WWE Raw verso No Mercy, Braun Strowman si prepara per Brock Lesnar

Il General Manager Kurt Angle è carico per i due match "da Wrestlemania": e The Miz chiede uno sfidante all'altezza.

122 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ultima puntata di WWE Raw prima di No Mercy, il Pay-Per-View che andrà in scena questa domenica 24 settembre allo Staples Center a Los Angeles, in California.

Sarà l'occasione per vedere l'uno di fronte all'altro Braun Strowman e Brock Lesnar, così come John Cena e Roman Reigns.

Il roster rosso si prepara per l'evento, sempre in California, allo Sap Center di San Jose, ed il primo a fare il suo ingresso sul ring è Kurt Angle. Non resta dunque che cominciare il nostro racconto, come sempre nella rubrica WWE-ek Raw a cura di FOX Sports.

WWE Raw

Il General Manager di WWE Raw prende subito parola, non nasconde l'eccitazione per i due match "da Wrestlemania" in programma domenica a No Mercy, ma viene subito interrotto dall'ingresso di The Miz e il Miztourage. Il campione intercontinentale comincia a lamentarsi per il trattamento a lui riservato, visto che anche a Summerslam non era in programma un suo match per difendere il titolo.

Kurt Angle gli risponde che lo stava proprio per annunciare, perché stasera si sfideranno Elias Samson, Matt Hardy, Jeff Hardy e Jason Jordan, con in palio una Intercontinental Title Shot. The Miz ironizza sul fatto che ci sia il figlio di Angle, sottolineando che il GM abbia un trattamento di favore nei suoi confronti, quando invece dovrebbe privilegiare gente come Bo Dallas o Curtis Axel.

Arriva sul ring proprio Jason Jordan, che strappa il microfono a The Miz, gli dice di non permettersi più di trattare suo padre in quel modo e suggerisce di aggiungere i due membri del Miztourage al match in programma. Kurt Angle accetta, sarà un Six Pack Challenge. Sembrano tutti soddisfatti, Jordan attacca The Miz, poi intervengono Dallas e Axel che permettono al loro leader di scappare, salvo poi essere gettati fuori dal ring dallo stesso Jason Jordan.

Alexa Bliss vs Nia Jax

Dopo aver visto Kurt Angle tranquillizzare il figlio e spiegargli che è normale che si creino certe situazioni, ma che a volte bisogna anche saper lasciar correre e far parlare il ring, andiamo diretti al primo match della serata, quello tra Alexa Bliss e Nia Jax, senza il titolo in palio.

La campionessa fa di tutto per cercare di scappare, viene interrotta dall'arrivo di Sasha Banks. Nia Jax riporta Alexa sul ring e si va a prendere la vittoria con un Samoan Drop devastante.

Subito dopo Sasha Banks la attacca, ma Nia riesce a liberarsi anche di lei. Suona la musica di Bayley! L'ex campionessa rientra dunque dall'infortunio e si allea con Sasha e Alexa, tutte e tre contro Nia Jax, che viene atterrata con una tripla Spear. Le tre esultano insieme, ma l'idillio dura poco: Sasha colpisce Alexa con dei calci, Bayley esegue il Bayley to Belly. E l'incontro femminile si conclude così.

Sheamus e Cesaro sul ring

I due ex campioni di coppia se la prendono con Dean Ambrose e Seth Rollins, accusati di vivere nel passato e di non sopportarsi in realtà. Ecco perché loro ne approfitteranno a No Mercy e torneranno campioni. Arrivano sul ring i due WWE Raw Tag Team Champions che rispondono per le rime con il microfono e alla contesa si aggiungono anche Anderson e Gallows. E quando danno dei Nerd ai campioni, scoppia il putiferio sul ring. Non resta che far partite un Triple Threat Tag Team Match.

Sheamus e Cesaro vs Karl Anderson e Luke Gallows vs Seth Rollins e Dean Ambrose

Un match interminabile, difficilmente controllabile dall'arbitro. E come spesso accade in questo tipo di incontri a vincere sono i più furbi. Sheamus e Cesaro si dimostrano tali, perché dopo una lunga serie di intromissioni, Dean Ambrose esegue la Dirty Deeds su Anderson, ma viene buttato fuori da Sheamus che schiena il membro del The Club e si prende la vittoria.

Backstage

Viene inquadrato Miz e il Miztourage, con Bo Dallas e Curtis Axel che avvertono il loro capo che in caso di vittoria non faranno sconti. Il Magnifico gli dice di fare un passo per volta e che l'obiettivo ora è dimostrare che valgono più di Jason Jordan. I due sembrano convinti.

Passiamo con le telecamere da Kurt Angle al telefono, interrotto da Goldust, che chiede un nuovo incontro con Bray Wyatt, questa volta non da Goldust, ma da l'uomo che c'è dietro, Dustin Rhodes. Angle non è convinto, ma alla fine accetta la richiesta.

Curt Hawkins vs Apollo Crews

Sul ring troviamo Curt Hawkins, che si dice pronto per interrompere alla sua striscia di 114 sconfitte consecutive e chiama uno sfidante a caso. Si presenta Apollo Crews (accompagnato da Titus O'Neil), che si libera dell'avversario in poco tempo con la Spinning Sit-Out Powerbomb. La striscia negativa si allunga a 115.

