Forlan attacca Dani Alves: "È lo zerbino di Neymar"

L'ex attaccante di Atletico Madrid e Inter non ha particolarmente gradito la presa di posizione del brasiliano nella querelle Neymar vs Cavani.

1k condivisioni 38 commenti

di

Share

A Parigi tiene banco il caso che vede coinvolti Neymar e Cavani. In attesa di traghettare il PSG verso orizzonti di gloria, i due stanno mostrando al mondo il lato peggiore dello stardom: la smania di protagonismo a tutti i costi, ben rappresentata dal diverbio durante il match con il Lione per decidere a quale delle due maestà spetti di battere i calci piazzati per diritto divino.

Secondo quanto riporta la stampa francese, oggi, alla ripresa degli allenamenti, è atteso un confronto tra le due superstar del club. Unai Emery ha proposto un salomonico compromesso. che presumibilmente scontenterà tutti: si tira una volta per uno. Una mezza sconfitta per Edinson Cavani, stufo di far da secondo violino (dopo aver recitato la parte per Ibrahimovic) e una vittoria solo parziale per Neymar, che in virtù di quei 222 milioni spesi dallo sceicco si aspetterebbe qualcosa di più di una diarchia. 

La toppa reggerà, almeno per un po', ma sembra evidente che alla lunga a prevalere sarà il brasiliano, che ha già ricevuto l'investitura per diventare l'uomo-franchigia del club negli anni a venire. Dalla Spagna si vocifera addirittura che l'ex blaugrana abbia già chiesto la cessione di Cavani: non subito, di certo non a gennaio, ma prima o poi sarà accontentato.

Neymar contro Cavani, Forlan attacca Dani Alves

Cavani Neymar PSGGetty
I duellanti, Neymar e PSG

Non ci siamo dimenticati di Dani Alves, principale sponsor dell'approdo di Neymar a Parigi nonché suo amico fraterno. L'ex bianconero ha già fatto la sua (ovvia) scelta di campo, mettendosi in mezzo tra i due litiganti e parteggiando evidentemente per il connazionale. La cosa, tuttavia, non è piaciuta a Diego Forlan. L'ex attaccante di Atletico Madrid e Inter, per riequilibrare le forze, è intervenuto a difesa dell'amico Cavani:

Edinson sa come comportarsi e sa come gestire una situazione come questa. Fuori dal campo non si è costretti a essere amici, ma dentro bisogna essere una squadra e andare d'accordo. Neymar è arrivato a Parigi come il giocatore più costoso della storia, ma deve aver rispetto per uno come Cavani. Con Messi non si sarebbe mai comportato così

Ma la parte più succulenta dell'intervista concessa a Ovaciòn riguarda Dani Alves, definito da Forlan un "pollerudo" - parola machista che, in Sudamerica, indica spregiativamente quegli uomini che si fanno comandare a bacchetta dalle loro compagne (uno zerbino, diremmo noi):

Se c'è un problema tra loro (Neymar e Cavani, ndr), che è una cosa normale, non ha senso che si metta in mezzo Dani Alves, come se fosse il suo zerbino. Così non va bene. Mi fa arrabbiare e mi metto nei panni di Edinson, perché Alves, sottraendogli il pallone per far calciare Neymar, si è comportato come un bambino. E invece parliamo di adulti.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.