Liga, Villarreal-Espanyol 0-0: tante occasioni ma nessun gol

Tante occasioni da una parte e dall'altra, ma il punteggio resta invariato: Villarreal ed Espanyol non si fanno male.

142 condivisioni 2 commenti

di

Share

Finisce a reti bianche il primo posticipo della 5° giornata di Liga. Allo Stadio della Ceramica, ex Madrigal, il Villarreal viene fermato sullo 0-0 dall'Espanyol, dopo novanta minuti divertenti nei quali è mancato solo il gol.

Con questo risultato le due compagini conquistano rispettivamente il settimo e il quinto punto stagionale. Lo scossone in classifica non è arrivato, eppure sia i padroni di casa che gli ospiti, stasera, hanno dimostrato di valere di più dell'attuale posizione.

Avranno la possibilità di rifarsi nella prossima giornata, quando il Sottomarino Giallo sarà ospite del Getafe, mentre i biancoblu affronteranno il Deportivo.

Il racconto di Villarreal v Espanyol

Villarreal v EspanyolCopyright La Liga
Una fase del match

4-4-2 per entrambe le squadre, e non potrebbe essere altrimenti visto che per cinque anni l'allenatore del Villarreal è stato il vice di quello dell'Espanyol. Fran Escriba affronta il suo ex capo con la coppia d'attacco formata da Cedric Bakambu e Carlos Bacca; sull'altra panchina, Quique Sanchez Florez si affida agli ex Leo Baptistao e Gerard Moreno.

L'inizio di campionato di valenciani e catalani non è stato dei migliori, anche se nell'ultimo turno tutte e due le formazioni hanno trovato i tre punti. Sbaglia, comunque, chi immaginava un match statico, tra squadre impegnate a difendere piuttosto che ad attaccare, perché se il punteggio rimane sullo 0-0, la colpa è da attribuire alla poca freddezza degli attaccanti (vedi Castillejo, Jurado, Bakambu e di nuovo Castillejo) e alla parata di Mariano Barbosa sul colpo di testa di Hermoso. Particolare la storia dell'estremo difensore del Villarreal, terzo nelle gerarchie di Escriba e improvvisamente protagonista dopo gli infortuni di Sergio Asenjo e Andres Fernandez (era addirittura in dubbio per una botta alla testa, con conseguente trauma cranico, rimediata contro l'Alaves).

La capocciata di Hermoso non è l'unico tentativo che fa urlare al gol i tifosi, visto che la splendida conclusione di Manu Trigueros per poco non va ad infilarsi sotto al sette della porta difesa da Paul Lopez, un altro che sa cosa vuol dire essere il terzo portiere, avendolo fatto l'anno scorso al Tottenham (tornato all'Espanyol è diventato il vice dell'ex Milan Diego Lopez, ancora convalescente dopo l'infortunio).

Secondo tempo: vincono i portieri

MarianoCopyright GettyImages
Mariano Barbosa, portiere del Villarreal

I buoni ritmi della prima frazione non vengono replicati nella ripresa ed Escribà fa esordire Roberto Soriano, anche lui reduce da un guaio muscolare. A sfiorare il gol è però Gerard Moreno, che impegna Mariano con un preciso diagonale. Nei pressi dell'altra porta è da sottolineare la giocata nello stretto di Bakambu, fermato solo un grande intervento di Lopez. Il Sottomarino Giallo si fa poi pericoloso due volte con Soriano e una con Unal, ma nessuno dei due trova lo specchio della porta e la gara, nonostante le buone occasioni, termina senza reti.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.