"Nell'Inter di Mourinho c'era chi arrivava ubriaco agli allenamenti"

Il racconto dell'ex Primavera nerazzurro Zicu. E spiega pure cosa fece Mou per superare il problema.

La vittoria della Champions League dell'Inter di Mourinho

1k condivisioni 61 commenti

di

Share

Era l'Inter del Triplete, quella di Mourinho, entrata nella storia. E come spesso accade, a distanza di anni emergono dei particolari che vanno a raccontare dei retroscena che hanno accompagnato la lunga cavalcata della squadra nerazzurra di quell'epoca, sotto la guida del tecnico portoghese.

Un allenatore che ha consentito all'Inter di tornare a vincere, come non riusciva a fare da decenni, installando di nuovo la mentalità vincente all'interno di un club prestigioso.

Per riuscire ad arrivare a certi trionfi, Mourinho ha usato come sempre tutto il suo repertorio: nei momenti di difficoltà è riuscito ad attirare tutta l'attenzione mediatica su di sé, proteggendo a spada tratta i suoi giocatori e mettendoli nella condizione di dare il meglio di loro, anche in segno di riconoscenza verso di lui.

"Veniva ubriaco agli allenamenti"

Sono pochi i giocatori che, una volta conclusa un'avventura con Mourinho, non lo identifichino come uno dei migliori allenatori mai avuti, se non il migliore. Questo perché tra lo Special One e i suoi giocatori si crea un rapporto profondo, di complicità. Come quello con un fratello maggiore, quando ti copre di fronte ai genitori in caso di necessità.

Ecco, è un po' quello che è successo nell'anno del Triplete. E a raccontarlo è un gregario come Ianis Zicu, zero presenze con l'Inter, ma - in qualità di giovane di buone speranze - tanti allenamenti in quella squadra vincente. Un gruppo di cui faceva parte anche il brasiliano Maicon:

Maicon era molto forte, ma spesso si presentava all’allenamento del lunedì completamente ubriaco.

Inter, Mourinho e Maicon insieme
Mourinho e Maicon, insieme ai tempi dell'Inter

La soluzione di Mourinho

E cosa ha fatto il "fratello maggiore" Mourinho? Semplice, ha trovato una soluzione che potesse far superare quel problema e permettere a Maicon di allenarsi con il resto della squadra:

Una volta Mourinho chiamò a raccolta tutti e chiese: "Come possiamo fare per allenarci con lui a posto?". Dopo quella riunione spostò la seduta alla sera, in modo tale che anche lui potesse partecipare. Queste situazioni in una squadra possono capitare, tocca al gruppo decidere.

In quel caso la decisione del gruppo è stata di "coprire" il loro compagno, con Mourinho in prima fila. E a giudicare dai risultati ottenuti dall'Inter in quella stagione, possiamo affermare che probabilmente sia stata la scelta giusta...

La vittoria della Champions League di Mourinho con l'Inter
Mourinho, la sua Champions League vinta con l'Inter

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.