Roma, tutti con Di Francesco. Nainggolan: "Dette troppe cavolate"

Continua la bufera intorno al tecnico giallorosso, anche il centrocampista lo difende: "Chiacchiere, noi siamo tutti a sua disposizione. Io mezz'ala? Meglio, è il mio ruolo".

412 condivisioni 1 commento

di

Share

Allenare la Roma a Roma: una missione tanto difficile. Anche se ti chiami Eusebio Di Francesco, uno che la piazza la conosce bene dopo 4 anni da calciatore. L’ambiente è caldo, tra le vie della Capitale c’è sempre poca pazienza. Vincere tutto e subito. Così, se la squadra gira poco, arrivano le prime critiche.

L’allenatore è stato difeso: in primis dal presidente James Pallotta, poi da Totti, infine da un uomo spogliatoio come Radja Nainggolan. Basta? Forse no, ma per ora la morsa dei commenti duri, verso un tecnico che a detta di tanti non è all’altezza di una grande squadra, si allenta.

Dubbi sul modulo, sul carattere, sulla personalità. Di Francesco è nell’uragano dopo aver vinto con l’Atalanta, perso con l’Inter, retto botta con l’Atletico Madrid di Simeone in Champions League. La stagione della Roma è appena iniziata. Nainggolan predica solo calma e allontana certe voci. A modo suo.

Roma, immagine di Di Francesco
Roma, tutti con Di Francesco: anche Nainggolan lo difende

Roma, Nainggolan difende Di Francesco

Ai microfoni del ‘Romanista’, Radja Nainggolan difende la Roma e il tecnico Di Francesco. Il centrocampista, nelle vesti di avvocato, non ci sta:

Ho sentito troppe chiacchiere su di lui, ma tanto sapete come funziona il calcio. Hanno messo in mezzo anche Pallotta, che non ha detto nulla di male sull’allenatore. Di Francesco ha le sue idee, è giusto così. Noi giocatori ci siamo messi a completa disposizione. Ovvio, non può essere tutto perfetto, servono tempo e pazienza per vedere il gioco che ha in mente lui. Chi dice che non crediamo nel mister dice solo cazzate.

Roma, Nainggolan in Champions Legue
Roma, le difese del Ninja Nainggolan: siamo con Di Francesco

Chiaro, chiarissimo. E sulla posizione in campo (una delle cause delle critiche sull’ex Sassuolo), il Ninja ribadisce la sua volontà:

Per me quei dieci metri più avanti o più indietro non cambiano nulla. Non nego che la passata stagione per me sia stata importante con tanti gol. Con Spalletti giocavo più avanti, ora sono tornato a fare la mezz’ala, il mio ruolo. 

Momento tranquillo? Vedremo. Intanto la Roma si prepara ad affrontare Verona, Benevento, Udinese in Serie A, e Qarabag in Champions League. Partite sulla carta facili. Di Francesco andrà avanti con il suo 4-3-3, ha l’appoggio di tutti, le parole di Nainggolan sono un'altra conferma. I tifosi aspettano con fiducia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.