Liga, il Real Madrid riprende la marcia all'Anoeta: 3-1 alla Real Sociedad

La squadra di Zidane espunga San Sebastiàn grazie alle reti di Borja Mayoral (che propizia anche l'autogol di Kevin Rodrigues) e Bale. E ora torna Cristiano Ronaldo.

814 condivisioni 14 commenti

di

Share

C'è aria di grande sfida all'Anoeta di San Sebastian. La Real Sociedad, grande sorpresa di questo avvio di Liga, gioca per raggiungere le quattro vittorie consecutive che vorrebbero dire primo posto a pari punti con il Barcellona, il Real Madrid ha bisogno della vittoria come dell'ossigeno dopo due pareggi. Un altro passo falso gli farebbe perdere contatto con la squadra di Valverde.

Ma i punti di distanza con il Barça rimangono 4, poiché il gol di Borja Mayoral, l'autorete di Kevin Rodrigues (che aveva segnato il pareggio con un bel sinistro al volo) e il pallonetto di Bale regalano tre punti importantissimi ai Blancos, entrati per l'ennesima volta nella storia: oltre al Santos di Pelé, nessun'altra squadra nella storia aveva mai segnato per 73 partite consecutive (coppe comprese).

La prossima giornata, che vedrà il Real affrontare il Betis al Bernabeu, sarà il ritorno in campo dopo la squalifica di Cristiano Ronaldo, sicuramente carico e affamato di gol come non mai. Il campionato delle Merengues può e deve ripartire da qui. 

La cronaca di Real Sociedad vs Real Madrid

Inizio di gara equilibrato, il Real Madrid gestisce il possesso palla. La prima occasione è creata da Theo Hernandez, molto bravo a sfondare sulla sinistra e a trovare Asensio che però viene murato al momento del tiro. La risposta della Real Sociedad è un destro potente ma centrale da fuori area di Willian José, parato senza problemi da Keylor Navas. 

Al 19' la squadra di Zidane passa in vantaggio. Cross di Casemiro a trovare il controllo spalle alla porta di Sergio Ramos, che prima di tentare la conclusione in rovesciata viene anticipato da Borja Mayoral che con il destro spacca la porta. Per l'attaccante classe '97 è il primo gol in Liga con i Blancos alla nona presenza complessiva, mentre per il Real fanno 73 partite consecutive segnando almeno un gol: solo il Santos di Pelé ci era riuscito nella storia del calcio.

Il vantaggio Merengues non dura moltissimo, al 29' pareggia la squadra di Eusebio Sacristan. Su cross profondo di Odriozola, Kevin Rodrigues calcia al volo con il mancino e, complice Keylor Navas, la palla finisce in rete facendo esplodere l'Anoeta. Anche troppo, visto che nella nuova e provvisoria tribuna posta ai bordi del campo (causa lavori di ristrutturazione dello stadio) un fotografo rimane ferito ad una gamba a seguito della gioia dei tifosi di casa.

Dopo pochi minuti di pausa per i soccorsi al malcapitato, si riprende a giocare e il Madrid reagisce subito con un colpo di testa di Casemiro che impegna Rulli. Ma la retroguardia di Zizou continua a ballare e su un'azione fotocopia rispetto al gol che ha portato all'1-1 Rodrigues colpisce in pieno la traversa.

La sfortuna, per il portoghese, non finisce qui, perché sul contropiede seguente Borja Mayoral si libera di Llorente con un dribbling, calcia verso la porta e trova la deviazione decisiva di... Kevin Rodrigues. Nel giro di un minuto, dunque, il terzino passa dalla possibile doppietta all'autogol che porta nuovamente in vantaggio gli avversari.

La ripresa

Si riprende con la Real Sociedad più propositiva e vogliosa di pareggiare. A rendersi pericoloso per primo, però, è il Real Madrid con il solito Borja Mayoral, scatenato anche nel secondo tempo. Al termine di un contropiede, l'attaccante spagnolo calcia con il sinistro facendosi parare il tiro da Rulli, mentre sulla ribattuta conclude sull'esterno della rete.  

A mezz'ora dalla fine arriva il gol che mette in ghiaccio la partita. Lanciato in profondità da Isco, è Gareth Bale a firmare il 3-1 con una progressione delle sue e uno scavetto morbidissimo a superare Rulli. Per il gallese è il sesto gol segnato all'Anoeta in carriera: da quando è arrivato a Madrid nel 2013 ha sempre segnato ogni volta che è sceso in campo in questo stadio.

Il finale è ordinaria amministrazione per la squadra di Zizou, attenta e ordinata in campo. L'unico rischio arriva all'82' quando William José prova una volée molto complicata che trova la parata di Navas. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.