, Sau.

Chievo Verona (4-3-2-1 ): Sorrentino; Tomovic, Dainelli, Gamberini, Cacciatore; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Pucciarelli.

Sassuolo-Bologna (ore 18:00)

Verdi Bologna
Verdi ancora titolare

Berardi ancora non convocato per il colpo al piede preso due settimane fa. Di Francesco continua con il 3-5-2, Adjapong ancora esterno a sinistra, con Matri che giocherà ancora titolare con Politano nel tandem offensivo.

Donadoni intenzionato a confermare la formazione che ha ben figurato nella partita contro l'Inter, tranne che per il ruolo di esterno d'attacco dove Di Francesco rischia di rimanere fuori per il problema muscolare accusato martedì sera. Al suo posto torna Palacio.

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Letschert, Cannavaro, Acerbi; Lirola, Sensi, Magnanelli, Duncan, Adjapong; Politano, Matri.

Bologna (4-3-3): Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Petkovic, Palacio.

Fiorentina-Atalanta (ore 20:45)

Caldara dell'Atalanta
L'Atalanta visita la Fiorentina

Qualche cambio in casa viola rispetto alla sconfitta dell'Allianz Stadium: Gaspar parte sulla fascia destra, Sanchez nei due di centrocampo al posto di Badelj, squalificato dopo l'espulsione contro la Juventus. Gil Dias potrebbe prendere il posto di Eysseric.

Rotazioni per Gasperini in vista dell'Europa League: Palomino rientra nei 3 di difesa, De Roon a centrocampo. Petagna giocherà titolare anche perché Cornelius è reduce da un'influenza, le fasce saranno occupate da Hateboer e Gosens, anche se ci può essere la sorpresa Spinazzola.

Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello; Gaspar, Pezzella, Astori, Biraghi; Sanchez, Veretout; Gil Dias, Thereau, Chiesa; Simeone.

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, Cristante, De Roon, Gosens; Ilicic, Gomez; Petagna.

Classifica 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.