Bundesliga, l'Hoffenheim frena in casa: 1-1 con l'Hertha Berlino

La squadra di Nagelsmann non riesce a riprendersi la testa della classifica. In gol Wagner, ma nella ripresa pareggia Esswein. Capolista resta a sorpresa l'Hannover.

62 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Nella quarta giornata della Bundesliga l'Hoffenheim contro l'Hertha Berlino e non riesce a riprendersi la vetta della classifica: in gol Wagner al 6' e Esswein al 55'. In attesa del Borussia Dortmund i padroni di casa sono quarti con 8 punti. I berlinesi sono invece undicesimi a quota 5.

Bundesliga, Hoffenheim v Hertha Berlino: la gara

Benché entrambe le squadre avessero giocato giovedì in Europa League, la partita è veloce e divertente. Già al 6’ infatti l’Hoffenheim si porta in vantaggio: al 5’ Jarstein è bravo a deviare in angolo un bel colpo di testa di Wagner. Sull’angolo però è ancora Wagner a colpire di testa e a portare avanti i padroni di casa. Al 25’, su cross di Kaderabek è ancora Wagner a colpire di testa, ma Jarstein è attento e blocca. Al 30’ Demirbay calcia una punizione tagliata sulla quale Kaderabek viene anticipato di un soffio sul secondo palo. Al 37’ prima palla gol dell’Hertha: Esswein ci prova da fuori, Baumann riesce a bloccare in due tempi con la palla che però gli stava scivolando in porta.

Hoffenheim gol
I giocatori dell'Hoffenheim esultano dopo il gol

La ripresa

Nel secondo tempo l’Hertha cominci attaccando a testa bassa: al 49’ Esswein va al cross (un po’ sbilenco) che sorprende Baumann e sbatte sulla traversa. Al 50’ Leckie serve Duda che da ottima posizione si fa parare la conclusione da Baumann. Al 55’ il pareggio: Plattenhardt crossa dalla sinistra e trova Esswein che da due passi la butta dentro. Da quel momento l’Hoffenheim prova a riprendere in mano il gioco, ma si espone ai contropiede dell’Hertha. Al 71’ ci prova Weiser con una bella azione personale che viene però respinta dalla difesa di casa. Non serve nemmeno l’ingresso in campo di Uth per l’Hoffenheim che non riesce più a riportarsi avanti, lasciandosi sfuggire l’occasione di salire in testa alla classifica.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.