Atletico Madrid, inizia una nuova era al Wanda Metropolitano

Il 16 settembre 2017 resterà per sempre nella storia dei Colchoneros: stasera contro il Malaga si giocherà la prima partita nel nuovo stadio.

1k condivisioni 18 commenti 4 stelle

di

Share

A prescindere da come andrà la sfida di stasera (ore 20.45 in esclusiva su FOX Sports), quella tra Atletico Madrid e Malaga sarà una una partita che resterà per sempre nella storia dei Colchoneros. Inevitabile sia così, perché si tratta della prima gara nel Wanda Metropolitano, il nuovo stadio del club madrileno.

Ben 68mila persone potranno raccontare, tra qualche anno, di essere stati presenti per quell'occasione, potranno esibire il biglietto con gli amici, magari facendo morire d'invidia coloro che non sono riusciti a fare in tempo e che stasera si dovranno guardare la partita di fronte alla televisione.

È un giorno storico per l'Atletico Madrid, che cambia casa per la quinta volta in 114 anni: prima il Retiro, poi O’Donell, Metropolitano e Calderón. Fino ad arrivare al Wanda Metropolitano, appunto. Che questa sera ospiterà la partita tra la squadra allenata da Diego Simeone e il Malaga, un avversario che occuperà un posto nelle pagine di storia del club, così come era accaduto al Valencia, quando nel 1966 giocò la prima sfida con i Rojiblancos al Vicente Calderon.

Atletico Madrid, inizia una nuova era

E il destino si è divertito nello scegliere proprio il Malaga per affrontare l'Atletico Madrid nella prima al Wanda Metropolitano. Sì, proprio la squadra guidata da José Miguel González Martín del Campo, per tutti semplicemente Míchel.

Lui è il socio numero 28320 dell'Atletico Madrid, tessera sottoscritta nel giugno del 1976. E a sua disposizione avrà ben 3 prodotti della cantera dei Colchoneros: Borja Bastón, Keko e Roberto.

Sono tre degli 8 canterani che prenderanno parte alla partita di stasera da titolari, gli altri cinque vestiranno ovviamente la maglia Rojiblanca: Lucas, Thomas, Saúl, Koke e Gabi, il capitano dell'ultima partita il Calderon, con la fascia al braccio pure nella prima al Wanda Metropolitano. Quanto sarebbe romantico se a segnare la prima rete fosse proprio lui...

La prima al Wanda Metropolitano

Il programma di questo giorno storico è cominciato comunque di prima mattina, con lo svelamento del telo di 1300 metri posizionato sulla facciata principale. A partire dalle 11.30 poi sarà aperta la Fan Zone all'esterno, dove saranno esposti anche gli ultimi 5 trofei conquistati dall'Atletico Madrid.

Ci sarà anche la mascotte Indi, che alle 13, alle 15 e alle 18 farà la sua apparizione nello spazio dedicato ai bambini. Tra le 13 e le 18 ci saranno anche dei concerti, con tanto di happy hour (2 birre al prezzo di una).

Alle 19 saranno finalmente aperti i cancelli e a tutti i tifosi saranno consegnate delle bandierine per realizzare una scenografia gigantesca: per questo poco prima dell'inizio della partita sarà realizzata una fotografia a 360° che sarà presumibilmente molto suggestiva. La società ha informato i tifosi di non abbandonare il loro posto nemmeno al termine della gara, perché sono previste per loro varie sorprese. Insomma, è tutto organizzato nel minimo dettaglio per iniziare la nuova era dell'Atletico Madrid. Ora tocca agli uomini di Simeone rendere perfetta la festa attraverso una vittoria.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.