Intervista doppia Brock Lesnar e Braun Strowman

Parte l'intervista doppia tra i due protagonisti del Main Event di No Mercy. Chiedono a Brock Lesnar cosa significhi per lui sentirsi sfavorito, a rispondere è Paul Heyman, che spiega come non sia una novità, ma che alla fine a vincere sarà sempre The Beast. Poi tocca a Braun Strowman parlare, dicendo che i fatti parlano per lui e che nelle ultime occasioni ha sempre steso Lesnar.

Tocca di nuovo a Brock, o meglio a Heyman, che spiega come rispetti Strowman, capace di sopravvivere a Suplex City. Strowman interrompe dicendo che entrerà a Suplex City e la raderà al suolo.

Heyman replica sottlineando come abbia risvegliato la Bestia e Brock Lesnar ha capito che non sarà sufficiente un Suplex, ma che dovrà pestare l'avversario fino a lasciarlo in fin di vita, devastandolo. Braun Strowman non è assolutamente preoccupato, dice che è lui che prende le decisioni e che per quanto possano parlare, domenica sarà lui a vincere. Dopo un nuovo sproloquio di Heyman, finalmente Lesnar decide di prendere parola:

Braun, io ti voglio ringraziare per avermi chiuso in un angolo e per avermi sfidato. In queste situazioni do il meglio di me stesso. Ci vediamo domenica. A Suplex City, troietta.

Viene annunciato che Bayley è stata inserita nell'incontro per il titolo femminile di WWE Raw a No Mercy, che diventa quindi un Fatal-5 Way Match. Emma su Twitter non sembra gradire...

Roman Reigns sul ring

Sul ring si presenta Roman Reigns che prende il microfono:

John Cena è forse il miglior parlatore di tutti i tempi. A parole è bravo, ma a volte dice delle stronzate. Come quando cerca di dire che sono il nuovo John Cena. Vi pare che io cammini come lui o mi vesta come lui? Se così fosse non avrei una carriera in WWE. Io non sono come John, io lascio che siano le mie azioni a parlare per me. Quando dico qualcosa, questa ha un significato. Se dico che Cena è un falso di merda, è perché lo è davvero. Il più grande ipocrita ad aver messo piede su un ring WWE. Se non credete a me, sarà lo stesso John a dirvelo.

Viene mandato un video di John Cena, quando nel febbraio 2012 attaccava The Rock al microfono per il fatto di essere un part-timer. Riprende parola Reigns e chiede di chiamare John Cena al pubblico di San Jose, poi risponde che John non c'è:

Ogni cosa che ha detto nel passato era una bugia, solo chiacchiere. Ecco perché a No Mercy sarà lo stesso risultato di quella edizione di Wrestlemania. Solo che Cena sarà sconfitto da un samoano diverso. Ciao "stella del cinema"...

Bray Wyatt vs Dustin Rhodes

Siamo arrivati al match richiesto da Goldust, che affronta Bray Wyatt da Dustin Rhodes. Il match parte in modo molto duro, ma a vincere è ancora l'ex leader della Wyatt Family con la sua Sister Abigail. Al termine dell'incontro arriva Finn Balor, che si rivolge a Wyatt e gli chiede: "Se il creatore del demone è l'uomo, chi è più pericoloso?".

Enzo Amore sul ring

Enzo Amore fa il suo ingresso e dice che a No Mercy strapperà la cintura di campione dei Cruiserweight a Neville. Suona però la sigla di Braun Strowman, che si avvia verso il ring e trascina con sé il malcapitato, disintegrandolo con una Chokeslam e la Running Powerslam.

Strowman se ne va, incrocia Neville, che vede bene di non intralciare il cammino del Mostro che cammina tra gli uomini e si dirige verso Enzo Amore, sul quale esegue la Red Arrow, per poi scimmiottarlo facendo le sue mosse e chiedendogli "How you're doing?".

Neville vs Gran Metalik

Ora è il momento dell'incontro del campione dei pesi leggeri, contro un Gran Metalik in grandissima forma. Non basta per avere la meglio su Neville, che lo incastra nella Ring of Saturn e lo porta a cedere.

Matt Hardy vs Jeff Hardy vs Jason Jordan vs Elias Samson vs Curtis Axel vs Bo Dallas

Eccoci arrivati al Main Event della serata, aperto dalla solita canzone di Elias Samson, interrotta in questo caso dall'ingresso degli Hardy Boys. Arrivano così tutti gli altri wrestler (con The Miz a scortare il Miztourage) per dare inizio al match.

A vincere è proprio Jason Jordan, che esegue una Pop-Up Neckbreacker su Curtis Axel e diventa il primo sfidante di The Miz.

Il campione intercontinentale sale sul ring e applaude ironicamente il suo nuovo avversario a No Mercy, poi lo attacca, ma gli vengono rifilati due Belly to Belly Suplex. Viene salvato solo dal Miztourage, che fa scattare il pestaggio. E con queste immagini (e qualche offesa da parte di The Miz a Jason Jordan) ci avviamo verso No Mercy!

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.