Liga, Messi poker servito: il Barcellona batte l'Eibar 6-1

Sesta vittoria consecutiva, 6 gol, uno show della Pulce. Primo posto in classifica, segnale chiaro a questo campionato. Di Paulinho e Denis Suarez le altre reti blaugrana.

2k condivisioni 67 commenti

di

Share

Lionel Messi fa il Lionel Messi. Sono finiti da tempo gli aggettivi per lui. Il Barcellona tramortisce l'Eibar con un sonoro 6-1: poker della Pulce che mette lo zampino anche negli altri gol della serata che portano la firma di Paulinho e Denis Suarez. Blaugrana non in formissima ma super efficaci.

L'unica gioia ospite è merito di Sergi Enrich. Poca roba contro un alieno in campo. La squadra di Valverde sale a quota 15 punti in classifica: per ora nessuno ha notato la partenza di Neymar e l'assenza (purtroppo per infortunio) di Dembélé.

Messaggio chiaro e tondo a tutta la Liga e a Cristiano Ronaldo. Il portoghese esordirà tra qualche ora con il suo Real Madrid dopo la squalifica. Messi sta volando anche in classifica cannonieri: 9 reti in 5 partite. Da capogiro.

Liga, Barcellona nel segno di Messi

Tre minuti e prima opportunità per l’Eibar: servono i guantoni di ter Stegen per neutralizzare il tiro di Sergi Enrich. E poi ancora Inui, il tedesco questa volta mette in angolo. Fine delle difficoltà per il Barcellona. Al 20’ Galvez stende Semedo in area, è rigore. Messi, con poca rincorsa e con un tocco morbido, segna e fa 1-0. Dopo 7’ ancora la Pulce impensierisce gli ospiti, Dimitrovic si distende e devia in corner. Sul traversone stacca altissimo Paulinho e di testa realizza il 2-0. Secondo gol consecutivo per il brasiliano ex Tottenham dopo quello al Getafe. 

Numeri da fenomeno

In ogni gol del Barcellona c’è sempre lo zampino di Lionel Messi. Minuto 54, la Pulce impegna ancora Dimitrovic che non tiene il pallone. Arriva Denis Suarez per il tris. L’Eibar però non si sgretola e reagisce. Sergi Enrich sorprende Piqué e Mascherano, con un tocco ravvicinato sul cross di Juncà accorcia le distanze. Match aperto, ma per appena 3’.

Riecco Messi, un tiro da biliardo. In mezzo all’area, con il mancino, trova l’angolino con un tocco precisissimo. Gol numero 41 nel 2017, 355 in Liga, 24 nelle ultime 15 partite. Numeri da alieno, che stasera è sbarcato di nuovo al Camp Nou. E ancora: ter Stegen para, poi fa ripartire i suoi con tre avversari disperati che provano a togliere il pallone al fenomeno: niente da fare e 5-1. Trentanovesima tripletta con il Barcellona.

Finita? Non proprio. C’è tempo anche per il poker dell’argentino: 6-1 finale. Che festa al Camp Nou, tutti in piedi per l’ennesima prova fenomenale del giocatore con la dieci sulle spalle.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.