Antonio Razzi: "Dybala venga in Corea del Nord per la pace nel mondo"

Il senatore, famoso per le esternazioni e per il bizzarro ruolo di paciere tra USA e Corea del Nord che si è assegnato da solo, lancia un appello: "Dybala venga con me in Corea".

Senatore Antonio Razzi invita Dybala in Corea del Nord

1k condivisioni 50 commenti

di

Share

Il Senatore Antonio Razzi è celebre per i congiuntivi sbagliati e per le visite a Pyongyang, ma di recente si è inserito in qualità di missionario di pace nella crisi internazionale tra Stati Uniti e Corea del Nord.

Senatore Razzi
Il senatore Antonio Razzi in visita a Pyongyang

Razzi ha dichiarato pubblicamente di aver scritto una lettera a Donald Trump e qualche mese fa l'ha taggato in un tweet che rapidamente ha fatto il giro del web. Nel post il senatore parlava così: "Dopo averti sostenuto nella tua campagna elettorale, lascia che ti presenti Kim Jong-Un".

L'ultima uscita del parlamentare abruzzese ha dell'incredibile e finisce per coinvolgere il capocannoniere della Serie A, Paulo Dybala. L'argentino infatti è stato individuato nel ruolo di "Ambasciatore per la pace" e gli è stato offerto un viaggio in Corea del Nord. La notizia è vera, sembra assurda, ma è stato chiesto alla Joya di allentare le tensioni tra Washington e Pyongyang.

Razzi: "Dybala e Il Volo in Corea del Nord per la pace"

Intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus il Senatore Razzi ha così parlato del suo viaggio rimandato in Corea del Nord:

Il viaggio in Corea l'ho rinviato. Non per paura, sia chiaro! Io non ho paura di niente e di nessuno perché sono sempre stato così nella mia vita. Se Kim Jong-Un sapesse che qualcuno lo chiama "ciccione" non si arrabbierebbe, sa che scherzare fa bene al cuore. È un uomo di mondo, sa stare allo scherzo.

Poi il surreale appello rivolto a Dybala e al trio di tenori Il Volo:

Voglio portare Dybala in Corea del Nord e sto provando anche con Il Volo. So che Kim Jong-Un è un grande appassionato di sport e musica. Per questo proverò a coinvolgere il fuoriclasse della Juventus. Se porto Dybala, lo stadio da 200mila spettatori si riempie e devono mettere pure i maxischermi fuori. Sarebbe una festa nazionale.

Chissà cosa penserà Dybala di questo invito e se riuscirà a capire che le parole del senatore Razzi devono essere prese con le pinze. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.