China Station: settimana amara per il Guangzhou, Tevez torna al gol

L'Evergrande viene eliminato dalla Champions League asiatica nonostante il 5-1 allo Shanghai SIPG. Gli uomini di Villas-Boas approfittano dello stop dello stesso Guangzhou in campionato e recuperano due punti alla capolista dopo il 6-1 nel derby.

313 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sarebbe potuta essere una delle rimonte più entusiasmanti della storia del calcio asiatico, è finita con l'amaro in bocca per il Guangzhou Evergrande, che dopo aver ribaltato lo 0-4 dell'andata ha visto sfumare dagli undici metri la possibilità di accedere alla semifinale di AFC Champions League.

Una grande partita, quella giocata dagli uomini di Scolari, capaci di recuperare i quattro gol di scarto con le doppiette di Alan Carvalho e Ricardo Goulart e di pareggiare, nei tempi supplementari, la rete di Hulk con la terza realizzazione di Goulart (i gol fatti nei supplementari non valgono per il conteggio delle reti in trasferta).

Dal dischetto è stato decisivo l'errore dello stesso Goulart, l'unico a sbagliare il proprio penalty prima dell'esultanza finale di Yu Hai. Ad avanzare è quindi lo Shanghai SIPG, che dopo aver eliminato il Jiangsu, ha fatto fuori anche i diretti avversari del campionato. Gli uomini di Villas-Boas affronteranno gli Urawa Red Diamonds, già incontrati nella fase a gironi della competizione (vittoria per 3-2 in Cina, ko di misura in Giappone).

Settimana amara per il Guangzhou, sorride lo Shanghai

Shanghai SIPGCopyright Twitter
Esultanza di gruppo per lo Shanghai SIPG

Per il Guangzhou Evergrande è stata decisamente una settimana amara, visto che dopo la fatica continentale la squadra allenata da Felipe Scolari è stata bloccata sul 2-2 dal Jiangsu di Fabio Capello. Contro la compagine del gruppo Suning sono andati ancora a segno Goulart e Alan, a rimontare le loro marcature ci hanno pensato invece Boyu e Song.

Il pari finale non fa altro che diminuire il distacco tra la capolista e lo Shanghai SIPG, ora sceso a 6 punti. Le Metal Eagles hanno travolto 6-1 lo Shenhua nel derby di Shanghai, umiliando i loro concittadini grazie alle doppiette di Hulk e Wu Lei e alle reti di Akhmedov e Shenglong (un assist per Oscar, autore di una grande prestazione). Non è bastato il terzo acuto in campionato di Carlos Tevez, subentrato nel secondo tempo a uno spento Gio Moreno.

Shanghai StadiumCopyright Twitter
Il clamoroso risultato del derby di Shanghai sul maxischermo dello stadio

Conferme per Pellegrini e Cannavaro, frena Pellè

Dietro alle due grandi arrivano buone conferme per Hebei Fortune e Tianjin Quanjian, entrambe vincitrici delle loro rispettive partite. Gli uomini di Manuel Pellegrini hanno battuto il Liaoning grazie ai gol di Lavezzi e Aloisio, mentre quelli di Fabio Cannavaro hanno superato il sempre pericoloso Chongqing con la doppietta di un super Anthony Modeste (assist per Witsel). Al quinto posto rimane lo Shandong, frenato dallo Yanbian ultimo in classifica nonostante la coppia d'attacco formata da Graziano Pellè e Papiss Cissé, tutti e due rimasti a secco.

Modeste WitselCopyright Twitter
L'abbraccio tra Modeste e Witsel: vola il Tianjin di Cannavaro

Nelle altre gare, ottimo 2-1 del Guangzhou R&F ai danni del Beijing Guoan (un gol e un assist per il capocannoniere Zahavi, non basta Jonatan Soriano ai capitolini); vincono pure il Guizhou, che supera con lo stesso risultato l'Henan con la rete decisiva di Ruben Castro, e il Changchun Yatai, che distrugge 5-1 il Tianjin Teda (un gol per Ighalo).

La classifica della Chinese Super League

Guangzhou Evergrande 57, Shanghai SIPG 51, Hebei 45, Tianjin Quanjian* 44, Shandong* 41, Guangzhou R&F 40, Beijing Guoan 37, Guizhou* 36, Chongqing 34, Changchun 31, Henan e Shanghai Shenhua* 24, Jiangsu* 23, Liaoning 17, Tianjin Teda* e Yanbian 16. (*: una gara in meno).

Il prossimo turno

Pellè Zhang ChiCopyright Twitter
Graziano Pellè festeggia con Zhang Chi: i due replicheranno l'esultanza anche contro lo Shanghai Shenhua?

Martedì 19 settembre verrà recuperata la gara della 7° giornata tra Shanghai Shenhua e Shandong Luneng, rinviata per l'incendio che nello scorso aprile danneggiò l'Hongoku Stadium. La 26° giornata inizierà venerdì 22 con Beijing Guoan-Shanghai SIPG e Chongqing Lifan-Guangzhou Evergrande (ore 13.35). Quattro partite sabato 23: Yanbian-Liaoning alle 9.30, Jiangsu-Guizhou, Shanghai Shenhua-Guangzhou R&F e Tianjin Teda-Tianjin Quanjian alle 13.30. Domenica toccherà infine a Changchun-Hebei (9.30) ed Henan-Shandong (13.30).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.