Liga, Las Palmas batte Athletic Bilbao 1-0 grazie all'ex Chelsea Remy

Remy nei minuti finali regala al Las Palmas i 3 punti contro l'Athletic Bilbao, 'reo' di aver messo in campo una formazione spuntata dal turnover e poco incisiva

232 condivisioni 3 commenti

di

Share

A Gran Canaria va in scena la quarta giornata della Liga, l'Athletic Bilbao deve arrendersi al Las Palmas che vince 1-0 grazie alla rete di Loic Remy.

Il Las Palmas ha voglia di punti perché ha una rosa importante, larga, che ha saputo sopperire a partenze big (Boateng su tutte) con arrivi di qualità, che i tifosi stanno imparando ad apprezzare partita dopo partita. Aquilani si becca più volte gli applausi dell'Estadio de Gran Canaria, l'ex Chelsea Remy riesce a dare la scossa a partita in corso, firmando la rete decisiva.

Kuko Ziganda, mister dell'Athletic, mette in campo una formazione inedita, con qualche scelta orientata ad un turnover annunciato, dopo le fatiche dell'Europa League. La squadra basca sembra comunque capace di imprimere un buon ritmo al match ma si muove un pochino spuntata, e paga tantissimo, forse troppo, qualche errore di troppo sotto porta. Il Las Palmas gioca un calcio interessante, senza riuscire quasi mai a raggiungere Calleri, terminale offensivo dei padroni di casa. Basta pescare una volta Remy, nei minuti finali, secondo gol consecutivo, per ghermire i 3 punti. 

Las Palmas e Athletic non si fanno male

Bel gioco, sfrontatezza, una certa dose di errori: Las Palmas e Athletic Bilbao iniziano subito forte. Il primo squillo è firmato Halilovic: 1-2 con Viera, conclusione secca, si rifugia in angola Kepa. Sempre Viera, pallone filtrante per Calleri che controlla male e serve Kepa. Il match è di alto profilo, grande qualità e voglia di giocarsela,  l'Athletic prova a rispondere: Williams come sempre poco cattivo sotto porta, si fa ipnotizzare da Chichizola, estremo difensori dei padroni di casa. Dopo un pronti-via ad alto voltaggio, il ritmo cala, c'è tempo per un bel tiro al volo di Sabin Merino (colpisce male, ma ottima coordinazione), su imbeccata di Vesga. Il volume della partita, dopo un inizio rock, si abbassa notevolmente, la grande qualità del 'mago' Viera non basta a risollevare i decibel. Halilovic si fa male, togliendo una variabile tecnica notevole al match, uno dei migliori per il Las Palmas. Nel recupero l'Athletic si affaccia in area con insistenza poco prima che le squadre rientrino negli spogliatoi per il break.

La decide Remy

Nella ripresa il trend dell'incontro non cambia: l'Athletic parte molto meglio, con una grossa palla-gol capitata sui piedi di Sabin Merino, che non è abbastanza rapido e non riesce a trafiggere Chichizola. Dopo un'ora di gioco mister Ziganda alza l'asticella, getta nella mischia Muniain e Aduriz, che dopo 7 secondi prende subito un cartellino giallo. Zoom su Calleri, 3 gol fino ad ora: la punta argentina viene guardato a vista da Laporte, che spesso lo neutralizza con efficacia. Con il doppio ingresso in campo i baschi trovano maggiori geometrie, Laporte sugli sviluppi di un calcio d'angolo colpisce di testa, ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Remy, appena entrato, guadagna sull'altro fronte un calcio di punizione, che Viera sparacchia alto. Nel finale tanti errori, le squadre boccheggiano su un terreno di gioco pesante. C'è ancora tempo per gli ultimi ribaltamenti di fronte: Muniain non fa in tempo a reclamare un calcio di rigore, che Tannane nell'altra metà di campo va a scheggiare il palo, con un tiro velenoso da fuori area. C'è tempo anche per il gol-partita: proprio l'ex Chelsea Remy, all'87', viene imbeccato in area, salta secco il suo marcatore e lascia partire un tiro secco che vale l'1-0 e i 3 punti in palio. Colpo troppo duro per i baschi: i pochi minuti a disposizione non servono, la reazione non arriva, Remy non lascia scampo. 



Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.